in cucina

DSCF1365 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20181028 182027 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20180911 130258

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20181120 141533 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Filoncini con sesamo e farina di grani antichi

on Martedì, 27 Novembre 2018. Posted in cucina

Filoncini con sesamo e farina di grani antichi

Ogni tanto mi riaffaccio in questo spazio che ultimamente tanto mi manca, ma per il quale il tempo è sempre troppo poco... e torno parlandovi di pane, come sapete una delle mie passioni da sempre! Complici un paio di spacci di questo ultimo mese e delle nuove farine da sperimentare ho provato a fare dei panini di piccolo formato da usare sia farciti che da servire in tavola agli ospiti in modo che ognuno avesse il suo. La farina che ho scelto è una farina di grani antichi, in questo caso Verna e Sieve, una semintegrale (tipo2) con uno splendido aroma, che abbiamo acquistato tramite il gruppo di acquisto da un produttore bio umbro. A breve proverò anche una miscela di grani antichi più locale del nostro storico fornitore della provincia di Rovigo: vi aggiornerò anche su quella. Ho deciso di abbinarla al sesamo che trovo particolarmente piacevole nei pani piccoli. Eccovi quindi la semplice ricetta!

Ingredienti:

  • 500 ml di acqua
  • 150 gr di pasta madre rinfrescata da 4 ore con farina semintegrale
  • 100 gr di sesamo in chicchi (da commercio equo e solidale)
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo
  • 1 cucchiaino di sale fino integrale
  • 800-850 gr di farina di grani antichi tipo 2

IMG 20181126 192922 2

Preparazione:

Sciogliere la pasta madre nell'acqua e aggiungere il malto d'orzo. Versare il sesamo e cominciare ad aggiungere farina mescolando col cucchiaio. Quando non si riesce più passare sulla spianatoia e impastare a mano aggiungendo gradualmente tutta la farina (la quantità è indicativa perchè varia molto in funzione del tipo di farina che utilizzerete). Otterrete un impasto morbido e lavorabile che metterete a riposare per 4-5 ore coperto a temperatura ambiente. Riprendete l'impasto e riversatelo nel piano infarinato. Fate due giri di pieghe a portafoglio intervallati di mezzora circa. Poi date la forma di un filone e tagliatelo a fette con un coltello grande. Rivestite la teglia del forno di carta forno e riponete le fette sulla carta usando la stessa per dividerle una dall'altra. Fate lievitare per un'ora circa. Preriscaldate il forno a 200° statico. Quando sarà in temperatura infornate per 15 minuti a 200° e successivamente abbassate a 180° continuando la cottura per altri 20 minuti. Togliete dal forno e rimuovete la carta forno. Disponete i filoncini sulla griglia del forno ancora caldo con l'anta socchiusa e lasciate raffreddare. Rimarrano morbidi per più giorni!

Commenti (4)

  • Vanessa

    Vanessa

    27 Novembre 2018 at 15:25 |
    Buon giorno Daria io sono Umbra di Spoleto e di solito le farine le prendo al Mulino Silvestri..... anche voi?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      27 Novembre 2018 at 15:29 |
      Ciao Vanessa, queste farine sono di Torre Colombaia, provincia di Perugia. Se ho occasione proverò certamente anche il mulino che suggerisci tu!

      Rispondi

  • Ely

    Ely

    28 Novembre 2018 at 14:45 |
    Ciao Daria,
    conosco anch'io la varietà Verna e la trovo Superlativa. Io la compro da un CSA che coltiva il grano e poi lo trasforma...
    Ben trovata.
    Ely

    Rispondi

  • Elle

    Elle

    04 Dicembre 2018 at 22:11 |
    Che bontà questo pane! Io sono molto critica con il mio pane, però è sicuramente più buono di quello comprato, perché.. non so, ha un altro sapore :)

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy