in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Praticelli di rucola e tarassaco

on Giovedì, 03 Aprile 2014. Posted in orto, cucina

Praticelli di rucola e tarassaco

Visto che bel mazzetto di erbe e fiori mi regalato Elena? Decorativo? Non solo! In procinto di preparare il pranzo avendo sotto gli occhi degli avanzi di polenta rimasti dalla sera prima, queste erbette fresche dal giardino mi hanno ispirato per un secondo o un antipasto, fate voi, decisamente primaverile. Quindi via a raccogliere un po' di fiori ed erbette in giardino!

Cosa vi serve?

  • avanzi polenta di mais giallo tagliata a fette
  • un mazzo di rucola selvatica freschissima
  • un mazzo di tarassaco freschissimo (possibilmente da piante non fiorite)
  • 15 pistacchi non salati e non tostati
  • sale fino integrale qb
  • olio evo qb
  • succo di limone qb
  • a piacere un cucchiaio di lievito alimentare (facoltativo)
  • qualche fiore di tarassaco
  • qualche pratolina

DSCF7021

Preparazione:

Lavate le foglie di rucola e tarassaco e asciugatele su un canovaccio pulito. Sgusciate i pistacchi e frullateli. Agigungete a filo l'olio evo e frullate. Continuando a frullare inserite nel boccale un po' alla volta le foglie di rucola e tarassaco, tenendone un paio di mazzetti da parte. Aggiungete il succo di limone, il sale ed il lievito. Assaggiate per valutarne il gusto ed eventualmente correggete secondo il vostro gradimento.

Disponete nei piatti le fette di polenta tagliate a quadratini o rettangoli. Spalmate abbondatemente col pesto appena preparato, decorate con un fiore di tarassaco. Completate i piatti con il tarassaco e la rucola rimanenti e con le pratoline. Potete preparare a parte un pinzimonio semplice con cui condire queste foglie e fiori.

DSCF7020

Rigenerante per gli occhi e con tutto il gusto dei prati: il sapore è deciso visto che ho usato la rucola selvatica con i toni amarognoli del tarassaco addolciti parzialmente dal limone. Per gusti meno forti potete usare la rucola "normale".

Questa ricetta partecipa alla raccolta di ricette con erbe spontanee di Annalisa, Passato tra le mani "Fitoalimurgia"

logofitoalimurgiae verrà linkato sul blog CucinaSelvatica.

Commenti (8)

  • letizia

    letizia

    03 Aprile 2014 at 11:22 |
    Finalmente riesco a commentare! Sono mesi che ti seguo, ma che dico, ormai anni!!! Il tuo blog mi piace proprio assai :)
    Buonissima la ricetta di oggi, adoro anch'io le piante alimurgiche! A presto!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Aprile 2014 at 22:44 |
      Ciao Letizia, allora sono felice che ti sia decisa a farti conoscere! Mi fa sempre piacere avere riscontro da chi mi segue: ti aspetto quando vuoi!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    04 Aprile 2014 at 06:16 |
    Sono le sei del mattino e mi viene voglia di addentare una fetta di polenta!!!! l'amaro delle erbe abbinato al mais un mix perfetto.... purtroppo quest'anno non sono ancora riuscita ad andar per campi..... ho voglia di tarassaco ma sembra proprio che non riesca a trovare il tempo :-(

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      04 Aprile 2014 at 14:11 |
      Infatti anche la mia è proprio voglia di erbe appena colte... io sono avvantaggiata perchè mi basta uscire in giardino per trovare un bel po' di cosette!

      Rispondi

  • cristiana

    cristiana

    04 Aprile 2014 at 13:33 |
    Ma che meraviglia!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      04 Aprile 2014 at 14:11 |
      ;-)

      Rispondi

  • erika

    erika

    08 Aprile 2014 at 12:30 |
    Ciao Daria scusa forse la mia ignoranza ma i fiori sono per decorazione o si posson mangiare?? perchè cosi mi si apre un mondo nuovo

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      08 Aprile 2014 at 21:22 |
      Ciao Erika, i fiori sono decorativi, ma anche mangerecci... tarassaco un po' amarognolo, come le foglie, ci si può fare anche lo sciroppo/miele, se cerchi qui sul blog trovi la ricetta.

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy