in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Cappuccetto rosso, verde, giallo, blu e bianco

on Venerdì, 20 Giugno 2014. Posted in libri

Cappuccetto rosso, verde, giallo, blu e bianco

Nel nuovo assetto famigliare a 5, un po' alla volta stiamo "scoprendo" modi nuovi di fare e gestire le cose che ci piacciono. Fra queste un posto speciale va alla lettura dei libri che per le bimbe rimane un momento importante sia prima di dormire che in altri momenti della giornata. E allora quando Lorenzo ha bisogno di tranquillità per poppare o per dormire leggere un libro diventa un anche un buon modo per tenere tranquille le sorelle. Eccomi quindi sul divano a leggere per 3 bimbi! ;-) Fra le letture che preferiamo in questo periodo un libro che ho recuperato in biblioteca che è la raccolta di 5 "cappuccetti" di cui il primo è il classico cappuccetto rosso dei fratelli Grimm al quale seguono le versioni alternative di Munari, che certamente in molti conoscete.

Si tratta di una edizione vecchia, non più in commercio (o almeno io non l'ho trovata) molto comoda proprio perchè è una raccolta. Le bimbe logicamente saltano la versione tradizionale alla quale preferiscono decisamente le "alternative", in particolar modo cappuccetto verde. Della fiaba orginale le varie versioni mantengono i protagonisti, la presenza di un lupo, il finale positivo. Ma mentre cappuccetto verde è ambientato nel bosco,

images

in quello giallo il bosco è rappresentato dalla città, in quello blu è il mare, in quello bianco una distesa di neve. Le due versioni verde e giallo sono le mie preferite in quanto possono essere lette a più livelli. In cappuccetto verde, l'amicizia con la rana Verdocchia è ciò che salva Cappuccetto dal lupo; in cappuccetto giallo si viene messi in guardia rispetto ai pericoli della città e degli sconosciuti.

giallo

Cappuccetto bianco invece, versione a carattere più ironico, con le sue pagine bianche perchè tutto è coperto di neve invita i bambini a usare la fantasia e a disegnare loro stessi la storia.

cappuccetto "Cappuccetto Rosso Verde Giallo Blu e Bianco" a cura di Bruno Munari, Einaudi Ragazzi.

PS: in commercio si trovano invece facilmente le versioni separate con le singole favole una per ogni libro.

Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama e alla condivisione di libri per bambini "La biblioteca di Filippo" su FB.

Altre versioni di Cappuccetto Rosso di cui vi ho parlato le trovate QUI.

 

Commenti (5)

  • Valentina

    Valentina

    21 Giugno 2014 at 03:16 |
    E invece io, queste versioni alternative di Cappuccetto Rosso, non le conoscevo proprio! grazie per la segnalazione...come sempre, non si finisce mai d'imparare!
    La vostra foto tutti insieme sul divano è dolcissima. tanta luce a tutta la famiglia!! :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Giugno 2014 at 13:41 |
      Davvero, ci sono talmente tanti bei libri che se ne scopre sempre qualcuno di nuovo. Munari è un classico, tutti i suoi libri incantevoli e originali.

      Rispondi

  • silvia

    silvia

    21 Giugno 2014 at 13:33 |
    Mannaggia di questo libro ne ho sentito parlare tanto e il tuo post mi ricorda che non l'ho ancora letto davvero! Devo assolutamente rimediare.
    Grazie

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Giugno 2014 at 13:54 |
      In effetti è un bel libro anche per adulti, vale la pena leggerlo!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    22 Giugno 2014 at 05:24 |
    Quanto mi piacerebbe tornare bambina e partecipare a questi momenti di lettura.... non conoscevo tutte queste versioni di Cappuccetto rosso, mi attira tantissimo ;-)

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy