in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Pomeriggi primaverili

on Giovedì, 24 Aprile 2014. Posted in all'aperto, cucina

Pomeriggi primaverili

Giornate di sole e svogliatezza: che sia la primavera, che sia aprile o che sia la gravidanza?

Faccio fatica a concentrarmi sul lavoro e la mente vaga guardando fuori dalla finestra le foglie di gelso che cambiano forma man mano che crescono, sempre più attorniate di passerotti in attesa che i numerosi frutti maturino.

Apro la porta di casa e li ritrovo ad osservare, anche loro pensierosi come me, le fragole che stanno maturando...

DSCF7372

Mi farei anch'io un voletto fra gli alberi, ma senza ali mi "accontento" di una bella passeggiata, talora in compagnia di una cara amica... e allora si vola, col pensiero condividendo sentimenti ed esperienze di donne.

DSCF7383

Mi soffermo anch'io a osservare la frutta nel cestino che ho in casa e in poche mosse i dolcetti per concludere la nostra passeggiata sono pronti.

Baci di dama senza fatica

DSCF7313

ingredienti:

  • 100 gr di mandorle non pelate
  • 50 gr di anacardi al naturale del commercio equo
  • 4 datteri medjuol bio
  • 100 gr di uvetta bio
  • 1 banana piccola bio
  • succo di mezzo limone bio
  • 1 cucchiaio di cocco rapè

Preparazione:

In un robot da cucina versare le mandorle e gli anarcardi e ridurli in farina. Aggiungere l'uvetta e i 4 datteri tagliati a pezzetti. Azionare il robot e lasciar andare fino ad ottenere un composto appiccicoso, facilmente maneggiabile. Mettere a riposare in frigo mezzoretta. Schiacciare la banana con la forchetta fino a ridurla in purea, cospargerla con il succo di limone, aggiungere il cocco rapè. Riprendere il composto dal frigo e formare con le mani (eventualmente avvalendosi dell'aiuto di una piccola e valida assistente) tante palline. Schiacciarle leggermente. Disporre su mezza pallina un po' di prea di banana e cocco e chiudere con una seconda pallina. Proseguire fino all'esaurimento degli ingredienti. Riporre in frigo fino al momento di servire.

DSCF7314

Ottimi, sazianti e sani, ideali per future e neo mamme dopo una bella passeggiata!

the-china-study-le-ricette-libro-71690Per la realizzazione di questa ricettina crudista ho preso spunto dalla base per la "Crostata di datteri da urlo" che ho trovato nel libro "The China Study - le ricette per un'alimentazione sana e naturale" di Leanne Campbell Macro Edizioni. Si tratta di un ricettario, scritto dalla figlia di Colin Campbell, autore del notissimo "The China Study" uno dei primi libri che ho letto in tema di alimentazione veg. In pratica si tratta di un ricettario dove vengono proposte ricette integrali e vegetali in linea con quanto scritto nel libro del padre. Dopo una breve introduzione sulle motivvazioni che hanno portato l'autrice ad un certo tipo di alimentazione e ad alcune veloci nozioni teoriche e suggerimenti per passare alla dieta vegatale, il testo è dedicato alle ricette che sono divise in: pane muffin, per la colazione, antipasti e insalate, minestre, panini imbottiti, piatti principali, contorni, dessert. Diciamo che l'impostazione dei pasti segue le abitudini statunitensi più che le nostre, infatti non troviamo la divisione in primi e secondi, si fa uso di burro di arachidi e di sciroppo di agave... però secondo me è interessante per il fatto che spesso vengono proposti piatti veloci da preparare, diciamo con stile fast food (intendo nell'aspetto, non negli ingredienti) che possono invogliare chi si avvicina a questo tipo di alimentazione. Non tutte le ricette sono corredate da foto, ma molte si e per ogni ricetta viene riportato il tempo di preparazione e quello di cottura.

Questo post partecipa al giovedì del libro di cucina di Annalisa.

giovedi-del-libro-di-cucina

Commenti (12)

  • MARI

    MARI

    24 Aprile 2014 at 14:13 |
    Che bello stare all'aria aperta e farsi scaldare le "ossa" dal sole!
    Ti rubo questi bacetti e pure il libro! Dev'essere molto interessante! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Aprile 2014 at 15:48 |
      Eh, si... in questo periodo il mio corpo chiede di stare all'aperto e cibo crudo... Si, il libro è interessante e scorrevole da leggere

      Rispondi

  • Moira

    Moira

    24 Aprile 2014 at 22:28 |
    cara amica..é sì anche per me é come hai scritto :-) ... e infine i dolcetti erano strepitosissimi

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Aprile 2014 at 23:22 |
      Alla prossima passeggiata allora!

      Rispondi

  • Annalisa

    Annalisa

    25 Aprile 2014 at 08:01 |
    Che spettacolo questi dolcetti! Grazie anche della recensione, l'ho sentito citare spesso e il tuo giudizio per me è prezioso :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Aprile 2014 at 15:56 |
      Grazie a te carissima per l'opportunità!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    25 Aprile 2014 at 08:44 |
    Che bei dolcetti freschi e golosi, adattissimi per la stagione :) Ho letto con molto piacere "The China Study" ma il libro di ricette mi manca...mi sa proprio che me lo regalo presto ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Aprile 2014 at 15:57 |
      Si, vero in questo periodo li si mangia proprio volentieri!

      Rispondi

  • labalenavolante

    labalenavolante

    25 Aprile 2014 at 22:25 |
    Ciao Daria.. questi baci devono essere golosissimi con la banana e i datteri medjoul.. peccato che questi ultimi non li trovo spesso :-(
    Il libro che hai citato mi incuriosisce molto, ero un po' scettica ma mi hai chiarito le idee. Tempo fa ho preso un testo simile, si chiama La rivoluzione della forchetta verde, la prefazione è di Campbell e contiene 125 ricette. Una mia amica mi aveva chiesto un libro semplice per saperne di più sulla scelta veg.. lei di solito non legge infatti ha specificato che non voleva le propinassi un tomo.. così ho scelto questo. Mi piace pensare che la scelta di testi vegan sia sempre più diversificata e in grado di 'raggiungere' persone con gusti anche molto diversi, quindi benvengano anche preparazioni più 'ammerigane' :-)
    un bacione

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Aprile 2014 at 22:55 |
      In effetti i datteri medjuol non si trovano facilmente... a volte riesce a portarceli in nostro fornitore di verdura del gas che li prende in scatoloni al mercato ortofrutticolo bio, oppure in qualche periodo li hanno alla coop, almeno dalle mie parti.
      Questo è un libro semplice, che affronta l'argomento della scelta veg partendo dall'esperienza personale e anche le ricette sono per lo più semplici e derivano dall'esperienza e dell'autrice che ha modificato il suo modo precedente di cucinare. Per questo dico che l'impostazione è molto statunitense... io per esempio pur amante del pane non avrei pensato ad un capitolo sui panini per dire! ;-)

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    28 Aprile 2014 at 06:36 |
    Golosissimi!!!!! da provare, sicuramente apprezzati dal maritino!!! interessante la tua recensione, metterò nella lista dei libri da leggere, mi sembra interessante, mentre invece ho letto recensioni negative sul libro del padre, tu cosa ne pensi?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      28 Aprile 2014 at 09:25 |
      Ciao cara e buona settimana. A me personalmente The China Study era piaciuto, un po' ripetitivo forse, ma per il periodo in cui mi era passato fra le mani andava bene. Nel senso che ero in fase di transizione e questo testo mi aiutava in alcune considerazioni. Poi magari è un po' semplicistico/riduttivo riportare tutto all'alimentazione, però il messaggi che passa a mio avviso è utile, soprattutto a chi è ancora convinto della necessità delle proteine animali e magari si pone delle domande sulla correttezza della dieta veg.

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy