in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

"Fugassa" ai fichi

on Mercoledì, 15 Agosto 2012. Posted in cucina

In questo periodo ho la fortuna di avere degli amici generosi! Dopo le pesche di Valentina, ecco i dolcissimi fichi di Moira! Purtroppo però tanto buoni quanto veloci a maturare, (prima o poi mi procurerò un essicatore... qui al sole ottengo solo che marciscano vista l'umidità ambientale...) quindi ho dovuto utilizzarli al più presto. Come sempre la Gilda mi è venuta in soccorso... pensavo infatti di fare un dolce poco dolce, una torta semplice semplice a partire dall'impasto del pane, ovvero qualcosa tipo quella che dalle nostre parti si chiama "fugassa" o meglio ancora "fugaseta". Non lasciatevi ingannare! In veneto la "fugassa" non è la focaccia salata, ma un dolce povero! Ecco come viene descitta su vikipedia:

 

"La focaccia veneta (in lingua veneta fugassa o fugassin) è un pane lievitato dolce analogo a colomba pasquale o pandoro.

Originariamente questo era il dolce dei poveri. In occasione delle feste veniva preso l'impasto base del pane e gli venivano aggiunteuovaburro e zucchero (tutto in quantità moderata dati i costi). Poi il dolce veniva cotto nei forni a legna.

In seguito questo dolce è stato 'adottato' dalle pasticcerie fino a diventare più raffinato ed elaborato.

Dovendosi adeguare alle sofisticazioni e complicazioni del palato del mondo moderno, ha perso la semplicità di un tempo. Lo stesso dolce lo si ritrova in diverse versioni spostandosi di paese in paese. Ogni zona o paese del Veneto applica delle varianti che lo rendono unico di posto in posto.

La ricetta è a base di farina, uova, burro e alcuni aromi fondamentali (marsalacedrovaniglia). Data la bassa quantità di burro risulta come un dolce leggero."

2012 0813013

Logicamente la mia versione con i fichi riprende la versione semplice senza "sofisticazioni", ma anche senza uova e latticini. Per la forma ho scelto invece di tenerla bassa proprio come un dolce da colazione.

Veniamo alla ricetta!

ingredienti: 
80 gr malto di riso
2-3 cucchiai olio evo
1 pizzico di sale fino integrale
2 cucchiai farina di riso
farina tipo 2 finchè ne prende ovvero "a occhio"
 
Sciogliere la pasta madre nel succo, aggiungere il kefir d'acqua (se non l'avete usate acqua gasata, anche se il kefir gli da una marcia in più in termini di morbidezza), aggiungere a seguire la farina di riso, il malto, l'olio, il sale e per ultima la farina 2, mescolare solo col cucchiaio e smettere di aggiungere farina quando diventa difficoltoso mescolare col cucchiaio.
Mettere a lievitare per 4-5 ore in forno spento coperto da un canovaccio.
2012 0814001
Versare su carta forno metà dell'impasto, disporci qualche fico tegliato a metà,
2012 0814003
versare sopra l'impasto rimanente, disporre i fichi a coprire buona parte della superficie (in mezzo ne ho messo 1 aperto a cuore). Mettere a lievitare in una teglia tonda per 2 ore (occhio che cresce tanto e tende a trasbordare).
Dopo la seconda lievitazione aggiungere qualche fico per riempire i buchi che si sono creati, accendere il forno a 180° ventilato, cospargere con una emulsione di malto e acqua e infornare per 30-35 minuti. 
2012 0814033
Dopo la seconda lievitazione aggiungere qualche fico per riempire i buchi che si sono creati, accendere il forno a 180° ventilato, cospargere con una emulsione di malto e acqua e infornare per 30-35 minuti. 
Controllare la cottura del fondo staccando un po' la carta forno della fugassa. Mettere a raffreddare.
2012 0815001
Il risultato è ottimo, sofficissima e dolce al punto giusto, ideale a colazione o anche a merenda!

Commenti (7)

  • Barbara

    Barbara

    17 Agosto 2012 at 17:13 |
    Splendida! Ancora una ricetta con la pasta madre da poter realizzare, grazie e buon fine settimana!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Agosto 2012 at 22:32 |
      Purtroppo le foto non le rendono giustizia per far capire la morbidezza, provala! Ciao!

      Rispondi

  • MOIRA

    MOIRA

    19 Agosto 2012 at 13:30 |
    ciao dariaaa,
    appena impastata, ora aspetto 4-5 ore e poi in forno ! :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Agosto 2012 at 13:58 |
      Fammi sapere come ti è venuta!

      Rispondi

  • Lo

    Lo

    19 Agosto 2012 at 21:25 |
    bellissima e immagino davvero buona....io uso l'essiccatore è una di quelle cose che ho acquistato quasi 20 anni fa in svizzera ad un niente e ne sono così felice...proprio in questo periodo sto essiccando mele e pesche che finiscono in un secondo....ma non voglio tergiversare...preferisco soffermarmi sulla tua bella focaccia dolce....sono golosissima di fichi

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Agosto 2012 at 09:58 |
      Non sai quanto ti invidio l'essicatore!

      Rispondi

  • Valentina

    Valentina

    02 Settembre 2012 at 00:30 |
    Questa l'avevo persa!!!!! Wow!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy