in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20161212 125756 rit

 

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20161209 094753 BURST001 COVER rit

 

Salva

Salva

Salva

Pane di sola segale integrale e semi di finocchio e riflessioni sul vicinato

on Lunedì, 08 Aprile 2013. Posted in cucina

Pane di sola segale integrale e semi di finocchio e riflessioni sul vicinato

Ieri pomeriggio mi vedo tornare M. che era andato a prendere Alice a scuola in bicicletta con un borsone pieno zeppo di freschissime rosole appena colte... dono di una vicina di casa che sapendo che le apprezziamo ne ha raccolte anche per noi per regalarcele.

Domenica invece lo vedo rincasare con una bottiglia di vino (il famoso Clinton che spopolava dalle nostre parti tempi che furono) dono di un altro vicino.

Altra vicina mi lascia una borsa piena di abitini usati da suo figlio fra cui scegliere le cose che vanno bene alle mie bimbe.

Questi sono i rapporti di vicinato che mi piacciono! E noi possiamo contraccambiare con una bottiglia di birra autoprodotta, con un bel pane o altra verdura quando sarà il momento o semplicemente con qualche chiacchiera!

Scambi semplici e gratuiti come questo pane dal sapore rustico, di sola segale aromatizzato con i semi di finocchio, facile e veloce da fare essendo senza impasto.

Ingredienti:

  • 120 gr di pasta madre rinfrescata da 4 ore
  • 300 ml di acqua
  • 450 gr di farina di segale integrale appena macinata
  • 1 cucchiaino di sale fino integrale
  • 2 cucchiai di semi di finocchio

DSCF8234Preparazione:

Sciogliere la pasta madre nell'acqua, aggiungere un po' alla volta la farina di segale mescolando bene. Aggiungere per ultimi il sale e i semi di finocchio. Otterrete un impasto appiccicoso (non aggiungete farina), da mescolare bene. Lasciate riposare per un'oretta a temepratura ambiente e poi passate in frigo per 16-24 ore. Estraete dal frigo, versate sulla spianatoia e fate un giro di pieghe. Dopo un paio d'ore fate un secondo giro di pieghe e date la forma di un filone che metterete a lievitare in uno stampo da plum-cake a temepratura ambiente. Aspettate il raddoppio (circa 3 ore, ma controllate che si gonfi fino al bordo). Infornate per 45-50 minuti a 180°. E' un pane che rimane morbido, scuro e molto profumato grazie ai semi di fiocchio. A me piace molto con le marmellate di frutti di bosco o di fichi.

PS: il metodo senza impasto secondo me si presta benissimo alla segale che è difficile da impastare in quanto rimane sempre appiccicosa.

Con questo pane partecipo al Giveaway Compliblog di "La dolce vita"

BeFunky 062.jpg

Commenti (9)

  • xcesca

    xcesca

    12 Aprile 2013 at 08:12 |
    Che bellezza questi scambi spontanei! Mi hai messo allegria e fiducia in un mondo più bello :)
    E' un po' che non faccio il pane di segale.. bisogna recuperare ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Aprile 2013 at 09:00 |
      Tra l'altro dalle tue parti è un pane tipico, o sbaglio?

      Rispondi

      • xcesca

        xcesca

        12 Aprile 2013 at 12:01 |
        Non sbagli (anche se in alto adige è ancora più diffuso)! Urge rimediare! :)

        Rispondi

  • Francesco

    Francesco

    14 Aprile 2013 at 23:01 |
    Dalle mie parti invece scambi spontanei come questi non sono così frequenti.
    Bel pane, e soprattutto complimenti per la birra autoprodotta; chissà che bonta.....

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Aprile 2013 at 23:20 |
      Diciamo che siamo fortunati perchè viviamo in una situazione "rurale" che gode molto del fatto di poterci incontrare per caso all'aria aperta anche solo restando in giardino a giocare con i bimbi. La birra autoprodotta è tutto merito del marito che si è appassionato alla cosa... e da cui effettivamente ha molta soddisfazione.

      Rispondi

  • Giogio

    Giogio

    25 Settembre 2013 at 22:30 |
    Ciao Daria!Ho seguito passo passo la ricetta e il risultato è ottimo!!!Ho sbirciato anche tra le altre ricette, complimenti sei bravissima!!!Ora ho la tua pagina gelosamente salvata tra i preferiti!Continua così!Un bacione!Giò

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      26 Settembre 2013 at 09:18 |
      Ciao Giò! Mi fa piacere che il pane ti sia riuscito bene e che ti piacciano le ricette... io adoro testare la pasta madre, cambiando farine e dosi, quando mi riescono delle belle cose mi piace condividerle anche per far capire che non c'è un modo o una farina giusta o sbagliata, ma che ognuna ha le sue caratteristiche... la segale è unica come gusto e aroma! Grazie a te per essere passata!

      Rispondi

  • EMANUELA

    EMANUELA

    11 Ottobre 2014 at 13:31 |
    Ciao Daria! Fatto anche questo ed e' venuto molto piu' morbido del pan carre' sempre con segale. Sono molto soddisfatta :) Buon week-end!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      11 Ottobre 2014 at 15:19 |
      Probabilmente perchè è molto più idratato... mi fa molto piacere! Buona domenica!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy