in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Storie bestiali

on Venerdì, 09 Giugno 2017. Posted in libri

Storie bestiali

Ciao a tutti e bentrovati finalmente con l'appuntamento libresco del venerdì. Voi che avete bambini che gironzolano per casa conoscete la loro curiosità rispetto al mondo che li circonda e in particolare rispetto agli animali, giusto? Nel nostro caso sono tutti e tre molto affascinati dagli animali che convivono con noi anche se non ci siamo scelti a vicenda ( o forse si?), tipo il rospo smeraldino che spesso passeggia vicino alle nostre porte o tra i nostri vasi, le chiocciole divoratrici di verdure dell'orto, le formiche che fanno lunghe file, le gazze che popolano il salice, il riccio che esce di notte per far incetta di lumache e altri insetti, le arvicole che d'inverno dormono nel composter, merli e passeri che divorano in questi giorni le more del gelso... e tanti altri.

Per non parlare di quando in giro troviamo altri animaletti curiosi, tipo questa salamandra

IMG 20170401 161932

Per non parlare di questa biscia che abbiamo trovato qualche giorno fa incastrata sulla retina dell'orto e salvata da Marco che con pazienza l'ha liberata!

18839043 10209040340236717 4284184354981207806 n

Qui la vedete ancora parzialmente incastrata...

L'estate è il momento ideale per osservarli e una delle attività in cui li trovo spesso intenti è stare sull'erba a osservare i piccoli movimenti, a guardare le foglie di alberi o altre piante in cerca di coccinelle o altri insetti strani o seduti di fronte al muro a guardare le file di formiche. Ma tanto le domande sorgono a loro spontanee, quanto per noi a volte è difficile una risposta!

Il libro di oggi è perfetto per i nostri curiosoni, come sempre su questi argomenti Editoriale Scienza non delude!

Il libro di grande formato e coloratissimo grazie ai bei disegni di Natalini, è suddiviso per argomenti, quelli che solitamente incuriosiscono di più i bambini: cibo, cacca, sonno, sensi, comunicazione, corteggiamento, amore, maternità, cure parentali, curarsi, morte. Alla fine c'è l'elenco degli animali, per cui il libro può essere letto per temi oppure ricercando l'animale di interesse. Per esempio cercando la nostra amica salamadra si scopre che stanno a stretto contatto con le loro uova e non penrdono di vista un attimo neppure i piccoli che si caricano sulla schiena in modo da averli sempre sott'occhio!

IMG 20170516 134556

All'inizio di ogni capitolo una breve introduzione e a seguire piccoli paragrafi dedicati ai vari animali e nella pagina conclusiva uno schema con dati numerici o informazioni generali

IMG 20170516 134445

Adatto ai più piccoli ai quali si può leggere per paragrafi e ai più grandi che lo possono usare in autonomia, rende simpatici anche gli animali più "schifati" e ci porta a conoscerli meglio e quindi a trattarli con maggiore rispetto, perchè l'antispecismo si può insegnare anche attraverso un libro!

IMG 20170516 134639

Sicchè lo sguardo dalle abitudini del singolo animale si apre a coprire tutto il mondo e il suo equilibrio messo così spesso a repentaglio dalle azioni umane. Anche noi nel nostro piccolo possiamo contribuire a difendere tutti gli animali cominciando a guardarli con occhi diversi!

IMG 20170516 190725

storie bestiali cop.w 310 h 310Il libro di oggi è:

Storie bestiali di Piero Genovesi (Papik) con illustrazioni di Sandro Natalini Editoriale Scienza

Nel link al sito potete vedere anche qualche pagina del libro.

Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama.

Salva

Salva

Commenti (10)

  • Elle

    Elle

    11 Giugno 2017 at 23:15 |
    E delle formiche cosa dice? Io quelle proprio non le capisco, e non capisco perché invadono l'orto e casa nostra uff Conosco a memoria tutti i rimedi naturali e nessuno di questi le spaventa! Ma forse il libro spiega come accoglierle a braccia aperte ;)
    In ogni caso i libri con gli animali mi son sempre piaciuti, li usavo anche per copiare i disegni, in particolare mi ricordo un ranocchio che avevo messo in un ritratto a mia sorella, dove non c'entrava nulla ma era il più facile da disegnare di tutto il libro che avevo a casa ahahaha :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Giugno 2017 at 22:40 |
      Ah, sulle formiche ci sono un sacco di curiosità, come l'abitudine che hanno alcuni tipi di allevare gli afidi (cosa a cui abbiamo assistito purtroppo spesso negli alberi del giardino... difficilissimo farle desistere da questo intento salvo avere un eservito di coccinelle...) o quelle che tagliano le foglie per farci crescere sopra i funghi! In effetti è difficilissimo far loro cambiare idea!
      Anche a me piacciono molto i disegni degli animali e da questo punto vista il libro non delude!

      Rispondi

  • Elle

    Elle

    14 Giugno 2017 at 14:51 |
    Ecco, vedi i diversi punti di vista: per te sono curiosità, me per sono piaghe!
    :o)

    Rispondi

  • paola

    paola

    14 Giugno 2017 at 20:43 |
    giuro che se avessi trovato io la biscia sarei scappata a gambe levate...o forse svenuta...??? ahahaha

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      15 Giugno 2017 at 22:36 |
      Pensa che all'inizio non mi ero resa conto dell'inghippo... Elena mi aveva chiesto di spostare la retina che giaceva abbandonata per liberare una sua pianta di zucche che stava crescendo proprio lì attorno. Tirando la rete ho sentito una strana resistenza e mi sono accorta della biscia. All'inizio mi sono presa un bello spavento anch'io, soprattutto perchè c'ero molto vicina con le mani e temevo un bel morso. Poi mi ha fatto pena vedere che si era incastrata e ho chiesto a mio marito che mi desse una mano a liberarla. Spostando per bene la rete ci siamo accorti che erano addirittura due!

      Rispondi

  • Fiore

    Fiore

    15 Giugno 2017 at 18:13 |
    che impressione le bisce!!!!!!
    ho postato riguardo lo swap libri. ciao!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      15 Giugno 2017 at 22:36 |
      Ciao cara dopo passo!

      Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    15 Giugno 2017 at 21:37 |
    Bellissimo questo libro! Finalmente un libro che insegni il rispetto anche per gli insetti e altri animali "bruttini e schifosetti" che generalmente non sono molto amati!
    Bellissima la frase "ogni specie è unica e preziosa".....basterebbe insegnare questo ai bambini....
    Anche a noi qualche anno fa è capitato di dover liberare un serpentello totalmente incastrato in una rete per piselli che avevo messo nell'orto....io e mio marito abbiamo fatto una fatica pazzesca, tagliando attentamente la rete pezzetto per pezzetto facendo attenzione a non ferirlo mentre lui ci "soffiava"....da allora non ho mai più usato la rete per i piselli :-)
    Bellissima anche la salamandra!
    Ciao, buona estate

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      15 Giugno 2017 at 22:39 |
      Infatti anche noi abbiamo fatto lo stesso... un po' soffiavano, un po'sembravano rassegnate... povere penso si sentissero anche attorniate visto che c'erano anche i bambini con noi che osservano attenti e tifavano per loro! Logicamente anche da noi le retine son sparite e penso che non le useremo più, quanto meno questo tipo così fitto...

      Rispondi

  • Barbara

    Barbara

    22 Giugno 2017 at 22:49 |
    Ciao! Io per liberarmi dalle formiche ho trovato un metodo....dolce...nutrirle in un angolo della casa...se ne stanno lì brave brave e non ci invadono..arrivano mangiano e quando sono sazie se ne vanno....veloce economico e gentile! L'anno scorso e quest'anno ad esempio non sono ancora venute.... magari l'ultima volta non sono rimaste soddisfatte del menù!!!! Barbara

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy