in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Ragnetti felafel

on Mercoledì, 14 Gennaio 2015. Posted in libri, cucina

Ragnetti felafel

Adoriamo avere ospiti a cena e durante le feste cerchiamo di invitare gli amici per passare assieme delle belle serate, in queste occasioni chiedo alle bimbe di aiutarmi nella scelta del menù e nella preparazione, so che se una cosa piace a loro vado sul sicuro che piacerà anche ai miei ospiti, sono le giudici più "severe" ;-) Stavolta hanno deciso di sorprendere i nostri amici con dei deliziosi ragnetti che arrivano direttamente da una ricetta che il mostruoso cuoco Igor della scuola di Timbuktu ha preparato per il signor Lykantropp.

...delle polpette vegetali che avessero la croccantezza del ragno, ma le proteine dei legumi.

54389 un mostro in cucina LTranquilli, non sono impazzita! ;-) Il cuoco in questione con le sue mostruose ricette è il protagonista di "Un mostro in cucina - ricette vegetariane per palati coraggiosi" a cura di Timbuktu ed. De Agostini uno dei libri che le bimbe hanno ricevuto per Natale. Le ricettine sono tutte di facile realizzazione alla portata dei piccoli cuochi, è indicato quando c'è bisogno dell'intervento dell'adulto con grafica semplice. Si tratta di ricette vegetariane, non vegane, tutte tranqiullamente veganizzabili, anche su iniziativa dei piccoli cuochi ormai dotati di senso critico. Ogni ricetta è accompagnata dall'indicazione della difficoltà, del tempo necessario per realizzarla e da una breve storia di presentazione. Per i più tecnologici è compresa l'applicazione iStorie... non chiedetemi com'è che io su questo non sono per nulla tecnologica, quindi non l'ho scaricata...;-) Lascio alle birbe la presentazione della ricetta e degli accorgimenti necessari per la sua realizzazione!

DSCF4554

Alice: Abbiamo scelto di preparare questi ragnetti perchè ci piacciono le polpette, però nella ricetta c'erano i peperoni che non sono di stagione e al loro posto abbiamo messo degli stecchini di carota che ci piacciono molto. Al momento la mamma non aveva pronti i ceci, quindi abbiamo usato i fagioli marroni (n.d.M.: i borlotti).

Ingredienti (per 4 vampiri sani,ovvero per una ventina di ragnetti):

  • una ciotola di fagioli borlotti già cotti (circa 200 gr)
  • mezza cipolla rossa
  • un pezzettino di porro
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • sale fino integrale qb
  • una carota
  • farina di ceci qb
  • 1 spicchio d'aglio
  • uno spicchio di limone

Preparazione:

Elena lava il porro e la carota (con la spazzola) e sbuccia la cipolla. Mentre la mamma affetta la cipolla e il porro, noi usciamo a raccogliere il prezzemolo nel vaso, ne prendiamo 4-5 rametti e poi li laviamo. Alice sbuccia l'aglio.

DSCF4556

Versiamo nel mixer i fagioli, la cipolla, il porro e l'aglio. Aggiungiamo il prezzemolo rompendolo a pezzettini con le mani.

DSCF4559

Chiudiamo e azioniamo il mizer. Aggiungiamo un po' di sale e riaccendiamo. Quando si è formato un bel impasto uniforme, la mamma toglie le lame e mettiamo il contenitore in frigo per un'oretta. Nel frattempo si può fare merenda o quello che si vuole, mentre la mamma taglia la carota a pezzettini piccoli. Elena ci spreme sopra il limone e mettiamo in frigo anche quella.

2015 01 10 17.49.27 rit 2015 01 10 17.48.53 gd

Prendiamo dal frigo l'impasto dei ragnetti. Aggiungiamo all'impasto che è un po' molle un paio di cucchiai di farina di ceci. Con le mani facciamo delle palline e le mettiamo sulla teglia del forno dove la mamma ha messo della carta forno. La mamma accende il forno (n.d.M.: a 180°). Quando abbiamo finito di fare le polpette, mettiamo tutto in forno (N.d.M.: per 20 minuti).

Mettiamo sul piatto le polpette e aggiungiamo 8 pezzettini di carota (quelli che la mamma aveva preparato prima) per fare le zampe e dei pezzettini piccoli per fare gli occhi. Se si vuole si possono intingere i corpi dei ragnetti in qualche salsina e sono ancora più gustosi!

La salsina in questione per le bimbe è spesso della salsa di pomodoro con origano e olio, oppure del kefir di soia con olio ed erbette.

Penso che riprodurremo (a modo nostro) anche altre di queste mostruose ricette che tanto divertono le piccole. Qui sul blog ne trovate già pubblicate le Dita di strega che avevo fatto un paio di anni fa. Sul libro se ne trova una versione simile senza zucca.

Visto che è giovedì porto questo ricettario al giovedì del libro di cucina di Annalisa, che ci perdonerà se oggi abbiamo voglia di leggerezza! ;-)

giovedi-del-libro-di-cucina

PS: scusate la scarsa qualità delle foto, ma la maggior parte è fatta col cellulare senza alcuna preparazione o dalle bimbe...

Commenti (7)

  • moira

    moira

    15 Gennaio 2015 at 11:41 |
    che tenerezza leggere questo post, sono ritornata col pensiero li con voi :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      15 Gennaio 2015 at 15:33 |
      Grazie cara... è stato un piacere avervi ospiti!

      Rispondi

  • valentina

    valentina

    15 Gennaio 2015 at 14:30 |
    piccole chef crescono... ricetta spiegata benissimo passp passo. Quanto amore, quanta dolcezza in queste immagini. Chissenefrega delle foto. Ci siete voi e questo basta. Fai i complimenti alle bimbe. La ricetta è buonissima e mi ha fatto venire fame. Un bacione

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      15 Gennaio 2015 at 15:34 |
      Eh, si, quando sono in vena sono proprio delle piccole chef, si divertono un sacco in cucina! Un bacione a te!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    15 Gennaio 2015 at 16:22 |
    Che belli che siete! Che attenzione nelle bimbe e che ammirazione si legge negli occhi di Lorenzo... quanto è cresciuto! Siete bellissimi!
    Questa ricetta è intrigante nella sua semplicità, credo che la proveremo presto!
    Un abbraccio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Gennaio 2015 at 14:31 |
      Provali con Anita, vedrai come vi divertirete!

      Rispondi

  • Anna&Ipa&Silo

    Anna&Ipa&Silo

    16 Gennaio 2015 at 21:15 |
    Inserita! Grazie per questo interessante spunto e per la condivisione della vostra quotidianità, come sempre :-)

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy