in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Delizia di fragole

on Lunedì, 25 Maggio 2015. Posted in cucina

Delizia di fragole

Questo fine settimana è stato molto intenso e pieno, dedicato quasi esclusivamente alla pasta madre, in particolare con due appuntamenti: il secondo incontro del laboratorio di panificazione organizzato dall'associazione, dedicato ai panificati dolci e il laboratorio del pane con la pasta madre per i bambini alla festa di fine anno della scuola delle bimbe. Ho in serbo una ricetta per un lievitato, ma devo ancora sistemare le foto, inoltre in pieno periodo di fragole e prima che passi il loro momento d'oro, non posso non lasciarvi la ricetta di questa "Delizia" golosissima, una gioia per gli occhi e per il palato, fresca e non troppo dolce... unica pecca: finisce troppo presto, ma fate presto anche a rifarla! Godetevela tutta!

DSCF6915 gdingredienti per una tortiera diametro 18 cm:

per la base:

  • 100 gr di anacardi bio al naturale del commercio equo
  • 10 prugne essiccate e lasciate in ammollo per un paio d'ore

per lo strato verde:

  • 1 avocado bio del commercio equo
  • 20 gr di sciroppo d'agave
  • succo di un limone bio

per lo strato rosso:

  • mezzo kg di fragole bio molto mature
  • mezza mela bio
  • 20 gr di sciroppo d'agave
  • 30 gr di semi di chia

per decorare:

  • fragole bio fresche

Preparazione:

Per prima cosa mettete in ammollo per un paio d'ore le prugne. Riducete in farina gli anacardi, aggiungete le prugne a pezzettini e frullate assieme nel mixer fino ad avere un composto granuloso. Foderate di carta forno la base di una teglia diametro 18 cm con cerniera apribile. Bloccatela chiudendo l'anello. Passate un leggerissimo strato di olio evo sul bordo della teglia e disponete il composto sul fondo schiacciandolo per bene con un cucchiaio. Mettete a riposare in frigo. Preparate il primo strato: sbucciate l'avocado, tagliatelo a pezzi, mettetelo nel mixer cosparso col succo di limone. Aggiungete lo sciroppo d'agave e frullate in modo da ottenere una crema. Disponetela sulla base e rimettete in frigo. Lavate le fragole, togliete le foglie e tagliatele a pezzi. Frullatele assieme alla mezza mela, ai semi di chia e allo sciroppo d'agave. Riprendete la base e versateci sopra le fragole frullate.

DSCF6911 gd

Passate in congelatore per mezzora, massimo un'ora in modo che si addensi, ma non congeli del tutto. Lavate le altre fragole e tagliatele a metà. Prima di servire estraete dal freezer il dolce, togliete l'anello, decorate con le fragole.

DSCF6918 gd

I gusti si apprezzano meglio se aspettate una decina di minuti prima di tagliare e servire.

Commenti (25)

  • Felicia

    Felicia

    26 Maggio 2015 at 05:32 |
    Favolosa.... bellissima, golosa, assolutamente perfetta!!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 12:35 |
      Grazie Felicia... mi sa che la proporrò per il compleanno di Lorenzo se ci sono ancora abbastanza fragole!

      Rispondi

  • Ely

    Ely

    26 Maggio 2015 at 09:16 |
    Ma che meraviglia questa torta! Bravissima!!!!!!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 12:35 |
      Provala, non ne sarai delusa!

      Rispondi

  • cristiana

    cristiana

    26 Maggio 2015 at 10:31 |
    Mamma mia, sai che ho un debole per l'avocado! La farò sicuramente con le fragole che compro oggi al mercato...Intanto, dopo aver iniziato la giornata con un bel centrifugato di mele e carote, mi appresto a sperimentare la tua torta all'acqua ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 12:36 |
      :-D fammi sapere come vengono!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    26 Maggio 2015 at 13:52 |
    Mamma mia quanto é bella! Mercoledì arriveranno fragole e ciliegie. .. sicuramente la faro'! É bellissima e golosissima! Complimenti

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 15:14 |
      Si, è una gioia per gli occhi oltre che per il palato!

      Rispondi

  • Isa Cipriani

    Isa Cipriani

    26 Maggio 2015 at 14:14 |
    Stupenda Daria, anche con le albicocche fresche dovrebbe venire bene, che dici?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 15:15 |
      Penso proprio di si! Una versione arancione!

      Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    26 Maggio 2015 at 21:51 |
    Mamma mia, dev'essere davvero una delizia!!!!!
    Fa venire l'acquolina in bocca!
    Poi la base di anacardi e prugne mi ispira un sacco anche per altre torte fresche per l'estate...mi sto immaginanando una versione con le pesche .....
    Mi piacciono tutti gli ingredienti.....la proverò di certo :-)
    Grazie
    Ciao
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Maggio 2015 at 22:02 |
      La base è ottima, si fa mangiare bene anche da sola in forma di barrette. E si, quando non sarà più stagione di fragole anche le pesche andranno benissimo ;-)

      Rispondi

      • Serena di Enjoy Life

        Serena di Enjoy Life

        01 Giugno 2015 at 00:42 |
        L'ho fatta oggi.....buonissima!
        Anche se tagliandola mi si è un po' "spappolata"( lo strato di fragole non si è solidificato molto), ma il gusto è davvero buono e fresco!
        Riproverò, aspettando un po' di più prima di tagliarla, forse solidifica meglio.....oggi ho fatto 1 ora di freezer e poi guarnita e tagliata subito....

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          02 Giugno 2015 at 13:21 |
          Mi fa piacere sia piaciuta... mi viene in mente che magari la diversa resa in termini di solidificazione dipenda dal grado di maturazione delle fragole o dal loro contenuto in acqua. Io avevo usato fragole molto mature, ma sode...

          Rispondi

          • Serena di Enjoy Life

            Serena di Enjoy Life

            02 Giugno 2015 at 21:51 |
            Sì, penso sia possibile che dipenda dalla quantità d'acqua delle fragole, effettivamente quelle che ho usato io erano piuttosto acquose....la riproverò appena trovo delle fragole più sode....ti farò sapere!

            Rispondi

  • CHIARA

    CHIARA

    27 Maggio 2015 at 14:19 |
    Ciao Daria, ho letto che nella ricetta usi i semi di chia come gelificante, e immagino che anche le bimbe l'avranno gustata! Volevo chiederti se secondo te questi semi possono essere usati senza problemi nelle ricette per i piccoli, perché sul web ci sono un sacco di notizie controverse... GRAZIE!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      27 Maggio 2015 at 16:09 |
      Ciao Chiara, fra i piccoli solo Elena l'ha gustata, Alice non ama i dolci salvo pochi e rarissimi casi non li mangia, al massimo li assaggia. Elena invece è una gran golosa e ha apprezzato molto. Io non ho mai trovato controindicazioni all'uso dei semi di chia per i bambini, so che in ogni caso non bisogna eccedere per evitare gonfiori intestinali (dose giornaliera se non sbaglio sui 25-30 gr a persona). Qui ce ne sono 30 gr in tutto il dolce da cui ho ricavato 8 fette, quindi meno di 4 gr a fetta, direi che siamo al di sotto del limite considerando anche le proporzioni di peso dei bambini e soprattutto il fatto che non li consumiamo abitualmente. Se hai informazioni diverse fammi sapere!

      Rispondi

      • CHIARA

        CHIARA

        27 Maggio 2015 at 19:22 |
        Più che informazioni... Direi confusioni.! Cioè c'è chi li considera come integratori e perciò ne sconsiglia l'uso con i bambini, c'è chi li considera la panacea per qualsiasi disturbo...!Io di solito mi colloco nel mezzo, penso che l'abuso sia da evitare, ed è per questo che preferisco affidarmi alle esperienze personali di chi come te scrive di sé e del proprio modo di utilizzare i diversi prodotti. GRAZIE MILLE per le indicazioni, non vedo l'ora di preparare questo dolce anche ai miei bimbi :-)

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          27 Maggio 2015 at 21:49 |
          Figurati... neppure io penso che ci siano cibi panacea di tutti i mali, mi piace provare e variare, quindi in quest'ottica uso anche i semi di chia, pur proponendoli molto meno spesso di altri che invece sono quasi quotidianamente in tavola, come il sesamo (specie sotto forma di tahin) e il lino (sia in semi macinati che in olio). Se prepari il dolce fammi sapere!

          Rispondi

  • elenaltracucina

    elenaltracucina

    29 Maggio 2015 at 16:24 |
    Non conosco bene i semi di chia: ho provato la ricetta (buonissima) ma la parte con le fragole non si è rassodata...nonostante il freezer...forse dovevo tritare i semi prima di metterli nelle fragole? grazie

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      29 Maggio 2015 at 16:49 |
      Ciao Elena, no, non vanno tritati... si forma una sorta di gelatina semplicemente mettendoli in un liquido, più o meno come fanno i semi di lino. Quanto hai aspettato prima di tagliarla? e quanto tempo l'avevi lasciata in freezer?

      Rispondi

      • elenaltracucina

        elenaltracucina

        29 Maggio 2015 at 16:56 |
        In freezer 1 ora, poi in frigor e mangiata dopo 3 ore...mi sono stupita anch'io...avrò dei semi di chia 'difettosi'...mah...

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          30 Maggio 2015 at 22:44 |
          In effetti è proprio strano, non so proprio cosa possa essere accaduto...

          Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    30 Maggio 2015 at 12:04 |
    Daria l' ho preparata ieri x il mio non- compleanno! Quanto é bella e soprattutto quanto è buona! !!!
    Complimenti accostamenti di sapori eccellente, é piaciuta a tutti e tutti mi hanno fatto tanti complimenti, te li giro!
    Appena riesco ti invio la fotografia

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2015 at 22:37 |
      Wow, son contenta che sia stata un successo! Aspetto la foto!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy