in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Portulaca sottaceto e attività di Ferragosto

on Mercoledì, 14 Agosto 2013. Posted in orto, cucina

Portulaca sottaceto e attività di Ferragosto

Per me il giorno di Ferragosto è da un po' di anni sinonimo di attività nell'orto e tranquillità domestica. Vacanze già fatte, caldo torrido ormai passato, rimangono le piantine autunnali da trapiantare (e nel farlo saltano fuori cipolle, agli, patate e zucchette nate da sole e finora rimaste nascoste ai nostri occhi sotto altre piante)...

DSCF2486 DSCF2491

e tantissimi pomodori da trasformare in passate e salse varie... al massimo la grigliata ce la facciamo in giardino con le splendide verdure dell'orto però! E voi come ve la passate?

A noi i primi giorni di questo mese hanno donato questi magnifici pometti-d'oro, pomodorini gialli dolcissimi nati dalle piante dello scambio semi primaverile (li vedete anche nella foto di apertura)

DSCF2467

a proposito siete ancora in tempo per iscrivervi allo scambio autunnale da EquoEcoeVegan. Seguite tutte le istruzioni che trovate QUI. Io sono già iscritta e curiosa di sapere con chi farò lo scambio e che semi riceverò!

BANNER BARATTO SEMI1

E per chi come me ha voglia di conservare qualcosa per l'inverno e nel contempo di ripulire l'orto dalle "erbacce" ecco un buon utilizzo della portulaca. Di questa piantina vi avevo già parlato qualche articolo fa sempre presentandovi l'orto. Io la trovo ottima in insalata, ma se ne avete a disposizione di più e volete provare a conservarla per un po' di tempo, eccovi la ricetta della portulaca sott'aceto. Potete usarla per intero o solo i gambi se vi avanzano... La ricetta si ispira a questa di Erbeincucina, che ho un po' modificato. 

DSCF2268

Ingredienti:

  • 1 tazza colma di portulaca
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di aceto di mele
  • 1 spicchio d'aglio
  • semi di finocchio 
  • 3 cucchiaini di sale grosso integrale

Preparazione:

Lavare la purtulaca e tagliarla a pezzettini tenendo sia le foglie che i rametti carnosi. Disporla su un piatto e cospargerla col sale grosso, far riposare per una decina di minuti. 

Nel frattempo versare in un pentolino l'acqua, l'aceto e lo spicchio d'aglio. Portare a bollore. Con una salvietta tamponare la portulaca in modo da asciugarla.

DSCF2267

Disporla in un vasetto (sterilizzato passandolo in forno a 120° per 10 minuti o bollito per 10 minuti) e versare l'aceto bollente sulla portulaca. Aggiungere i semi di finocchio. Chiudere. Lasciare raffreddare e aspettare che si formi il vuoto. Lasciare insaporire per almeno una settimana prima di consumare. Io la conservo a temperatura ambiente e una volta aperta in frigorifero.

Anche questa ricetta partecipa alla raccolta di ricette con erbe spontanee di Annalisa, Passato tra le mani "Fitoalimurgia"

logofitoalimurgia

 

 

Commenti (17)

  • Felicia

    Felicia

    14 Agosto 2013 at 20:20 |
    Anche per noi Agosto è un mese tranquillo, ferie fatte ed ora ci si dedica all'orto e a qualche giretto. Fausto ha già iniziato a preparare l'orto per l'inverno, da domani si inizia a fare marmellata di Fichi, fortunatamente i frutti abbondano..... interessante la tua portulanca sottaceto.... dovrò fare una scappata nell'orto a raccoglierla :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Agosto 2013 at 23:25 |
      Adoro i fichi, purtroppo il nostro albero è ancora giovane e i primi frutti non erano buoni, bellissimi esteticamente dentro erano secchi... adesso ne sta facendo vari di nuovi, speriamo di riuscire a mangiare almeno quelli!

      Rispondi

  • cri

    cri

    16 Agosto 2013 at 09:39 |
    Ma ce l'ho anch'io la portulaca! È spuntata nel vaso dell'aloe e non l'ho sradicata solo perché mi piacevano quei fiorellini gialli :)
    Oggi l'aggiungo all'insalata! Mi pare di capire che i fiori però non siano commestibili, mi confermi?
    Anche per noi ieri nessun "happening" mondano: ci siamo goduti il silenzio e il vuoto della città e, appena il sole si è fatto più clemente, ci siamo fatti una lunghissima camminata su per i colli!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Agosto 2013 at 10:59 |
      Onestamente non so se i fiori siano commestibili... io non li ho mai mangiati e so che si usano foglie e gambi...
      Anche a me cresce sotto l'aloe nei vasi e la lascio sempre lì proprio come te per i fiorellini gialli. La si trova anche coltivata e fa fiori rosa o arancioni più grandi, mentre le foglie sono identiche.

      Rispondi

  • fioredicollina

    fioredicollina

    16 Agosto 2013 at 11:29 |
    ancora profondamente commossa per l'affetto che tu ed altri amici blogger mi avete manifestato anche in questo triste periodo, ora ti dico che è tempo di tornare al sorriso per cui domani piccola festicciola per il compleanno del mio blog casalinga! (e piccolo indovinello abbinato)....ti aspetto, ciao!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Agosto 2013 at 14:09 |
      Ciao Fiore, felice di ritrovarti! Un abbraccio

      Rispondi

  • edvige

    edvige

    17 Agosto 2013 at 16:02 |
    Interessante ma manca a Trieste al portulaca.....ciao cara buona fine settimana e scusa se non sono passata per ferragosto mi sa che la svista per il caldo è stata anche reciproca. Un abbraccio e appena ho tutte le cartoline swap faccio il post o almeno fino alla scadenza termine dato da Fiore. Ciaooo

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Agosto 2013 at 21:37 |
      Ma figurati, non è un problema, io mi sono poi scordata di dirti che la tua cartolina era arrivata e anch'io sto aspettando di averle tutte per farci un post.
      Ci sentiamo presto!

      Rispondi

  • Caterina

    Caterina

    17 Agosto 2013 at 20:32 |
    Grazie mille mille per la ricetta!
    Ci tenevo tanto e credo proprio di poterla fare in questi giorni (poi ti faccio sapere).
    Anche noi abbiamo passato un ferragosto tranquillo, e cominciamo a sentire l'arrivo di tutte le piccole preparazioni dell'autunno, la voglia di raccogliersi ...
    Un abbraccio, a presto!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Agosto 2013 at 21:35 |
      Io l'ho già rifatta un paio di volte... la cosa più difficile è aspettare la settimana per mangiarla... Provata anche sul cuos cous e sull'insalata di riso, non ci sta per nulla male! Fammi sapere se la fai!
      Eh, si anche qui da ferragosto si respira un'aria autunnale con le giornate accorciate e questa voglia di tranquillità... adoro questo periodo come adoro l'autunno più dell'estate...
      Ci sentiamo presto!

      Rispondi

  • fiore

    fiore

    18 Agosto 2013 at 14:08 |
    Grazie per esser passata al compleanno blog. Mi sai dire qualche
    Ricetta con la menta? Ne ho parecchia in giardino. Anche io posto sullo swap cartolina quando arriva no tutte. Ciao

    Rispondi

  • fiore

    fiore

    25 Agosto 2013 at 13:08 |
    Grazie vado a curiosare !!!!!

    Rispondi

  • GranoSalis

    GranoSalis

    11 Ottobre 2013 at 09:52 |
    Mammamia quante cose interessanti ci sono in questo blog? Hai mandato all'aria tutti i miei buoni propositi per le cose da fare nelle prime ore della mattina, mi sono arenata qui tra le tue mille ricette...ti chiederò un risarcimento danni :-)
    Volevo passare a salutarti in ogni caso dopo averti scoperta grazie a Mari, ma mi soffermo proprio qui sulla portulaca perchè l'ho scoperta da poco nel bosco dietro casa e ho iniziato solo ora a conoscerne le magnifiche proprietà nutrizionali. Questa conserva mi sembra un ottimo modo per approfittarne anche in inverno!
    Complimenti per questo spazio bellissimo e a presto,
    Claudia

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      11 Ottobre 2013 at 10:22 |
      Ciao Claudia, grazie a te di essere passata, mi fa piacere che tu abbia trovato interessanti le ricette e in particolare la portulaca: la classica erbaccia che viene estirpata dai più che invece si rivela un tesoro nutrizionale.
      Ringrazio anch'io Mari che ci ha messo in contatto con la sua bella idea!
      A presto, allora!
      Daria

      Rispondi

  • Ilona

    Ilona

    07 Luglio 2014 at 08:20 |
    Ciao, mi sai dire per quanto si conserva a temperatura ambiente?
    Grazie.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      07 Luglio 2014 at 13:15 |
      Ciao Ilona, onestamente non saprei, noi l'abbiamo consumata tutta nel giro 3 mesi circa...

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy