in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Spaghetti risottati

on Domenica, 12 Agosto 2012. Posted in cucina

A casa nostra ormai si mangia poca pasta, una o due volte la settimana al massimo, e di solito il cuoco è mio marito. Questa ricetta è infatti un suo cavallo di battaglia e la prepara in molteplici modi, ed è anche un modo veloce ed ecologico di preparare la pasta, non si butta via l'acqua e non si sporcano un sacco di pentole. Si può prepare con qualunque formato di pasta, anche se in questa versione la predilegiamo con gli spaghetti per i quali peraltro le bimbe vanno matte... quanto si divertono a risucchiarli! Altro che pastina formato mignon per i bambini!

In questo caso è preparata con il brodo di pomodoro avanzato dalla preparazione della passata, se non si ha a disposizione questo buonissimo brodo, si può tranquillamente sostiuirlo con 5-6 cucchiai di passata di pomodoro o ancora con 2-3 pomodori grandini tagliati a pezzetti a cui aggiungiamo mezzo litro di acqua.

Come vedete dalla foto la pasta che usiamo noi è integrale (o semintegrale) sempre biologica. La verdura come sempre è tutta del nostro orto.

Veniamo alla ricetta!

Ingredienti (per 3-4 persone):

  • 300 gr di spaghetti integrali di farro bio
  • 1 cipolla rossa di tropea
  • 1 spicchio d'aglio rosso
  • 3-4 cucchiai di olio evo
  • 1 carota bio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3-4 manciate di lenticchie rosse decorticate
  • 600 ml di brodo di pomodoro  (5-6 cucchiai di passata di pomodoro + 500 ml di acqua o 2 pomodori maturi grandini + 500 mldi acqua)
  • acqua da aggiungere al bisogno
  • sale integrale di Cervia q.b.

 

Procedimento:

Affettare la cipolla e l'aglio e metterli a rosolare nell'olio evo in una padella o una pentola larga (questo è importante se usate gli spaghetti altrimenti dovrete spezzarli...). Aggiungere la carota tritata e il rametto di rosmarino assieme a un po' di acqua. Far soffriggere per qualche minuto. Aggiungere le lenticchie rosse e far tostare leggermente, infine aggiungere il brodo di pomodoro (o il pomodoro con tutta l'acqua) e lasciar andare fino a che non bolle.

Quando il brodo bolle, aggiungere il sale (poco, tenete conto che la pasta non andrà scolata) aggiungere la pasta. Mescolarla delicatamente, mettere il suo coperchio e lasciare andare a fuoco lento per il tempo di cottura indicato nella confezione.

2012 0802016

Mescolare ogni tanto. Se vedete che la pasta assorbe tutto il sugo aggiungete mezzo bicchiere d'acqua. Di solito impiega un po' di più del tempo normale a cuocere, quindi passato il tempo di cottura assaggiate e nel caso lasciate andare ancora un po', aggiungendo nel caso un po' d'acqua.

Servite subito e mangiate! 

2012 0802018

Preparata così la pasta assorbe bene il sugo e diventa molto più saporita.

Con questa ricetta partecipo al contest di Ravanello Curioso "ricette d'estate" per la sezione salato e anche al contest "sbattimento zero" di GenitoriVeg.

contest

 

 

 

Commenti (12)

  • lino

    lino

    13 Agosto 2012 at 16:51 |
    Bella idea! Il metodo di cottura m'incuriosisce, proverò...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Agosto 2012 at 21:54 |
      Prova Lino, vedrai che è molto semplice... basta controllarla e darci una mescolata ogni tanto proprio come quando fai il risotto...

      Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    13 Agosto 2012 at 21:03 |
    che aspetto delizioso!! e con le lenticchie decorticate dev'essere veloce e completo! questo sembra proprio un cibo coccola!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Agosto 2012 at 21:52 |
      Si, si, decisamente un cibo coccola... le bimbe ne vanno matte!

      Rispondi

  • Lo

    Lo

    13 Agosto 2012 at 21:17 |
    anche io oramai mangio poca pasta, ma la tua è da preparare alla prima occasione...infatti ho un lontano ricordo di una pasta risottata fatta da mia mamma, ma se seguo i tuoi consigli verrà anche meglio :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Agosto 2012 at 21:56 |
      Grazie Lo, fatta così assorbe tutto il gusto del condimento, direi che è proprio sugosa!

      Rispondi

  • MOIRA

    MOIRA

    13 Agosto 2012 at 22:18 |
    era per caso quello che stavano mangiando stasera? Alice si stava leccando persino le dia.... :-) bella idea comunque...da provare ! il fatto di non buttare l'acqua, una sola pentola...etc...bello bello !

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Agosto 2012 at 14:32 |
      Si, si, proprio quelli... solo che stavolta erano fatti col pomodoro fresco...

      Rispondi

  • lino

    lino

    14 Agosto 2012 at 15:02 |
    Applicato il metodo ieri sera, non avendo gli spaghetti, ho usato i tortiglioni. Risultato ottimo, prendono il sugo meravigliosamente!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Agosto 2012 at 15:07 |
      Mi fa piacere che siano piaciuti! In linea di massima vanno bene tutti i tipi di pasta... io l'ho fatto anche con la pastina piccola (ditalini) una volta su esplicita richiesta delle bimbe... :-)

      Rispondi

  • Ravanello Curioso

    Ravanello Curioso

    14 Agosto 2012 at 22:53 |
    Spettacolo o o o o. . . . Me la mangerei subito. Di a tuo marito che lo aspettiamo anche noi per cena!!!! Bellissima idea, funziona, e limita casini e perdite di cibo/acque di cottura/ecc ... . Mi piace l'idea di farla con l'acqua della passata ... a questa proprio non ci avevo mai pensato- Grazie per la proposta che apprezzo molto, insieme al pensiero che tu usi tutti le verdure del tuo orto e che è molto nelle mie corde. Un carissimo saluto ravanello.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Agosto 2012 at 23:05 |
      Grazie a te per il fantastico contest!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy