in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

I tre porcellini... una fiaba quasi classica

on Venerdì, 17 Maggio 2013. Posted in libri

I tre porcellini... una fiaba quasi classica

Visto che è venerdì, interrompo momentaneamente la serie di post sulle erbette, per parlarvi di un libro per bambini... ma come direte voi, la fiaba dei tre porcellini la conosciamo già, è trita e ritrita... e invece no, quella che vi voglio presentare oggi è la versione di Giusy Quarenghi e Chiara Carrer per Topipittori. Diciamo la verità, la storia "classica" non è che mi piaccia moltissimo, soprattutto per la fine riservata al lupo... Però alle bimbe piace soprattutto se si fa l'effetto vento e le discussioni e riflessioni che possono nascerne sono svariate ... per esempio un giorno con Alice siamo andate a finire nel discorso "edile", e lei vedendomi spesso sfogliare riviste in cui ci sono case di legno mi ha chiesto come mai la casa del secondo porcellino non è solida... ed in effetti attualmente sia la casa in paglia che quella in legno sarebbero certamente auspicabili ed ecologiche oltrechè solide! :-)

Ma tornando a noi, in questa versione ci sono tanti spunti di riflessione... intanto i porcellini sono tre, ma una è una porcellina che diventa quasi la protagonista della fiaba, poi le casette:

5

 

le pime due realizzate con materiali di "una specie di discarica" davanti alle quali la porcellina osserva dubbiosa "Mah..." per finire con la figura del lupo, direi quasi simpatica nel suo essere confusa... tanto da non capire se ha mangiato o meno i maialini. E la terza casa? Quella della porcellina? Questa è la cosa che sorprende di più, il grande cerchio di fuoco all'interno del quale stanno i porcellini ballando e cantando, sostituisce la casa vera e propria! A noi adulti salta subito in mente il richiamo al grande fuoco in cui cade il lupo nella storia originale e anche il grande fuoco attorno al quale cercano rifugio i primi uomini, il focolare famigliare. Riuscirà il lupo a violare anche la terza "casa"? Cosa faranno i porcellini? Questo non ve lo svelo... però pare che questi maialini "siano diventati i capostipite della grande tribù dei maiali selvatici, che non hanno paura dei lupi e non si lasciano addomesticare."

Il libro ha immagini semplici in bianco e nero con poche cose colorate: i maialini, l'acqua del lago, il lupo e il grande fuoco. Gli elementi essenziali che saltano subito all'occhio e alle orecchie dei bambini. 

Alice è rimasta decisamente incantata da questa versione dei tre porcellini e l'ha eletta a sua versione preferita perchè c'è la porcellina che come trovate scritto nel retro di copertina, anche se il lupo le fa paura, "non ha mica tanta voglia di chiudersi in una casetta e starsene lì al calduccio, al sicuro, ad aspettare di sentirlo ululare."

Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama e alla condivisione di libri per bambini "La biblioteca di Filippo" su FB.

 

 

Commenti (10)

  • maris

    maris

    17 Maggio 2013 at 15:07 |
    Ciao! Arrivo qui grazie proprio al Venerdì del Libro :)

    All'asilo di mia figlia quest'anno hanno fatto un laboratorio di recitazione, inscenando alcune favole famose e tra queste c'era anche quella dei tre porcellini: lei ne era entusiasta, forse questa versione potrebbe piacerle anche di più!
    Grazie per la bella segnalazione!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Maggio 2013 at 15:24 |
      Ciao Maris, grazie per essere passata... anche la mia bimba più grande quest'anno ha affrontato l'argomento fiabe a scuola e proprio perchè questa le conosceva bene ha apprezzato ancor più questa versione nuova! A presto!

      Rispondi

  • Fioredicollina

    Fioredicollina

    17 Maggio 2013 at 17:17 |
    a me piaceva tanto questa favola, beh...so la versione originale ovviamente! ;-)
    ed a proposito di libri ho ricevuto il tuo, riguardo lo swap book, e ti ringrazio tanto :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Maggio 2013 at 20:30 |
      E in effetti è fra le favole più amate e conosciute! Anch'io sono stata molto contenta dello swap... spero di riuscire a parlarne in un post... ti avviso comunque!

      Rispondi

  • Graziana (La stanzetta inglese)

    Graziana (La stanzetta inglese)

    17 Maggio 2013 at 22:59 |
    Troppo carino, e c'è pure la porcellina! Io adoro leggere la versione "stravolta" delle favole classiche, anche perché gli originali sono davvero da incubo a volte.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Maggio 2013 at 14:47 |
      Sono d'accordo con te... alcune fiabe inquietano persino me... mi piacerebbe molto indagare sulle versioni originali che sicuramente sono diverse da quelle che ormai consideriamo classiche...

      Rispondi

  • Cì

    19 Maggio 2013 at 17:56 |
    Ciao Daria - e grazie per il premio!!! sei stata molto gentile :) -
    Bello questa storia del lupo alternativa,di Giusy Quarenghi conosciamo tanti bei libri. Segno!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Maggio 2013 at 22:38 |
      Prego... un piacere!

      Rispondi

  • Caterina LibereLettere

    Caterina LibereLettere

    30 Maggio 2013 at 15:55 |
    Ciao Daria :)
    Ho scoperto che ci vedremo probabilmente domenica .. sono proprio contenta !!!
    Pensavo con Annalisa di portare qualche bell'albo per bambini e se si creano le condizioni offrire un angolo letture a voce alta.
    Che ne dici se lo facciamo insieme?
    A me (ehm volevo dire, ai miei bimbi ;) piacerebbe molto sentire questo ...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2013 at 16:08 |
      Ma ciao Caterina! Mi sembrava di avere visto anche il tuo nome nell'elenco dei partecipanti! Bellissima idea! Sarebbe proprio bello... Se riesco porto il libro... anzi ne portiamo (col permesso delle birbe...) qualcuno! A presto allora!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy