in cucina

DSCF8867-rit

con i piccoli

DSCF9351-rit

a piedi o in spalla

DSCF9321-gd

orto e giardino

DSCF9325-gd

compliblog3 integralmente-rid

Il contest per il 3° compliblog di GocceD'aria è finito QUI trovate il PDF da scaricare e i vincitori. Continua invece la raccolta Integralmente d'estate (link sull'immagine a destra): vi aspetto con le vostre ricette!

Polpette raw noci e olive con salsa di peperoni gialli

on Lunedì, 22 Settembre 2014. Posted in cucina

Polpette raw noci e olive con salsa di peperoni gialli

DSCF1518Ieri è stata una giornata intensa, soprattutto la mattina dedicata alla festa delle associazioni della mia città che come ogni anno ci ha visti impegnati come associazione - gas nel punto ristoro con primi e verdure. Come sempre è stato un bel momento di condivisione nel quale festeggiavamo anche i 10 anni dell'associazione e del relativo gruppo di acquisto. Nel pomeriggio ci siamo concessi una passeggiata per prendere un gelato, ma al ritorno complice la stanchezza, la giornata pesante e i postumi del suo primo raffreddore, Lorenzo non voleva saperne di stare in auto e ci siamo dovuti fermare più volte, ritardando di parecchio il rientro a casa. Fortuna che a casa avevamo un po' di avanzi della festa, che sono diventati la nostra cena: un po' di tortino di mammut, salsa di mandorle, sformatini di amaranto e miglio alla zucca e anche un po' di pan-focaccia che avevo preparato per la cena di sabato! E poi di corsa a letto che oggi si riprende con una nuova settimana impegnativa!

 DSCF1514

Oggi torno a proporvi un piatto crudista, la ricetta è presa dal libro di Sara Cargnello "Tutto crudo in cucina" di cui vi ho già parlato. Però ho leggemente modificato la ricetta che era per una sorta di "pane", facendolo diventare delle polpettine sfiziose che ho servito con una deliziosa salsina che ha riscosso molto successo in casa, infatti Marco la proporrebbe in ogni occasione, ed in effetti è ottima anche per condirci gli spaghetti raw e non o per le bruschette.

Pum! Pum!

on Venerdì, 19 Settembre 2014. Posted in libri, all'aperto

Pum! Pum!

 Questo libro trovato in biblioteca ci è capitato fra le mani quasi per caso pochi giorni dopo la notizia dell'uccisione dell'orsa Daniza e ci è piaciuto subito moltissimo, sia per la storia che per le immagini. Vi confesso che all'inizio non conoscendone la storia tememevo un finale diverso, ma quando ho visto la casa editrice mi sono rassicurata, perchè solitamente apprezzo i loro libri proprio per la delicatezza nel modo di affrontare certi argomenti. Il protagonista della storia è un cacciatore d'orsi (rappresentato come uno strano animale, che le bimbe hanno definito un cane, un essere molto tenero nell'aspetto con i suoi  occhioni grandi), o meglio aspira a diventarlo visto che in realtà non ne ha mai catturato uno. Sua ambizione per diventare cacciatore è cacciare l'ultimo orso rimasto da qualche parte nel bosco.

 

Torta all'uva (e festa dell'uva)

on Giovedì, 18 Settembre 2014. Posted in all'aperto, cucina

Torta all'uva (e festa dell'uva)

DSCF1358Come vi dicevo questo fine settimana abbiamo raccolto anche l'ultima uva oltre al mais ( di cui vi darò ulteriori notizie dopo averlo sgranato e aver provato a ridurlo in farina). Con questa uva inselvatichita (ve ne avevo parlato lo scorso anno nel post sui sugoi e sulla sapa) e un po' di altra uva bianca ho realizzato una tortina senza zucchero perchè dolcificata con la sapa, ottenuta dall'uva (ne avevo ancora un po' dello scorso anno). Tortina in perfetto tema con la giornata di domenica il cui pomeriggio è stato dedicato alla pigiatura dell'uva da parte dei bambini. Si tratta di una festa che ormai è diventata un appuntamento fisso di ogni anno in questo periodo, ovvero la festa dell'uva che si tiene nel casone rosso vicino a casa nostra. In questa occasione i bambini si occupano della pigiatura dell'uva col cui succo vengono realizzati al momento i sugoi che si possono gustare caldi appena cotti sul luogo. Entrambe le bimbe erano pronte per la pigiatura,

DSCF1354-rit

ma alla fine solo Alice ha voluto pestarla ;-) Mi piacciono molto queste iniziative dove i bambini vengono coinvolti nel recupero di tradizioni e che mostrano in modo semplice e chiaro come vengono realizzate le cose.

Inizi

on Martedì, 16 Settembre 2014. Posted in un po' di me, cucina

Inizi

Questa settimana è iniziata all'insegna delle emozioni e dei cambiamenti, infatti per entrambe le mie piccole è stato un inizio importante, di scuola primaria per Alice e di scuola dell'infanzia per Elena (ve ne accennavo ieri nel post sul week end). La scuola di Elena sarà la stessa che ha frequentato Alice, stesso ambiente che lei ha visto fin da piccina accompagnando la sorella a scuola per 3 anni, stesse maestre, stesse bidelle, ma ora la protagonista sarà lei che a casa è tanto birba e spavalda, ma che in realtà è più timida di quanto sembri. Un bimba che prima di "mollarsi" ha bisogno di tanto tempo e di tranquillità, di spazi ristretti e angoli tranquilli e infatti con lei avevo nel cuore molti dubbi su come avrebbe reagito a questo inserimento, tuttora in corso.

 

Gnocchi di batata

on Lunedì, 15 Settembre 2014. Posted in all'aperto, cucina

Gnocchi di batata

Oggi si parte con la nuova avventura scolastica sia per Alice, che inizierà la scuola primaria, sia per Elena che inizierà la scuola dell'infanzia, avrò modo di parlarvene in altri post dedicati... Ma ancora per questo week end avevamo voglia di lentezza e spensieratezza, aiutati dal sole e da un turchese cielo settembrino. Raccogliamo l'ultima uva e le pannocchie dalle piante ormai secche.

DSCF1313-seppia DSCF1323

DSCF1318-gd

Le riuniamo in mazzi per appenderle a seccare sul terrazzo.

DSCF1325

 

Un tortino di mammut

on Venerdì, 12 Settembre 2014. Posted in libri

Un tortino di mammut

Dopo la zuppa di sasso, un altro piatto divenuto ormai usuale in casa in casa nostra: il tortino di mammut! Ingredienti? Erbaccia e semini e il mammut che ci sta a guardare!

Inutile dirvi che lo spunto arriva da una recente lettura delle bimbe, che vede come protagonista il magro Ug, cavernicolo affamato, stanco di mangiare erbaccia e semini, che decide di catturare il grasso mammut che sta sulla montagna. Si sa che l'unione fa la forza e quindi il nostro protagonista cerca l'aiuto dei suoi amici per avere una lancia, del fuoco, un pentolone, una trappola, un carretto promettendo in cambio un pezzo di tortino di mammut.

"El panadero" e tarallini velocissimi

on Mercoledì, 10 Settembre 2014. Posted in all'aperto, cucina

Ma voi che come me ospitate uno o più pugni di pasta madre sapevate di essere dei pericolosi rivoluzionari? Questo pugno di acqua e farina popolato di fermenti vitali che magari spacciate in lungo e in largo per l'Italia, che recupera tradizioni antiche, che fa riscoprire il gusto vero del pane, che non ci obbliga ad acquistare lievito di birra e che ci ci invoglia ad autoprodurci di tutto, senza dovere recarci dal fornaio, in pizzeria, in pasticceria, al supermercato, che ci fa ritrovare la casa piena di profumo naturale e ci fa affondare le mani in farine bianche, gialline, marroncine, grigette, rossicce e tutte profumatissime e gustose. Che ci fa riscoprire il valore del tempo, la pazienza dell'attesa e quello della condivisione

Batata "in saor"

on Lunedì, 08 Settembre 2014. Posted in cucina

Batata

Della batata e del suo gusto vi ho già parlato in altre occasioni, ma tuttora ogni volta che la mangio mi stupisco della sua versatilità e bontà, sia in versione cruda che cotta. Non ha niente a che vedere nonostante il nome ingannevole con la patata, si tratta di quella che dalle nostre parti parti viene chiamata patata americana, solo in versione arancione, colore belissimo e perfetto per questi giorni che anticipano l'arrivo ufficiale dell'autunno. In questa preparazione è buonissima, semplice da preparare e gustosa, se come a me vi piace la cipolla, la troverete irresistibile! ;-)

Label, questioni di etichetta

on Venerdì, 05 Settembre 2014. Posted in libri

Label, questioni di etichetta

 E lo fanno per tante merci.

Per esempio un pomodoro ciliegino che nasce vicino a Vittoria in Sicilia, attraversa lo stretto, va su per la calabria, su su per la Campania, e lo confezionano in provincia di Latina. Poi ritorna a Vittoria in Sicilia, che è la capitale della distribuzione nel Sud. 1636 chilometri solo per impacchettarlo. Ma come si fa a non arrabbiarsi?

E per forza che costano tanto le cose. Solo la benzina...

Non per fare la moralista, ma se compri una cosa che ti producono vicino a casa, intanto non c'è bisogno di conservarla, perchè sufficiente coglierla.

Ma poi quella stessa mela, quella zucchina, quel pomodoro. Quel limone, coltivato come tutti gli altri, per niente speciale... una semplicissima pera che se ne trovano mille così: vuoi mettere lasciarla sull'albero fin quando è matura invece che tirarla giù ancora acerba e deportarla a friggere sull'autostrada? Vuoi mettere coglierla al momento giusto  lasciandola nutrirsi delle sostanze che prenderebbe da sola senza sforzo, come vuole la Natura, essì, cazzarola! Come vuole la Natura!Che un po' di esperienza più di noi ce l'avrà anche, no?

 

 

Un coniglietto sul prato: miglio ai sapori di fine estate

on Martedì, 02 Settembre 2014. Posted in cucina

Un coniglietto sul prato: miglio ai sapori di fine estate

 Nonostante sia da un po' di tempo che non pubblico ricette col miglio, chi mi segue sa che è tra i miei cereali preferiti e lo preparo almeno una volta la settimana. Anche le bambine lo apprezzano soprattutto in forma di tortini, ma stavolta volevo farlo "asciutto" ma piacevole alla vista per le bimbe in modo da invogliarle a mangiarlo anche così, ecco allora l'idea di impiattarlo usando le formine dei biscotti, in questo caso il coniglietto (ne ho fatti due uguali per evitare che si contendessero il piatto in base al soggetto...). La cosa è stata molto gradita, tanto che ora vorrebbero usare le formine in ogni dove!

 

Dolce pesca

on Lunedì, 01 Settembre 2014. Posted in cucina

Dolce pesca

Sempre più spesso mi capita di venir presa dalla voglia di dolce, ma non di torta cotta, bensì di un dolcetto con tutto il gusto della frutta, un dolce raw: il loro sapore è inimitabile, fresco, dolce e golosissimo e sono anche facilissimi da realizzare... però stavolta avevo in mente di usare un metodo per fare la farcitura che ho imparato dalla bravissima Felicia, ovvero l'aggiunta dell'agar agar scaldato sulla frutta cruda per addensarla. Come lei non so se il metodo possa essere considerato crudista, ma è certamente un buon metodo dal risultato assicurato e che garantisce tutto il gusto della frutta cruda. Vi assicuro che una volta provato vien voglia di ripeterlo con qualunque frutta o verdura!

 

 

 

Wiston, la battaglia di un orso polare contro il riscaldamento globale

on Venerdì, 29 Agosto 2014. Posted in libri

Wiston, la battaglia di un orso polare contro il riscaldamento globale

Anche questa settimana vi presento un libricino "ecologico", una storia semplice che da la possibilità di approfondire alcuni temi, come il riscaldamento globale, l'inquinamento, l'impatto delle nostre azioni anche piccole sull'equilibrio della terra. Il protagonista della storia è l'orso Wiston che abita a Churchill in Canada e che convince tutti gli orsi della zona a marciare per chiedere agli uomini di cambiare i loro comportamenti. Ma proprio lui che parla bene non riesce a staccarsi dal suo sigaro e sarà sua moglie a fargli notare l'incongruenza del suo comportamento.

Pannolini lavabili anche per le bambole

on Mercoledì, 27 Agosto 2014. Posted in bagno

Pannolini lavabili anche per le bambole

Questa finta estate è stata in buona parte piacevolmente dedicata al bellissimo mestiere di mamma, fra allattamento, cambi pannolini, tanta fascia e soprattutto coccole e baci. In questo ho la fortuna di avere anche due piccole valide aiutanti che adorano dedicarsi al loro fratello "bambolotto" e che hanno ripreso a giocare con le loro bambole facendo "le mamme". In questi giochi non potevano mancare i lavabili! Questi li ha realizzati la nonna con dei ritagli di stoffa, corredati anche di fasciatoio da viaggio.

Plum-torta pere e cioccolato

on Martedì, 26 Agosto 2014. Posted in all'aperto, cucina

Plum-torta pere e cioccolato

Oggi vi lascio la ricetta di un dolce "classico" nell'abbinamento, ma speciale negli ingredienti e perchè è stato preparato per un'occasione speciale in cui avrei incontrato amici vecchi e nuovi che prima erano solo "virtuali", ovvero un pic-nic vegano sui colli Euganei nei pressi di Villa Draghi.

pic-nic2

L'occasione mi ha piacevolmente riportato a passeggiare per sentieri cosa che quest'anno mi manca moltissimo non essendo ancora riusciti a passare qualche giorno in montagna... intanto "accontentiamoci" (si fa per dire perchè sono ambienti bellissimi) dei nostri colli che ci offrono bei sentieri e scorci, oltre che una bella flora sia da osservare che raccogliere e mangiare.

Seitan agrodolce

on Venerdì, 22 Agosto 2014. Posted in cucina

Seitan agrodolce

Non sono un'amante del seitan, lo uso davvero poco e non lo ritengo indispensabile in cucina, però per le emergenze in cui si necessita di qualcosa da pareparare in fretta o quando si hanno ospiti vien buono... e se non ho il tempo di prepararmi il mopur allora ecco che il panetto pronto mi viene in soccorso. In questo caso ne avevo in casa da usare e ho pensato di prepararlo usando delle prugnette selvatiche che mi aveva donato l'amica Annalisa. Queste prugnette, mirabolani, o amboi dalle mie parti ce li siamo gustati tal quali per la maggior parte, ottimo spuntino gradito anche dalle bimbe (soprattutto Elena), perfetti da portare con se anche nelle passeggiate. Hanno un gusto dolce, ma leggermente aspro e quindi ce li vedevo bene anche nel salato per un condimento agrodolce.

DSCF0396-gd

 

[12 3 4 5  >>  

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!