in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Tortine cuor di caco

on Domenica, 02 Dicembre 2012. Posted in cucina

Tortine cuor di caco

disegno alicePer il mio compleanno mi sono auto-regalata queste tortine realizzate come sempre con l'aiuto delle due birbe, per le quali le tortine di qualunque tipo esercitano un incredibile fascino...

Qui a fianco una tortina nel disegno di Alice...

Sono dolcetti semplici senza zucchero perchè sfruttano la dolcezza dei cachi e di tutta l'altra frutta che abbiamo inserito e senza lievito (uso il solito “barbatrucco” del bicarbonato più qualcosa di acido). Per le farine ho scelto di dare una nota particolare usando il grano saraceno.

Oltre a questo dolce regalo l'altro ieri mi è arrivato il dono che ci siamo fatte reciprocamente e che usaremo assieme io e mia sorella... Eccolo qua!

 mulinetto

E' un piccolo mulinetto elettrico domestico, con macina a pietra! Un piccolo gioiello... ho provato a macinare il riso e prossimamente mi metterò all'opera con altri cereali e anche con i semi... Questo mulinetto era nella mia lista dei desideri da tempo: ringrazio Linda che me l'ha venduto (usato, ma perfetto!).  Quindi aspettatevi di vedere un sacco di ricette con farine macinate di fresco!

Ma veniamo a noi e alla ricetta!

Tortine "Cuor di caco"

ingredienti:

  • 2 cachi maturi
  • 240 gr di sieri di kefir di soia (se non l'avete potete usare il siero dello yogurt di soia colato, quello che vi avanza quando preparate il vegrino)
  • 4 cucchiai di olio evo
  • mezza mela tagliata a dadini
  • una manciata abbondante di uvetta sultanina
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle
  • 60 gr di farina di grano saraceno
  • 150 gr di farina di farro monococco
  • 1 pizzico di sale fino integrale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • il succo di mezzo limone

da infornarePreparazione:

Per prima cosa svuotare con un cucchiaino i cachi, versarli nel mixer e frullarli in modo da ottenere una crema. Mettere circa 2/3 dei cachi frullati in una ciotola e tenere da parte il resto. Aggiungere ai cachi nella ciotola, l'olio, il siero, la crema di mandorle, il sale, le farine. Per finire la frutta (mele e uvetta) e il bicarbonato. Per ultimo aggiungere il succo di limone.

Riempire per metà i pirottini con questo composto, disporre sopra ad ognuno un cucchiaino di caco frullato (quello tenuto da parte all'inizio), coprire con altro impasto e finire con un ultimo cucchiaino di caco.

da infornare2

cotte1Preriscaldare il forno a 180°. Quando caldo infornare per 20 minuti.

Far raffreddare e togliere dai pirottini.

Anche questa ricetta partecipa al contest Felici e Curiosi di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli per la sezione dolci.

ravanello banner03

Questi gli ingredienti scelti fra i magnifici 20: siero del kefir di soia, fra gli arancioni i cachi, fra i semi oleosi le mandorle, fra la frutta secca, l'uvetta, fra gli agrumi il limone.

cotte3

 

 

 

Commenti (11)

  • cri

    cri

    03 Dicembre 2012 at 09:07 |
    Il tuo nuovo mulinetto è bellissimo da vedere, immagino da usare! Buon divertimento...e buon compleanno!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Dicembre 2012 at 14:07 |
      Grazie Cri, si mi sto divertendo un sacco con questo mulinetto! é veramente facile da usare e decisamente comodo!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    03 Dicembre 2012 at 11:03 |
    Che cariniiiii ... avevo letto cuor di cacao e non lo vedevo ... ahahaha ma con il caco è gustoso uguale, che bella sorpresina da trovare dentro! ^_^

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Dicembre 2012 at 14:06 |
      Grazie Ale... quest'anno sto usando tantissimo i cachi visto che oltre a quelli dell'albero del suocero, me ne hanno anche regalati molti... chissà perchè sono un frutto poco considerato dai più e invece sono talmente buoni! :-)

      Rispondi

      • Ale

        Ale

        03 Dicembre 2012 at 14:20 |
        Sono molto buoni i cachi, è vero che vengono snobbati, hanno un gusto ed un colore strepitoso! ^_^

        Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    03 Dicembre 2012 at 20:13 |
    Fantastiche..... con il cuore morbido!!!!! mi piace moltissimo i l mix di farine che hai usato, la farina di grano saraceno è tra le mie preferite!!!! la inserisco subito..... grazie :-)
    Puoi inserire tutte le ricette che desideri :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Dicembre 2012 at 22:33 |
      Anch'io adoro la farina grano saraceno, soprattutto nei dolci da quel tocco del tutto particolare!

      Rispondi

  • Laura Cucinadellanima

    Laura Cucinadellanima

    06 Dicembre 2012 at 22:10 |
    ciao..domanda tecnica...quei pirottini funzionano senza essere oliati? si stacca tutto bene?

    grazie cara.
    Laura

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      06 Dicembre 2012 at 22:29 |
      Si Laura, funzionano tal quali senza essere oliati. Per togliere le tortine poi si deve aspettare che siano raffreddate... questo è l'unico accorgimento...
      Ciao!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    13 Novembre 2014 at 17:44 |
    Che spettacolo Daria quel mulinetto!!!!!!!!!!!!!!! Ma quanto è grande?!! E l'oggetto dei miei desideri, ma non so se riesco a permettermelo, quello a manovella mi intimorisce (temo sia troppo laborioso) e quello elettrico ha un costo che per noi inizia ad essere proibitivo... Ce ne sono alcuni più economici di altri, diverse marche, per non parlare delle quantità... i mulinetti a mano producono circa 35g di farina al minuto mentre quelli elettrici 100g al minuto. In compenso si può ottenere farina fresca anche di riso integrale (che non trovo da nessuna parte!). Risparmierei in spazio, stoccando solo cereali e ben poca farina, noi viviamo in appartamento e gli spazi non sono così grandi; così facendo smaltirei prima anche i cereali...
    Che invidia! Che sognoooooo!
    Raccontamelo, come solo tu sai fare!
    Un abbraccio forte

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Novembre 2014 at 22:53 |
      Cara Roberta, il mulinetto era nei miei sogni da un po', avevo intenzione di acquistarlo "in società" con mia sorella, quando ci è capitata la fortuna di incrociare chi lo vendeva usato ad un prezzo decisamente più abbordabile, quindi ci siamo fatte questo regalo utilissimo! Non è particolarmente ingombrante, all'incirca sarà 70 cm di lunghezza, alto 60 dove c'è l'imbuto per i cereali e largo 25 cm. Macina velocemente e un po' di tutto, fa fatica con il grano duro, ma basta fare un doppio passaggio e col mais, ma questo è normale. I vantaggi proprio come dici tu sono molteplici: si hanno tutte le farine che si vuole sempre fresche e anche di cose particolari (tipo i legumi o il miglio o il riso integrale), non si stoccano molte farine, ma solo i cereali che sono più facilmente conservabili, è veloce e non scalda molto le farine, preservandone le caratteristiche nutrizionali. Insomma se nel mercato dell'usato ti capita di trovarne uno te lo consiglio proprio!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy