in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Settimana internazionale del Baby-wearing

on Mercoledì, 12 Ottobre 2011. Posted in un po' di me

ibwQuesta è la settimana internazionale del portare e come non festeggiare in una famiglia dove anche i bambini e le bambole portano?
Mi piacciono molto le parole della Montessori a proposito del portare e del suo valore per lo sviluppo della mente del bambino.

Ora consideriamo un po’ il comportamento dei gruppi umani a diversi livelli di civiltà. Ognuno di questi gruppi ci sembra in fatto di allevamento dei infantile più intelligente di noi occidentali, con le nostre idee ultramoderne. In molti paesi vediamo che i bambini non sono trattati così in contrasto con le esigenze della natura come dagli occidentali. Nella maggior parte dei paesi il bambino accompagna la madre ovunque vada e madre e figlio sono come un corpo solo. Lungo la strada la mamma parla e il bambino ascolta. La madre discute con un fornitore sui prezzi e il bambino è presente; il bambino vede e ascolta qualsiasi cosa la madre faccia e questo dura per tutto il periodo dell’allattamento che è ragione di questa stretta convivenza; poiché la madre deve nutrire il figlio e quindi non può abbandonarlo solo, quando esce di casa per andare a lavoro. Alla ragione dell’allattamento si aggiunge la tenerezza e l’attrattiva naturale fra madre e figlio. Così che il nutrimento del bimbo e l’amore che legano le due creature risolvono il problema dell’adattamento all’ambiente in modo naturale. Madre e figlio non sono dunque che un’unica persona. La dove la civiltà non ha distrutto questo costume la madre non affida il figlio ad altra persona; il bambino prende parte alla vita della madre e l’ascolta. Si dice che le madri siano loquaci: anche questo vale ad aiutare lo sviluppo del bambino e l’adattamento all’ambiente. Però se il bambino dovesse udire soltanto le parole che la mamma gli rivolge, poco imparerebbe; ma quando egli ascolta il dialogo complesso di persone adulte, a poco a poco afferra anche la costruzione, non sono più parole staccate che la mamma sillaba; è la parola viva nel pensiero e resa chiara dagli atti.
I diversi gruppi umani, razze e nazioni, ci presentano altre caratteristiche; il modo diverso, per esempio, che si usa per portare il bambino. È una particolarità questa fra le più interessanti, messa in valore dagli studi etnologici. In genere le madri depongono il bambino sul lettino o in un sacco, ma non lo portano nelle braccia. In qualche paese il bambino viene assicurato con lacci ad un pezzo di legno posto poi sulle spalle della madre quando va al lavoro. Alcune legano il bambino al collo, altre alla schiena ed altre ancora lo depongono in un canestro, ma in ogni popolo la madre ha trovato il modo di recare con sé la propria creatura.

(da “La mente del bambino” – M. Montessori)
Ed ecco come interagiscono oltre con noi anche fra di loro le mie bimbe sulle nostre schiene!

2011 1010107

Per festeggiare vi lascio anche i link a tre bei giveaway in tema con questa settimana:
•il primo di Bubamara, dove potete provare a vincere una fascia ad anelli
•il secondo di Mymeitai, dove si può vincere un kit per cucirsi un mei tai
•il terzo sempre una bellissima fascia ad anelli di Pongazio’s
Vi ricordo inoltre che fino a domenica 17 potete votare la vostra foto preferita del concorso di Equazioni “portare i piccoli in vacanza2..


2 risposte a Settimana internazionale del Baby-wearing
•Tiz scrive:
12 ottobre 2011 alle 21:37
Grazie Daria! del link e della condivisione di questo testo! Febe io l’ho portata in passeggino una sola, unica volta. Lei è sempre stata partecipe di tutto quello che dicevo e facevo… che sia per questo che adesso tutti mi dicono che è “sveglia” per la sua età?
Rispondi
•Giuly scrive:
13 ottobre 2011 alle 08:35
Condivido questo post!Credo che non ci sia niente di più bello del “portare” affina i sentimenti e gli animi di tutti.Grazie Daria
Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy