in cucina

IMG 20190422 094320

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20200522 150042 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSC05081 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20200516 144112 rit

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Articoli taggati con: museo

Libri per viaggiare con i bambini: Torino e il Monferrato

on Sabato, 29 Agosto 2020. Posted in libri

Libri per viaggiare con i bambini: Torino e il Monferrato

Scuola iniziata da qualche giorno, ancora troppo presto per fare bilanci, nel frattempo vi faccio un po' viaggiare attraverso il libri, in particolare quelli per bambini presi appositamente per il viaggio che abbiamo fatto a inizio mese.

Come già in altre occasioni anche per il viaggio di quest'anno ho cercato di coinvolgere i bambini facendo loro pregustare alcuni luoghi che saremo poi andati a visitare. La meta questa volta è a ovest, ovvero il Piemonte, in particolare la città di Torino e le colline del Monferrato. Cercando on-line e leggendo qua e là su riviste e libri dedicati, nonchè ripensando a quanto studiato in un lontano passato per gli esami di storia dell'architettura, mi sono ritrovata col problema di selezionare i luoghi da visitare, davvero troppi per i pochi giorni a nostra disposizione, allora anche questa volta ho scelto di proporre posti che potessero attirare l'attenzione dei bambini in modo che non si annoiassero, diversificando le proposte giorno per giorno e magari chiedendo a loro cosa preferissero mostrando i siti internet dei vari luoghi in modo che si facessero un'idea. E' questo un modo per visitare i posti minimizzando le lamentele e rendendo il viaggio piacevole per tutti! Mi sembra di essere riuscita a fare un piano variegato e per nulla noioso! Lo posso confermare anche a posteriori, tappe quasi tutte rispettate a parte l'ultima a Casale Monferrato causa pioggia torrenziale! Vi presento i libri per bambini che ho recuperato, purtroppo si trova moltissimo su Torino, molto poco sui dintorni...

Mini-vacanza fra Rovereto e Trento

on Lunedì, 19 Agosto 2019. Posted in montagna, all'aperto

Mini-vacanza fra Rovereto e Trento

Senza starci troppo a pensare, approfittando di un paio di giorni sorprendentemente liberi prima di Ferragosto, ci siamo regalati un breve viaggio in Trentino fra Rovereto e Trento. Era da un po' che avevamo voglia di visitare il Muse (Museo della scienza di Trento) e con l'occasione ne abbiamo approfittato per allungare un po' il viaggio e visitare i dintorni. Punto base a Rovereto, dove il primo pomeriggio è stato dedicato alla visita del castello con il museo della guerra e a seguire del bel centro storico.

DSC03117

Rovereto ci ha piacevolmente sorpresi per il suo centro storico curato dove spiccano i palazzi tipicamente trentini con un tocco veneziano e le sue piazzette ordinate dove non stona il tocco di colore dato dalle installazioni fatte a maglia che i bambini si sono divertiti a cercare!

DSC03110

Ritorno al Castello di Andraz - interno e percorso ad anello

on Martedì, 24 Luglio 2012. Posted in montagna

... e l'utilità della fascia

Ritorno al Castello di Andraz - interno e percorso ad anello

A vedere questo bellissimo castello con la sua ubicazione su una roccia c'eravamo già stati l'anno scorso, quando però, era visitabile solo all'esterno visto che i lavori di ristrutturazione interna non erano ancora stati completati. Quando qualche mese fa abbiamo avuto notizia che i lavori erano finiti ci eravamo riproposti di tornare per vedere anche l'interno, visto che tra l'altro ad Alice era piaciuta molto la visita.

Quindi rieccoci al Castello di Andraz, località Castello, lasciamo la macchina nel parcheggio nei pressi della malga e con una breve passeggiata arriviamo al castello e fatti i biglietti cominciamo a salire le scalette in ferro che portano al suo interno arrampicandosi sul grande masso roccioso su cui è costruito. Restauro spettacolare, molto bene fatto. Il castello era come una piccola città autosufficiente con cantine, cucine, magazzini, sale pranzo, soggiorni, prigioni, chiesa...

2012 0720022-gd

Alice si gode la visita, correndo per le stanze, fermandosi a guardare dalle finestrelle strombate, osservando i reperti della vita quotidiana di un tempo (chiavi, anelli, collane, spilli, piatti, bicchieri, monete...) e chiedendomi cosa si faceva nelle varie stanze.

2012 0720039-gd

Anche Elena sulla mia schiena, in fascia, è felice, curiosa e soddisfatta delle cose che vede.

2012 0720050

Grazie alla fascia ho le mani libere per aiutare Alice nei punti dove le scalette più ripide o per scattare foto. 

2012 0720051

Le cose che hanno colpito di più Alice sono state:

  • i water con foro diretto sull'esterno, con salto di 30 m direttamente sul torrente sottostante (uno per piano ben allineati). "Ma allora anche una volta facevano la cacca!" se ne è uscita... (:-))

  • il lavandino – secchiaio che funzonava allo stesso modo del wc con scarico diretto all'esterno

  • la grande canna fumaria delle cucine

  • la stanza segreta a cui un tempo si accedeva da una botola, con le pareti coperte di scritte

  • la passeggiata in copertura dove anche Elena ha voluto fare qualche corsetta

  • i nidi fatti dagli uccellini nei buchi fra i massi delle mura del castello, di cui uno anche con le uova all'interno.

2012 0720072-gd

Ci attardiamo a visitare bene tutte le stanze e usciamo all'ora di pranzo, decidiamo per un pic-nic sul posto usufruendo dei tavolini posti lì attorno.

2012 0720094

Per il rientro decidiamo di seguire il sentiero che passa di fianco al castello, segue il bel torrente, lo supera più in valle e risale alla malga dove abbiamo lasciato la macchina.

2012 0720104

Bella passeggiata, gradita anche dalle bimbe (peccato per lo scivolone di Alice). Un po' di attenzione poco dopo il ponte sul torrente in quanto spariscono i segnali cai e il sentiero principale si perde nel bosco, bisogna prendere il sentierino che sale verso un vecchio fienile.

2012 0720100

In giornate di questo tipo l'uso della fascia per portare Elena è indipsensabile a mio avviso, infatti la visita al museo fatto tutto di scalette ripide sarebbe impensabile col passeggino e pericolosa portando in braccio. Uno zaino "classico" da trekking per bambini risulterebbe decisamente ingombrante, invece con la fascia si riesce a far godere la visita anche ai più piccoli senza pericoli. Inoltre la fascia consente di poter tranquillamente decidere di cambiare programma e fare passeggiate non previste decidendo sul posto. Approfitto quindi di questo articolo per segnalarvi la terza edizione del concorso fotografico Equazioni "Portare i bambini in vacanza 3", dedicato tutto al portare in vacanza con fasce, mei tai e simili. Io sicuramente parteciperò anche quest'anno e non solo per i bellissimi premi!

concorso-portareibambini-2012 300x198

Qui potete leggere il mio articolo dell'anno scorso sulla nostra esperienza di portare in vacanza.

Qui la mia foto che era arrivata in finale l'anno scorso.

Qui le finaliste dell'anno scorso.

PS: potete trovare il racconto della nostra prima visita ad Andraz e di altre bellissime escursioni con bimbi al seguito sul sito Trekking con i bimbi.

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy