in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Col di luna

on Martedì, 18 Agosto 2015. Posted in montagna

Col di luna

Siete ancora in vacanza, giusto? Se non fisicamente almeno mentalmente come noi! ;-) Allora pronti per una passeggiata? Avete già preparato lo zaino? Ah, giusto lo zaino... in molti mi chiedono come siamo organizzati visto che uno di noi ha già le spalle impegnate con un bimbo, o meglio come facciamo a farci stare tutto in uno zaino. Quando camminavamo in due ognuno aveva il suo, io uno da 30 litri e Marco uno da 50 e ognuno di noi si portava il suo cambio e le sue cibarie, peso equilibrato e spazio in abbondanza! Ora abbiamo optato per usare solo il mio anche se più piccolo in modo che anch'io lo possa portare senza problemi e ci si possa alternare anche a portare Lorenzo.

All'interno sul fondo mettiamo un k-way e una maglietta per ciascuno, una tovaglietta, posate varie e cibarie per tutti solitamente pane, verdure fresche o cotte, qualche salsa, frutta fresca). Poi mettiamo l'acqua nelle due tasche laterali. Sul fondo il cambio per Lorenzo (pannolino lavabile e u&g, body, pantaloni, salviette umide, maglietta), nella tasca sul fronte telefoni, portafogli, frutta secca ed essiccata. In una taschina laterale un coltellino multiuso (comprendente coltellino, seghetto, forbici, etc...) a volte una piletta. Nella tasca interna allo zaino un poccolo pronto soccorso con cerotti normali e medicati, bende e garze, qualche pastiglia di emergenza, crema solare, crema per le punture di insetti, dopo-puntura. Nella tasca esterna infine la cartina geografica 1:25000 dell'area in cui ci recheremo. Per ora le bambine non hanno uno zaino da portare, pensavamo di regalargliene uno l'anno prossimo, in tal modo ognuna di loro potrà portarsi la sua acqua e le sue cibarie, oltre alle varie cosette che trova lungo il cammino e che puntualmente finiscono nelle nostre tasche... ;-)

In auto lasciamo un cambio completo per tutti, le scarpe e calzini di ricambio, altra acqua, crackers di emergenza.

Ora che finalmente siamo pronti partiamo per Forcella Aurine, raggiungibile da Frassenè (frazione di Voltago Agordino) oppure da Gosaldo. Lasciamo lì l'auto e partiamo seguendo le indicazioni (cartellini in legno del CAI) per Col di luna e Passo di luna. Passate le abitazioni il sentiero parte subito ripido salendo sul colle. Siamo quasi sempre nel bosco prima dominato dai faggi e poi da abeti e larici.

DSCF8123

Lungo la strada gradite soste con frutti di bosco. Il passo di Alice è buono, Elena sente maggiormente la stanchezza della salita, sono necessarie varie soste un po' di spronamento con frutta secca e altri diversivi (canzoncine, racconti vari). Ogni tanto la passeggiata nel bosco viene allietata da scorci che si aprono verso la valle.

DSCF8127

Al bivio segnalato dai caratteristici cartellini gialli, fra col di luna e passo di luna prendiamo a sinistra per il passo (il percorso che va direttamente in cima alla fine ha un tratto piuttosto ripido ed esposto non adatto alle bimbe).

DSCF8132

Purtroppo il cielo comincia ad annuvolarsi però ormai siamo nella parte finale, quando usciti dal bosco ci si ritrova sul pendio erboso del colle da cui si possono vedere cima e passo.

DSCF8141

Viste le nuvole basse ci accontentiamo di riuscire ad arrivare al passo. Aria fresca e nuvoloni con qualche lampo cominciano a impensierirci mentre ci gustiamo il meritato panino con vista parziale sull'Agner e sul rifugio Scarpa. Tempo di ingurgitare l'ultimo boccone e comincia a piovigginare.

DSCF8146

Ricarichiamo Lorenzo e zaino in spalla e per l'occasione Elena in braccio a Marco e giù di corsa sotto la pioggia, ora torrenziale, per tornare al riparo degli alberi del bosco. Meglio sotto il bosco dove abbiamo potuto rallentare l'andatura e lasciare giù Elena, ma la pioggia ci accompagnato fino all''auto... bambine comunque felici dell'esperienza che hanno vissuto come un'avventura e Lorenzo felice della corsa sulla schiena ;-)

La montagna è sempre una grande maestra!

Come vi organizzate per le vostre escursioni se ne fate?

PS: qualche dettaglio sul percorso:

  • dislivello: circa 450 m
  • tempi di percorrenza da adulti con passo medio: 1 ora
  • tempo di percorrenza con tre bambini (2 camminanti 4 e 7 anni e uno in spalla, 1 anno): 2 ore scarse
  • Necessari buoni scarponi per tutti
  • In un paio di punti il sentiero è leggermente franato: necassari piedi fermi e sicuri soprattutto in caso di pioggia (il sentiero diventa pantanoso)

Commenti (4)

  • Marco M.

    Marco M.

    19 Agosto 2015 at 23:54 |
    Ecco come facciamo noi. Dalla scorsa primavera abbiamo iniziato le escursioni in 4. Il grandicello di 6 anni ha avuto il proprio zainetto, così da portarsi borraccia, binocolo e impermeabile. Tutto il resto nello zaino sulle spalle della mamma, compresi pannolino lavabile, body ecc. Il piccolino, che ora ha 11 mesi, viaggia sulle spalle del papà; lo zainetto per portarlo è dotato di una tasca dove ci finisce almeno una borraccia. Meta del prossimo giro programmato: Monte Baldo, che assieme ai Lessini costituiscono le zone che più frequentiamo, perché non distanti da casa e ricche di percorsi adatti alla nostra situazione. Ciao, Marco.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Agosto 2015 at 14:42 |
      Ciao Marco, adoro i Lessini, peccato che ci sia stata poche volte, anche perchè non comodissimi per noi, però mi piacerebbe rimediare, magari il prossimo anno... mi dai qualche suggerimento? E sul monte Baldo che passeggiata avete fatto?

      Rispondi

  • Marco M.

    Marco M.

    20 Agosto 2015 at 18:50 |
    Altissmo è la cima più alta del gruppo che nell'insieme viene chiamato Baldo.
    Normalmente noi partiamo dai dintorni di Ferrara (di Monte Baldo) oppure di Spiazzi; conosciamo altri sentieri molto facili e meno in quota attorno a San Zeno d/M.
    L'escursione che faremo lunedì, a 5 anni esatti di distanza, quando il mio bambino più grande aveva l'età che ha ora il piccolino, è da Ferrara (856) al rifugio Chierego (1911), piuttosto impegnativa; si può abbreviare un po' arrivando in auto fino a poco dopo la Malga Ime (1200). Buona parte dell'escursione è in cresta, con una splendita veduta - se le nubi lo consentono - sull'intero lago di Garda. Il sentiero è il 656 + 658 e lo puoi seguire benissimo qui:
    - www.comunesanzenodimontagna.it/Pdf/cartasentieri.pdf

    Un sito che uso spesso per suggerimenti è questo:
    - http://www.magicoveneto.it/Baldo/Baldo/Sentieri-Rifugi_Monte-Baldo.htm

    I Lessini sono distanti per voi così come per noi lo sono i luoghi che puntualmente descrivi (così bene) nel tuo blog: prima o poi ci decideremo per venirci.

    Quante cose in comune! Non solo l'organizzazione di bimbi e zaini, ma anche il cibo: anche noi soprattutto cous-cous, con verdure e un legume, frutta secca, essiccata (ed anche fresca, quando rimane spazio), talvolta pane con un formaggio vegetale (ovviamente autoprodotti), scorta in auto ecc.

    A presto,
    Marco M.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Agosto 2015 at 22:42 |
      Grazie Marco delle indicazioni, mi salvo l'itinerario sia mai che riusciamo a farlo... mi farai sapere come è andata la vostra escursione che in effetti è piutosto impegnativa soprattutto per il seienne. Immagino il fantastico scenario sul Garda!
      Mi fa sempre molto piacere trovare e chiacchierare con persone che condividono gli stessi interessi e stili di vita.
      A presto!
      PS: consulto anch'io Magico Veneto, sito utilissimo!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy