in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Torta all'acqua e frutta

on Lunedì, 18 Maggio 2015. Posted in all'aperto, cucina

Torta all'acqua e frutta

La ricetta che vi lascio oggi fa parte di quelle testatissime, provate più e più volte con innumerevoli varianti e fatta assaggiare in molteplici situazioni. Fa parte anche di quelle che si imparano a memoria e che si rifanno in pochi minuti quando si ha fretta e si vuole andare sul sicuro. E' un dolce che potete far preparare senza problemi anche ai bambini (vi lascio le dosi in cup e cucchiai, così è più facile). Fa parte infine delle ricette riciclose in cui potete buttarci dentro un po' di tutto (non vi troverete mai senza uno degli ingredienti che non possa essere sostituito) mantenendo le proporzioni di base, certamente non sbagliate! Insomma è un torta che dovete provare, non avete scuse!

DSCF6877 gd

E non poteva mancare neppure al terzo laboratorio del fare di sabato scorso dove ci siamo divertiti con l'argilla ( e non solo!) e a cui fanno riferimento le foto che vedete in questo post.

DSCF6834 gd

passeggiata fitoalimurgica a raccolta di erbette spontanee

DSCF6845 gd

... e capita di finire a fare scorpacciate di fragoline di bosco nell'orto sinergico!

Questi pomeriggi sono deliziosi, semplici, organizzati senza la pretesa di insegnare, ma con lo scopo di condividere con serenità e alla pari tra grandi e piccini le proprie conoscenze, per manipolare e scoprire che si la terra è generosa e ci dona cibo gratis e materiale da modellare per creare le cose più meravigliose...

DSCF6862 gd DSCF6867 gd

Ma veniamo alla ricetta!

Ingredienti:

  • 2 cup di farina integrale di grano tenero (o di khorasan o di farro o quello che preferite)
  • 2 cup di "scarti" di estratto (carote, mele, pere, rape, zucchine, fragole, insomma fate voi, va bene anche un po' di tutto)
  • 1 cup di zucchero integrale di canna mascobado del commercio equo
  • 1/4 di cup di olio evo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (o 2 di succo di limone)
  • pezzettini di cioccolato fondente a piacere
  • acqua qb (va benissimo anche il siero del kefir di soia o kefir d'acqua che la renderanno ancora più morbida)

Preparazione:

In una ciotola versare tutti i solidi: frutta, farina, zucchero, bicarbonato, pezzetti di cioccolato e mescolare bene. Aggiungere l'olio e mescolare (avrete un composto sbriccioloso). Accendere il forno a 180°. Oliare una teglia con cerniera apribile. Aggiungere ai solidi gradualmente acqua fino ad avere un composto denso. Per ultimo aggiungere l'aceto e mescolare. Versare tutto nella teglia e informare a 180° per 35-40 minuti (fate la prova stecchino). Aspettate che intiepidisca per tagliarla. Vi assicuro che non durerà a lungo! ;-)

DSCF6880 gd

DSCF6872 gd

Porto questa ricetta alla mia raccolta Integralmente a primavera. Vi aspetto con le vostre golosità!

integralmente 2015 rid

 

 

Commenti (24)

  • silvia

    silvia

    19 Maggio 2015 at 22:31 |
    Scusa Daria, con cup intendi una tazza? Tipo da The?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Maggio 2015 at 22:37 |
      Ciao Silvia, una cup è intesa come l'unità di misura inglese, corrisponde a circa 120 ml, in pratica ti da il volume e non il peso. Comunque se usi una tazza normale e mantieni le proporzioni non dovresti avere problemi.

      Rispondi

      • Daria

        Daria

        21 Maggio 2015 at 22:35 |
        Silvia, mi sono resa conto solo ora che ti ho dato la conversione con la mezza cup... scusami! Una cup sono 240 ml circa e mezza cup sono 120...

        Rispondi

      • Daria

        Daria

        21 Maggio 2015 at 22:35 |
        Silvia, mi sono resa conto solo ora che ti ho dato la conversione con la mezza cup... scusami! Una cup sono 240 ml circa e mezza cup sono 120...

        Rispondi

        • silvia

          silvia

          21 Maggio 2015 at 23:26 |
          Grazie Daria!

          Rispondi

  • MARI

    MARI

    20 Maggio 2015 at 09:35 |
    Organizzate sempre divertenti giornate per i bimbi! brave! rimarranno impressi quei piccoli insegnamenti non imposti e un giorno senz'altro torneranno utili!
    Come mi torna utile questa buonissima torta: adesso sto andando di succo di carota e ho un esubero di scarti! Ecco come riutilizzarli. e a proposito di fermenti di kefir, hai mai provato a fare lo yogurt con il latte di cocco?lo chiedo perchè nel libro CRUDO è SANO, nè parlano ma utilizzano latte di cocco fresco. Mi chiedevo se mai si può fare con il latte confezionato. Non ho esperienza con il kefir. grazie! :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Maggio 2015 at 16:07 |
      Ciao Mari, ho provato una volta sola a usare il latte di cocco con i granuli di kefir di latte (quelli di soia). Funziona bene, addensa anche troppo... forse con quello fresco ha più senso, lo immagino meno denso. Magari una volta provo con quelli d'acqua e vediamo che succede!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    21 Maggio 2015 at 10:23 |
    Daria é vero anche io la ripeto spesso una torta smile , da anni ed é sempre diversa ed eccezionale nello stesso tempo.
    Brava !
    Che bella giornata deve essere stata la vostra, peccato non essere vicine sarei venuta volentieri!
    Un abbraccio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Maggio 2015 at 16:08 |
      Proprio una bella giornata, come tutte queste passate in compagnia a fare qualcosa di "diverso" dal solito. Piacevolissima per grandi e piccini!

      Rispondi

  • cristiana

    cristiana

    21 Maggio 2015 at 10:38 |
    Ciao Daria cara! Direi che possono andar bene anche scarti di centrifugati, o no? Che bella sensazione che danno queste foto di un pomeriggio passato a fare cose insieme!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Maggio 2015 at 16:09 |
      Certo che si, vanno benissimo! Addirittura puoi usare anche la frutta fresca grattuggiata, in quetso caso potrebbe addirittura non essere necessaria l'acqua!

      Rispondi

      • cristiana

        cristiana

        12 Giugno 2015 at 12:38 |
        Fatta, rifatta e ribloggata! Grazie Daria, buon weekend :)

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          12 Giugno 2015 at 15:44 |
          Son contenta che sia piaciuta!

          Rispondi

  • Valentina

    Valentina

    23 Maggio 2015 at 03:22 |
    Ma che belle creazioni, quelle d'argilla!! piccole opere d'arte!
    Ma anche la tua torta all'acqua non è da meno! :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      23 Maggio 2015 at 22:31 |
      Ora aspettiamo la cottura... chissà che riesca bene!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    25 Maggio 2015 at 14:42 |
    Bellissima ricetta, perfetta per recuperare gli scarti e per preparare in un attimo un'ottima merenda per grandi e piccini :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Maggio 2015 at 16:41 |
      E in effetti è proprio questo l'uso che ne faccio: una merenda pronta velocemente e dal risultato assicurato!

      Rispondi

  • Moira

    Moira

    25 Giugno 2015 at 14:07 |
    eccola l'ho trovata la ricetta ! ora provo a farla ! Ma le creazioni ve le ha data alberto la volta scorsa che siete andati la? c'era anche quella di mariarosa :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Giugno 2015 at 15:32 |
      Prova prova, vedrai che non ne sarai delusa! Puoi metterci anche scarti di verdura...
      Le creazioni in argilla la volta scorsa non erano ancora pronte, mi ha detto un paio di giorni fa che finalmente sono pronte, magari alla prima occasione che ci vediamo me le faccio portare e chiedo anche quella di MariaRosa. A presto!

      Rispondi

      • Moira

        Moira

        26 Giugno 2015 at 14:40 |
        ho messo uvetta anzichè cioccolato, proprio buona !!! quasi finita ! :-) Grazie per la creazione, a presto !

        Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    26 Agosto 2015 at 14:04 |
    Appena preparata con fibra dell'estratto di aanguria albicocca pesche e basilico adesso é pronta x la merenda! Questo dolce é sempre un successo , uns garanzia!
    Un abbraccio forte

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Agosto 2015 at 22:22 |
      Uh, che bontà di estratto! Mai provato a infilarci le foglie di basilico, mi hai dato una dritta per il prossimo che faccio!
      Eh, si la torta è una garanzia, in questi giorni ne ho fatto una versione modificata senza glutine e con la Bianca... se riesco la pubblico nei prossimi giorni.
      A presto carissima!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    27 Agosto 2015 at 11:57 |
    Devi provarlo Daria, pesche e basilico: 6pesche piccole e 2apici di basilico ( le mie avevano anche il fiore) poi abbiamo provato fragole mezzo limone e 4foglie di basilico sono assolutamente deliziosi!
    Un bacione

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      27 Agosto 2015 at 14:54 |
      Per le fragole ormai è tardi, ma docrei trovare le ultime pesche dal nostro fornitore gas ;-)

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy