in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Il gioco del buio, il gioco delle ombre, il gioco della luce

on Giovedì, 10 Luglio 2014. Posted in libri

Il gioco del buio, il gioco delle ombre, il gioco della luce

Circa un mese fa sono approdati in casa nostra tre librini che avevo prenotato in biblioteca e contestualmente sono diventati l'accompagnamento prediletto alla nanna serale. Tre libri da leggere al buio, con la piletta in mano e pronti a far viaggiare la fantasia e in questo caso è proprio vero che la lettura diventa un gioco. Gioco senza fine che le birbe vorrebbero ripetere a oltranza, del quale non si stancano mai e che pur partendo sempre dagli stessi libri, è ogni sera diverso: storie diverse, narratori diversi (posso essere io, o il papà o una di loro), ambienti diversi. I libri di cui vi sto parlando sono 3 cartonati di Tullet che avevamo già incontrato e ve ne avevo parlato QUI con Turlututù.

Tre libri diversi, ma che condividono il fatto che per leggerli (o giocarci) bisogna essere al buio e muniti di pila, per il resto basta la fantasia! "Il gioco del buio" accompagna i bimbi in un viaggio su un razzo fino ad un fantastico pianeta. Il libro si presenta bianco: per far apparire le immagini bisogna esporne per breve tempo le pagine alla luce, in questo modo una volta al buio appaiono le immagini fluorescenti. Non c'è testo, ci penserà l'immaginazione del lettore o dei bambini a scrivere la storia. "Il gioco delle ombre" invece è un cartonato nero con le pagine bucate. In questo caso con una piletta le ombre vengono proiettate sulle pareti o sul soffitto della stanza. Testi brevi e sintetici accompagnano in questa passeggiata nel bosco dove appaiono animali misteriosi, occhi che spiano, uno spaventoso lupo con dentoni che fa scappare le bimbe sotto le coperte.

DSCF8740

Io mi diverto a spostare il libro e il fascio luminoso in modo che le figure si muovano nella stanza, generando le corse e le urla divertite delle piccole. Stessa situazione nel "gioco della luce" dove le immagini proiettate stavolta più tranquillizzanti accompagnano al sonno in modo dolce. Pensavo che dopo averli visti un paio di volte si sarebbero stancate, invece continuano ad appassionarle, tanto che dovrò rinnovare il prestito o acquistarli! ;-)

gioco ombregioco buiogioco luceIl gioco del buio di Hervet Tullet ed. Electa kids

Il gioco delle ombre di Hervet Tullet ed. Electa Kids

Il gioco della luce di Hervet Tullet ed. Phaidon

Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama e alla condivisione di libri per bambini "La biblioteca di Filippo" su FB.

 

Commenti (9)

  • Moira

    Moira

    12 Luglio 2014 at 09:37 |
    interessanti questi libretti, mi piace molto il fatto che non hanno il testo, che ci sono i fori, che si vedono al buio le immagini dopo averle esposte alla luce. proprio belli !

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Luglio 2014 at 10:50 |
      Fra qualche tempo li potrai proporre alla piccola, segnateli!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    12 Luglio 2014 at 09:54 |
    Buon giorno Daria! Appena finirò di lavorare andrò a cercarli in libreria, altrimenti mi rivolgerò in settimana in biblioteca sempre ben fornita. Che bella avventura, voglio proprio viverla con la mia piccola che oggi compie 18 mesi; credo che appassionerà anche il fratello più grande. Buona giornata!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Luglio 2014 at 10:49 |
      Sono certa che piaceranno ad entrambi!

      Rispondi

  • Fioredicollina

    Fioredicollina

    13 Luglio 2014 at 20:47 |
    ma che cose meravigliose che fanno ora per i bimbi!!! scommetto che si divertono anche i grandi vero?! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Luglio 2014 at 21:54 |
      Hai proprio indovinato... questi libri sono piacevoli e divertenti anche per i grandi... regalano dei viaggi con la fantasia e dei momenti di tranquillità!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    16 Luglio 2014 at 11:35 |
    Ciao Daria, sono finalmente riuscita ad andare in biblioteca proprio questa mattina con la mia piccola e abbiamo prenotato i tre libretti, sono richiestissimi!!!! Pensa che li dovrò aspettare per quasi due mesi! Intanto ci siamo lasciate ammaliare da "Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini" di Mem Fox e Helen Oxenbury e da "Una canzone da orsi" di Benjamin Chaud. Buona giornata, un abbraccio forte!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Luglio 2014 at 14:30 |
      Ottima scelta i librini che hai preso! Vedrai che i libri di Tullet varranno l'attesa!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    16 Luglio 2014 at 15:01 |
    Pensa con il primo si è addormentata questa mattina e "Una canzone da orsi" è l'avventura di oggi pomeriggio insieme ad un altro cartonato di Emile Jadoul " Le mani di papà", ci aiuta a sopportare l'attesa e la sua mancanza ( è via per lavoro).

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy