in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Nel paese dei mostri selvaggi

on Giovedì, 27 Febbraio 2014. Posted in libri

Nel paese dei mostri selvaggi

Come intuite dal titolo del libro, i mostri continuano ad accompagnarci nelle letture, quindi quando abbiamo incrociato questo libro in biblioteca, non poteva non seguirci fino a casa! Ma avete visto che bei mostri? Le piccole ne sono rimaste rapite e ne si sono divertite a cercare di capire da quali animali potessero essero composti.... ma il vero "mostro selvaggio" della storia è il piccolo protagonista che travestito da lupo (giusto per riprendere il periodo carnevalesco e per rimanere nel tema del libro della settimana scorsa) ne combina di tutti i colori tanto da finire "a letto senza cena".

DSCF6301

A leggere queste prime pagine, ve lo confesso, mi sono un po' preoccupata, nel senso che sapete come io sia avversa alle punizioni... però le bimbe erano prese dal racconto e per nulla turbate, quindi ho continuato la lettura.

DSCF6305

Ed ecco il nostro protagonista vivere una meravigliosa avventura e la sua stanza trasformarsi in una foresta, lo troviamo navigante per mare fino alla terra dei mostri selvaggi di cui diventa il re: che sia un sogno? Che sia tutto frutto della fantasia del piccolo?

DSCF6308

fatto sta che il nostro re dopo essersi sfogato 

si sentì solo e desiderò di essere in un posto dove c'era qualcuno che lo amava più di ogni altra cosa al mondo.

E un un profumo di cose buone da mangiare lo convince a non essere più il re del paese dei mostri selvaggi e a ritornare a casa, dove

trovò la cena cena ad aspettarlo

che era ancora calda.

Il finale ci è proprio piaciuto! Andando a spulciare bene il libro ho letto la data di pubblicazione: 1999 l'edizione di Babalibri, 1963 la pubblicazione originale, quindi un libro datato 51 anni fa! La cosa mi ha incuriosito e sono andta a cercare maggiori informazioni on line e con grande sorpresa ho trovato che questo testo è stato oggetto di discussioni fra diverse impostazioni educative (in fondo sembrava una storia di un bambino che scappa di casa o che non viene rimproverato per il suo comportamento cosa che probabilmente all'epoca risultava impensabile tanto quanto il fatto che alla fine non c'è alcuna morale), tanto che all'inizio c'è stata perplessità nel pubblicarlo. trovate QUI un sacco di notizie interessanti e curiose sul testo e sull'autore che ne è anche il disegnatore. In particolare sull'aspetto dei mostri:

I mostri si rifanno alla tradizione yiddish anche per il fatto che Sendak prese ispirazione dagli atteggiamenti bizzarri dei suoi parenti. Per il loro aspetto grottesco, infatti, l'autore prese spunto dai parenti che lo venivano a trovare quando era piccolo: «Ti si avvicinavano con il loro alito e si schiacciavano e pizzicavano e il loro occhi erano iniettati di sangue e il loro denti erano grandi e gialli. Ah! Era orribile, orribile».

mostri selvaggiInsomma un libro che vi consiglio di cercare e che dovreste trovare anche in vendita.

"Il paese dei mostri selvaggi" storia e illustrazioni di Maurice Sendak, Babalibri

Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama e alla condivisione di libri per bambini "La biblioteca di Filippo" su FB.

PS: Dal libro è stata realizzata anche una versione cinematografica col titolo "Nel paese delle creature selvagge" nel 2009 che vi linko alla fine del post.

Aggiornamento del sabato sera:

L'amica Elena su FB mi fa notare come nel libro "A letto piccolo mostro!" di Ramos sempre edizioni Babalibri di cui vi avo parlato QUI, ci sia un riferimento/citazione a questo testo... quando l'avevamo letto non conoscevamo Sendak e quindi non avevo collegato la cosa... Ecco la pagina, con il testo che riporta le parole iniziali di questo libro!

DSCF2809

 

 

Commenti (4)

  • ArteMamma

    ArteMamma

    28 Febbraio 2014 at 23:51 |
    Le illustrazioni sono veramente particolari e molto belle. Anche l'autore (ho seguito il tuo link) che Scrive e basta! sembra interessante.
    Lo cercherò, sono curiosa di tenerlo tra le mani.
    Buon we!
    :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      01 Marzo 2014 at 22:28 |
      Io ho fatto il percorso contrario incuriosita dalle date, non riesco a non andare a leggere anche la prima pagina con l'anno di edizione, e infatti più di una volta sono incappata in libri con storie particolari o che ho scoperto essere più "anziani" di quanto dimostravano. Buon fine settimana anche a te!

      Rispondi

  • ilmondodici

    ilmondodici

    01 Marzo 2014 at 17:32 |
    E' un bellissimo libro, anche noi lo abbiamo letto in bilioteca. Lo avevo visto anche nella mostra di EMME Edizioni ma non avevo approfondito la storia, che fa riflettere. Bellissimo post, brava Daria!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      01 Marzo 2014 at 22:30 |
      Grazie... a volte per caso si fanno delle belle scoperte!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy