in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Focaccine

on Mercoledì, 11 Gennaio 2012. Posted in cucina

Durante queste feste invernali siamo stati spesso ospiti a pranzo o a cena e abbiamo ricambiato portando regali auto-prodotti fra cui non poteva mancare qualcosa fatto con la pasta madre: quest'anno è stato il salato a farla da padrone, infatti ho preferito offrire pane e focacce sapendo che il dolce è già sempre presente a fine pasto.

Una delle cose che mi ha dato più soddisfazione e che penso rifarò spesso sono state le focaccine, che ho fatto seguendo la ricetta delle pizzette al rosmarino di Gloria di Eco&Eco. Sono venute ottime, sofficissime, gradite soprattutto dai bambini e hanno amntenuto la loro morbidezza anche nei giorni seguenti. Sono facilissime!

Ecco la ricetta!

Basta sciogliere 300 gr di pasta madre rinfrescata la sera prima (o almeno 4 ore prima) con 300 ml di acqua a temperatura ambiente. Aggiungere un cucchiaino di sale fino integrale, un cucchiaino di malto di riso, 3-4 cucchiai di olio evo e farina di grano tipo 2 fino ad avere una bella palla liscia da mettere a riposare per 6-7 ore coperta.

Si riprende l'impasto e si stende grossolanamente con le mani e con un bicchiere si tagliano dei dischetti di impasto da riporre sulla teglia del forno rivestita di carta forno.

Infine si prepara una miscela di erbette fresche e secche (io ho messo origano, rosmarino, maggiorana), si aggiungono un po' di olio e un po' d'acqua e si mescola il tutto fino a formare una cremina con cui cospargere le focaccine.

Eccole qui prima di essere infornate.

focaccine prima dell'infornata

Accendere il forno a 210° e quando è ben caldo cuocere per 15-20 minuti (controllate la cottura rivoltando una focaccina).

Ed eccole pronte da addentare!

focaccine

Commenti (16)

  • Tiz

    Tiz

    13 Gennaio 2012 at 13:11 |
    La mia macchina per il pane sta impastando le focaccine... Ho usato farina di farro semintegrale e un po' di kamut (ho finito la farina 0!)... Tu come le conservi poi? Vanno bene le scatole in latta o meglio i sacchetti? Vorrei tenerle perché i bambini se le portino a scuola per merenda...

    P.S.: non riesco adinserire il mio sito web qui nel formulario dei commenti: mi dice "enter a valid web site address", ho provato sia con che senza http...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Gennaio 2012 at 15:15 |
      Io le avevo tenute in scatola (non che siano durate molto per la verità...), penso che anche sacchetti vadano benone! Come sono venute? Per il sito provo a sentire...

      Rispondi

  • Tiz

    Tiz

    13 Gennaio 2012 at 15:20 |
    Sta ancora lievitando l'impasto... tra un paio d'ore lo riprendo e le preparo. Poi, coi ritagli pensavo di farne una grande per me, Andrea e Febe stasera: i due grabdi vanno dalla nonna a dormire :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Gennaio 2012 at 15:39 |
      Tiz, prova adesso e mettendo il link per esteso con http://

      Rispondi

  • Tiz

    Tiz

    13 Gennaio 2012 at 15:50 |
    Prova...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Gennaio 2012 at 15:53 |
      Si vede tutto Tiz!

      Rispondi

  • Sara

    Sara

    22 Agosto 2012 at 12:51 |
    indicativamente quanto farina serve?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Agosto 2012 at 13:49 |
      Direi 500-550 gr di farina, l'impasto deve rimanere piuttosto morbido anche se non appiccicoso...

      Rispondi

  • Gemma

    Gemma

    28 Gennaio 2013 at 20:53 |
    Ho impastato per fare queste focaccine domani, ho diminuito un po' la pm per lasciare lievitare tutta la notte e cuocere domani mattina.
    Mi chiedevo, dopo averle stese devono lievitare di nuovo o si cuociono subito?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      28 Gennaio 2013 at 21:00 |
      Ciao Gemma, non serve che lievitino molto dopo averle formate, se sono già ambientate dopo il frigo le puoi cuocere anche dopo una mezzora-ora...

      Rispondi

  • Cristina

    Cristina

    25 Aprile 2013 at 15:14 |
    Ciao!!!! Ho iniziato da pochissimo ad usare la pasta madre e queste ricette mi sembrano splendide!!!! Ma di alcune cose nn sono certa.....tipo in questa ricetta nn capisco che farina posso usare: quella tipo 0? oppure per "tipo 2" significa che è semintegrale o integrale? e se è così di qualsiasi cereale va bene?

    Grazie mille in anticipo!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Aprile 2013 at 15:22 |
      Ciao Cristina e bevenuta. La farina tipo2 che uso in questa ricetta è una farina semintegrale di grano tenero. Comunque se non la trovi puoi usare o metà tipo0 e metà integrale di grano o anche tutta integrale o tutta 0 e puoi tranquillamente usare anche il farro o il khorasan al posto del grano tenero. Se le fai fammi sapere se ti sono piaciute!

      Rispondi

      • Cristina

        Cristina

        26 Aprile 2013 at 19:57 |
        Ci sono riuscita!!!!!!! Alla fine ho fatto metà tipo 0 e metà kamut.....sono uscite uno spettacolo!!! Troppo contenta!!!! Grazie mille!!!

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          26 Aprile 2013 at 22:51 |
          Oh, bene, mi fa molto piacere!

          Rispondi

  • Varna

    Varna

    04 Febbraio 2014 at 18:47 |
    Sono nuova e mi ispirano molto queste focacce, ma non ho malto di riso come faccio? Posso usare la Manitoba come farina?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      04 Febbraio 2014 at 22:50 |
      Ciao Varna e benvenuta! Al posto del malto di riso puoi mettere un altro tipo di malto (orzo o grano o quello che hai) o anche miele se lo usi o zucchero di canna o normale. Puoi usare anche la manitoba, ma ti consiglio di tagliarla con altre... io non amo le farine molto raffinate e glutiniche come la manitoba, anche perchè oltre al discorso nutrizionale, tendono a rendere il tutto "gommoso". Ne metterei al massimo il 30%. A presto!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy