in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

La pasta che? Vi invito al Pasta Madre Day

on Lunedì, 07 Novembre 2011. Posted in cucina

volantino-pmd1-215x300Ma perché la usi la pasta madre? La pasta … che? Ah… come mia nonna! Ma chi te lo fa fare? Ma dove la compri? Ma come si usa? Ma devi essere sempre a casa! E quando vai in vacanza?
Queste alcune delle più frequenti domande che mi sento rivolgere da chi scopre come mi faccio il pane!
E proprio io che ero quella che il pane non lo mangiava mai, che mi lasciava pesante e neanche la scarpetta ci facevo, lungo il percorso di acquisto e consumo critico degli ultimi 10 anni mi sono imbattuta quasi per caso in un articoletto che parlava della pasta madre, che non è costituita altro che da acqua e farina lasciate fermentare, e ho provato a farmela ormai 4 anno e mezzo fa… Dopo i primi risultati deludenti, insistendo ero arrivata a produrre qualcosa di decente, quando è nata Alice e la mia assenza ha determinato l’abbandono momentaneo della pasta madre dimenticata in frigo per troppo tempo. Per fortuna è arrivata in soccorso mia sorella che mi ha spacciato la sua pasta madre che tuttora vive da noi e che nel frattempo è diventata nonna lasciando figlie in giro per l’Italia!
Ma perchè mai “complicarsi” tanto la vita? Il pane non è di per se sano e salutare, fatto di ingredienti genuini se lo compriamo dal panettiere? Si e no, o meglio non sempre e sempre di meno… Se vi soffermate (e riuscite) a leggere gli ingredienti del pane in panificio vi accorgerete che la lista è ben più lunga di acqua, farina, lievito, sale… ci si perde fra emulsionanti, additivi, etc… e allora per essere sicura di quello che mangio preferisco autoprodurmelo se possibile. (a tal proposito vi rimando alla lettura di questo bel articolo di Riccardo sul blog della Comunità della Pasta Madre)
E in effetti fare il pane a lievitazione naturale al giorno d’oggi è un gesto rivoluzionario, produco il lievito e anche il pane, non devo uscire a comprarlo… e le farine? Il mio sogno è autoprodurle con un piccolo mulinetto, per ora mi accontento di acquistare quelle biologiche, integrali e macinate a pietra col g.a.s….
E’ anche un ritorno a ritmi naturali, lenti… per lievitare il pane a lievitazione naturale ha bisogno di tempi lunghi, non bastano una bustina e un’oretta…
Poi si scopre che questo pane è anche più salutare, più digeribile, si riscoprono i gusti delle diverse
farine di cui si conosce la storia, si sa chi e come le ha prodotte!E arriviamo alla domanda principale: dove compro la pasta madre? la pasta madre NON si compra o te la prepari o te la regalano! Ecco perché è scomoda! non fa guadagnare soldi a nessuno! In compenso regala soddisfazione, salute e non da ultimo amicizie, che nascono proprio regalando un pezzetto di pasta madre
!Ho invogliato qualcun altro a provarci? Siete ancora senza il vostro pugno di pasta madre? Allora partecipate alla giornata di spaccio nazionale organizzato dallaComunità del cibo Pasta Madre per il 10 dicembre in molte città italiane (io, anzi noi, perchè di mezzo c'è anche mia sorella :-) stiamo organizzando il nostro spaccio, a breve maggiori informazioni… nel frattempo pensateci e fatevi convincere dalla vostra amica farina a fare il pane come è successo
alla Pimpa!

http://www.youtube.com/watch?v=XNPY6OnzOzY

Condividi:•Share

Pubblicato in cucina | Contrassegnato autoproduzione, pane,
pasta madre13 risposte a
La pasta… che? Vi invito al Pasta Madre Day•mestieredimamma
scrive: 17 novembre 2011 alle 11:02
Daria!!! Questo post è una delizia! Io l’anno scorso ne ho ricevuta un po’ da Gloria (amica blogger, spacciatrice) e abbiamo poi fatto anche il panettone, partecipando ad un contest in
coppia (bellissimo)ma quest’estate in un momento di grande fatica per tutta la famiglia ci siamo fermati (se sapevo che si poteva congelare l’avrei fatto!!). Insomma, per farla breve, adesso mi faccio il pane, ma con la pasta madre ‘secca’ o il lievito di birra, quelli si comprano, meglio di niente. Ma mi piacerebbe ricominciare… Non è che me ne spacceresti un po’? L’idea di iniziare da
zero mi spaventa un po’, il pasta madre day casca a fagiolo!Rispondi
•daria
scrive: 17 novembre 2011 alle 11:10
Ma certo! te la spaccio più che volentieri! se abbiamo occasione al pasta madre day, altrimenti ci si organizza… mi ricordo il tuo meraviglioso panettone! Io l’anno scorso ne avevo fatti di piccoli con Alice, quest’anno vediamo se riesco ad
organizzarmi per quello grande!Rispondi
•mestieredimamma
scrive: 17 novembre 2011 alle 11:23
grazieee!! allora aspetto news sulla giornata di spaccio! dai che è la volta che
ci conosciamo!Rispondi

•Francesca scrive:
17 novembre 2011 alle 12:44
Commovente……………non so dire altro!!!
Anzi si ….. dico che ci verrei volentieri al vostro pasta madre day ………….Rispondi
•daria
scrive: 17 novembre 2011 alle 15:52
Francesca… io ho ancora in mente la proposta alternativa abruzzese… ma non
demordo! Ci sarà sicuramente un’altra occasione di spaccio in trasferta!Rispondi
••Arianna
scrive: 17 novembre 2011 alle 17:45
Daria, che bello…è come se avessi aperto una porta su un bellissimo giardino e avessi cominciato a guardare cosa c’è attraverso! è un nuovo …affascinante…mondo…grazie per
averne parlato! Ho tanto da imparare da te!!!Rispondi
•daria
scrive: 18 novembre 2011 alle 12:32
Rispondi
••Valentina
scrive: 17 novembre 2011 alle 22:04
Daria!!! Ma allora mi vuoi proprio conquistare con la pasta madre!!! Mi sa proprio che,
Rispondi
•daria
scrive: 18 novembre 2011 alle 12:33
Si, dai! mi farebbe proprio piacere!Rispondi
••Riccardo Astolfi
scrive: 19 novembre 2011 alle 12:31
Fantastico…p.s. ricordati di segnalare il tuo evento sul sito non appena prontooooo!Rispondi
•daria
scrive: 19 novembre 2011 alle 19:04
Certo Riccardo! Provvederò al più presto!Rispondi

•Pingback: Per un pugno di pasta madre! (Pasta madre day) | | Gocce D'AriaGocce D'Aria
•Pingback: Albero di Natale parte2: alberi di pane | | Gocce D'AriaGocce D'Aria

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy