in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Gelatina di acacia e mele

on Sabato, 18 Maggio 2013. Posted in all'aperto, cucina

e qualche premio in arretrato...

Gelatina di acacia e mele

L'amica Mari di CucinaVerdeDolceSalata, è stata così gentile da assegnarmi il premio Very Inspiring Blogger Award e con questo mi ha fatto ritornare alla memoria anche tutti i premi che ho ricevuto dall'inizio dell'anno e ai quali per un motivo o per la'ltro non ho mai risposto... quindi doppio grazie al lei sia per il premio del quale sono onorata, sia per avermi fatto ricordare gli altri! Per rimediare e scusarmi ho pensato di riunire in questo post tutti i premi e i ringraziamenti e di dedicare una dolcezza naturale a tutti quelli che mi hanno premiato oltre che a chi mi segue sempre... 

very-inspiring-blogger-award

 

Per prima cosa gli altri premi quali erano? A inizio anno Felicia, mi aveva passato il premio "Blog dell'anno 2012

boty-banner600-2

 

A seguire Elisabetta di Neuropepe mi aveva riassegnato il premio per il Blog 100% affidabile che avevo già ricevuto, ma riprendo con molto piacere, nonchè il Liebster Award

liebster awords premio blogger

 

Se manca qualcuno fatemelo presente! :-)

Ognuno di questi premi prevede di passarlo ad altri... e l'ultimo di raccontare sette cose su di me. Seguo le regole di quest'ultimo e passo il premio ad altri 15 blogger che se vogliono possono prendere anche gli altri premi... diciamo che premio alcuni di quelli con cui attualmente mi sento più in sintonia anche se probablimente saranno già stati pluripremiati: se vi fa piacere condividete il premio a vostra volta!

Comincio con le sette cose su di me:

  1. sono felice!
  2. adoro cucinare e mettermi in gioco provando cose nuove
  3. mi piace camminare all'aria aperta e sentirne prufumi, suoni e gusti
  4. adoro stare e giocare con i bambini
  5. mi piace andare per mostre (d'arte, di architettura...)
  6. mi piace conoscere persone nuove sia virtualmente, ma meglio ancora di persona
  7. non mi annoio mai!

Questi i blog a cui passo il premio (o i premi se vorranno), in ordine rigorasamente casuale... : La tana del riccio, Creandos'impara, ViolaMirtillo, Ravanello Curioso, Passatotralemani, Decrescerein365giorni, Pane e girasoli, L'indigesto latticino, Dovegirailsole, Germogli di soia, Zucchero D'uva, Le gioie di Moira, Golosità vegane, Il mondo di Cì, Mammerri

E ora finalmente ecco la ricetta che vi dedico! Si tratta di una marmellata o meglio di una gelatina realizzata con le mele e i fiori di acacia che attualmente decorano gli alberi e profumano strade e parchi. Come vi anticipavo io li ho raccolti a Ca' di Mezzo, voi cercate un luogo lontano dal traffico e dall'inquinamento. Sono partita dalla ricetta che trovate QUI, che mi è piaciuta perchè si usano le mele con la buccia, modificandola in modo da non usare lo zucchero, ma solo un po' di malto (anche perchè a mio avviso le mele sono già ben dolci) e senza pectina.

DSCF9048

Gelatina di fiori di acacia e mele

ingredienti (per circa 2 vasetti - se avete più fiori fate le dovute proporzioni):

  • 600 gr di mele golden biologiche
  • 350 gr di acqua
  • 60 gr + 60 gr di fiori acacia (robinia)
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di agar agar
  • 100 gr di malto di avena

Preparazione:

Per prima cosa tagliare a pezzettini le mele, togliendo il torsolo e il picciolo, ma tenendo la buccia e metterle in una pentola dal fondo spesso con 60 gr di fiori di acacia a cui avrete tolto il gambo, l'acqua e il succo di limone.

DSCF9119

Mettere sul fuoco e far bollire finchè le mele saranno molto tenere e spappolate. A questo punto preparare una terrina su cui posare un colino grande con sopra un canovaccio pulito e non profumato (preferibilmente lavato con sola acqua), versare il composto di mele e acacia e lasciar colare per un'oretta.

DSCF9120

Passata l'ora strizzare bene il canovaccio in modo che tutto il succo esca. (PS: non buttate lo scarto di mele e acacia... vi potrebbe servire per qualcos'altro! Io ci ho preparato una torta che vedrete a breve...) Avrete la casa pervasa da un fantastico profumo di acacia!

DSCF9121

Assaggiate il succo e valutate se il caso di aggiungere il malto, io ne ho messi 100 gr, con ll'idea di regalarne, ma potrebbe benissimo piacervi senza... Rimettere sul fuoco e aggiungete l'agar agar e quando si è ben sciolto i rimanenti fiori. Fate bollire per una decina di minuti. Spegnete e lasciate riposare per tutta la notte.

La mattina prendete dei vasetti puliti e metteteli in forno caldo a 100-120° per 15-20 minuti. Nel frattempo date una mescolata alla gelatina e riportatela a bollore, se vi sembra troppo liquida lasciate assorbire un po' di liquido, tenete però conto che l'agar agar gelifica da freddo. Prelevate i vasetti caldi dal forno e versate la gelatina bollente nei vasetti caldi con l'aiuto di un mestolo, presine e guantoni. Chiudete subito e serrate bene. Mettete i vasi al rovescio finchè si crea il vuoto (prestate attenzione che i tappi siano di quelli del tipo clic-clac per essere sicuri del sottovuoto). Ed ecco pronta la vostra gelatina!

DSCF9129

Questa ricetta partecipa alla raccolta di ricette con erbe spontanee di Annalisa, Passato tra le mani "Fitoalimurgia"

logofitoalimurgia

per la categoria ricette - acacia o robinia (robinia pseudoacacia).

 

 

 

Commenti (20)

  • xcesca

    xcesca

    18 Maggio 2013 at 15:54 |
    Grazie Daria!
    Premio graditissimo :)

    Sto cercando di immaginarmi il profumo di questa gelatina.. mmh!
    Secondo te quanto si conserva? Immagino non moltissimo non contenendo zucchero..
    Buon fine settimana!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Maggio 2013 at 16:05 |
      Ciao Francesca, si, profumo fantastico! secondo me se il sottovuoto riesce bene si conserva tranquillamente per almeno 3-4 mesi... l'anno scorso avevo fatto quasi tutte le marmellate senza zucchero e sono durate parecchi mesi, l'ultima di fichi risalente all'agosto scorso che non aveva nè zucchero nè malto l'abbiamo finita la settimana scorsa e si era mantenuta perfettamente!

      Rispondi

  • MARI

    MARI

    18 Maggio 2013 at 16:17 |
    Vicino a casa mia, passa la ferrovia Venezia-Trento e ai bordi dei binari, prolificano le acacie. Ma dalle mie parti-Veneto nord- non sono ancora in fiore. Dovrò attendere qualche settimana di sole per poter sperimentare questa gelatina che sembra veramente deliziosa!
    Da come vedo dalle foto, non metti solo i petali, ma anche la parte verde!?!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Maggio 2013 at 16:22 |
      Dai noi sono fiorite la settimana scorsa, in effetti sui colli e in montagna c'è ancora tempo... Dell'acacia prendi i grappoli di fiori e li togli dal gambo tenendo i fiori interi, petali e calice.

      Rispondi

  • Cristina

    Cristina

    18 Maggio 2013 at 17:43 |
    prima cosa: questa ricetta è favolosa!!!
    qui piove ININTERROTTAMENTE da giorni, risulta decisamente scomodo andar per frasche :)

    seconda cosa: grazie mille per il pensiero!!! :D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Maggio 2013 at 22:43 |
      Allora siete messi peggio di noi... qui dopo due giorni di pioggia, il tempo oggi è decisamente migliorato!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    18 Maggio 2013 at 22:14 |
    Grazie Daria :)
    Sono curiosa di provare a fare questa marmellata, soprattutto perchè non contiene zucchero...
    Noi con i fiori d'acacia ci facciamo le frittelle, ma quest'anno stiamo ancora aspettando...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Maggio 2013 at 22:42 |
      Eh, si le frittelle sono un classico!

      Rispondi

  • Anna&Ipa&Silo

    Anna&Ipa&Silo

    18 Maggio 2013 at 23:47 |
    E' fantastica! Grazie di tutto..del bel week-end trascorso insieme, di tutte le ricette che hai condiviso e di questo pensiero. Grazie davvero.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Maggio 2013 at 10:29 |
      Un abbraccio!

      Rispondi

  • cri

    cri

    20 Maggio 2013 at 12:38 |
    Invitante la tua gelatina! Anche per l'assenza di zucchero e di pectina. Hai ragione, se ne vedono tanti in giro di questi tempi di fiori d'acacia, ma mangiare quelli "cittadini", come dici tunon credo sia una buona idea...
    Infine grazie mille per il premio, è apprezzatissimo e soprattutto mi ha dato la possibilità, sbirciando tra i premiati, di conoscere nuovi blog interessanti :)
    Ti ringrazio ancora cara Daria e ti auguro una felice settimana!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Maggio 2013 at 14:51 |
      Grazie Cri, tutte le erbe i fiori vanno raccolti lontano dal traffico e da zone inquinate, quindi quelle cittadine purtroppo non sono il massimo, meglio una bella passeggiata sui colli o in montagna o in qualche area di campagna poco antropizzata...
      Buona settimana anche a te!

      Rispondi

  • Zucchero d'uva

    Zucchero d'uva

    20 Maggio 2013 at 21:30 |
    Grazie carissima di avermi pensata!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Maggio 2013 at 09:13 |
      Prego!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    21 Maggio 2013 at 06:25 |
    Molto, molto invitante..... ho proprio voglia di copiatertela, mi piace l'idea della gelatina e del riutilizzo della mela e fiori...... devo assolutamente trovare il tempo per andare a fiori :-( quanto vorrei avere più ore a disposizione.....

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Maggio 2013 at 09:13 |
      Eh, si, ci vorrebbero delle giornate in più soprattutto di sole! Ho aperto stamattina il primo vasetto (mi faceva troppa voglia avendola assaggiata solo quando era ancora caldina) devo dire che è proprio buona, consistenza non troppo solida e non eccessivamente dolce, il gusto dell'acacia si sente bene!

      Rispondi

  • Cristina

    Cristina

    29 Maggio 2013 at 00:02 |
    ho raccolto un casino di fiori. solo che adesso non so come consumarli!
    qui li hai cotti insieme alle mele, se io li faccio cuocere da soli e poi li filtro posso poi usare il succo per dolcificare?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      29 Maggio 2013 at 14:54 |
      Ciao Cristina! Puoi provare solo con i fiori però ti serve qualcosa in cui diluirli per questo ci sono le mele... potresti anche provare a cuocerli in acqua e sentire che gusto vien fuori...
      Dalle mie parti li mangiano immersi in pastella e poi fritti, anche se io non ne vado matta se ti piace il genere fritto puoi provare. Oppure usi i fiori per farne la torta tipo questa: http://www.goccedaria.it/item/torta-di-mele-e-acacia.html .
      Fammi sapere cosa decidi di fare!

      Rispondi

      • Cristina

        Cristina

        29 Maggio 2013 at 19:36 |
        la torta l'avevo già avvistata :)
        provo a cuocerne metà con del succo di mela e metà in acqua e vediamo cosa viene fuori :)
        ti tengo aggiornata :)

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          29 Maggio 2013 at 22:11 |
          Ti aspetto!

          Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy