in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Puntarelle a modo mio (con salsa di capperi e semi di girasole)

on Mercoledì, 19 Novembre 2014. Posted in orto, cucina

Puntarelle a modo mio (con salsa di capperi e semi di girasole)

Come vi raccontavo nel post di lunedì qui si alternano giorni grigi a giornate calde e primaverili e quindi si sta ancora molto all'aria aperta a godersi i colori dell'autunno.

DSCF3061-gd

Le passeggiate nell'orto che ora è quasi a riposo sono sempre piacevoli e riservano delle ottime sorprese.

DSCF3065-gd

Vi avevo raccontato che molto è stato divorato dalle limacce in settembre, eppure ogni tanto spunta inaspettatamente qualcosa che è sfuggito alle loro ganasce... come questo cespo di puntarelle.

DSCF3068-gd

Le conoscete? Fino a un paio di anni fa non sapevo cosa fossero, poi sono arrivate nel listino del nostro fornitore gas. In pratica si tratta di un tipo di cicoria catalogna e in particolare dei germogli interni al cespo che ricordano nella forma dei grossi asparagi.

Questi germogli sono appunto le puntarelle e sono ottimi crudi. La ricetta tipica romana prevede di tagliarli sottilissimi e metterli a bagno in modo che si arriccino. Poi vengono conditi con acciughe o similari. Inutile dirvi che la mia è una versione non crudele, ma sempre decisamente saporita e gustosa. 

Veniamo alla ricetta, in realtà molto semplice, unica cosa di cui tenere conto è che le puntarelle vanno preparate con un minimo di anticipo.

Ingredienti:

  • 1 cespo di puntarelle (regalo dell'orto)
  • 1 piccolo limone bio
  • acqua e ghiaccio qb
  • 30 gr di semi di girasole decorticati bio
  • una manciata di capperi sotto sale
  • olio evo bio qb
  • olio di semi di lino spremuto a freddo bio qb

Preparazione:

Lavare bene il cespo di puntarelle, se ci sono anche le foglie tenetele da parte per altre preparazioni. Recuperate il cuore con i germogli. Con l'aiuto di un pelapatate ricavate tante striscioline tagliando per il lungo le punte e man mano mettetele in una ciotola piena di acqua fredda in cui avrete spremuto mezzo limone. Quando avrete terminato aggiungete dei cubetti di ghiaccio e lasciate riposare per almeno mezzora, meglio un'ora.

DSCF3272

In questo tempo le punte si arricceranno e diventeranno belle croccanti. Nel frattempo preparate il condimento: sciacquate i capperi sotto l'acqua corrente per togliere il sale. Metteteli in un mortaio e pestateli bene. Aggiungete i semi di girasole e continuate a pestare fino ad ottenere una pasta molto densa. Se serve aggiungete dell'olio evo. Scolate la cicoria e disponetela in una ciotola. Cospargete con il succo del mezzo limone che è avanzato e con olio di semi di lino. Aggiungete la pasta di capperi e mescolate.

DSCF3307

A noi è piaciuta moltissimo. Mi aspettavo un gusto più amaro invece le puntarelle erano croccanti e solo leggermente amarognole, tanto che le ha mangiate pure Elena. Insomma un piatto che vi consiglio... io intanto spero che cresca l'altra sorpresa, ovvero questo cavolfiore romanesco...

DSCF3066-gd

E voi conoscete le puntarelle? Come le preparate?

Commenti (6)

  • xcesca

    xcesca

    19 Novembre 2014 at 10:23 |
    Mmmh, buonissima questa versione!
    Non ho mai provato a metterle in acqua ghiacciata, sono bellissime!!
    Che bei regali che ti fa l'orto :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Novembre 2014 at 17:35 |
      Si, in acqua ghiacciata si arricciano le punte e diventano proprio croccanti.
      Non finirò mai di ringraziare l'orto per i suoi doni! :-)

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    19 Novembre 2014 at 22:44 |
    Io le puntarelle le conosco, ma solo "di vista"...non le ho mai viste da acquistare dalle mie parti, ne mai ho avuto occasione di mangiarle...ma dall'aspetto mi sembrano deliziose, soprattutto se preparate "a modo tuo" ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Novembre 2014 at 22:18 |
      Neppure da noi sono un prodotto tipico o conosciuto, fanno parte di quegli ortaggi che ho conosciuto grazie al gas e che prima non avrei preso... ;-)

      Rispondi

  • elisa

    elisa

    25 Settembre 2015 at 14:47 |
    Ciao Daria, interessante questa ricetta :) mi sono persa qualche puntata...quella del gas...come si possono procurare le puntarelle dalle nostre parti?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Settembre 2015 at 15:29 |
      Ciao Elisa, le puntarelle le trovi un po' piùin là, verso l'inverno... io le prendo col gruppo di acquisto se non le ho nell'orto. Dovresti informarti se ce n'è uno dalle tue parti...

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy