in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Tortine di carota con panna di cocco

on Mercoledì, 16 Luglio 2014. Posted in cucina

Tortine di carota con panna di cocco

Continuano le sperimentazioni a crudo con e senza essicatore e stavolta vi presento dei dolcetti con solo 3 ingredienti più due per la panna che vi sorprenderanno. A noi sono stra-piaciuti e torneranno a breve sulla nostra tavola visto che sono golosi, sani e anche semplici e rapidi da fare se si escludono i tempi di germogliazione ed essicazione. In questa preparazione si usa il grano saraceno germogliato che è stato una piacevolissima scoperta, come anche la quinoa germogliata: ci piace quasi di più in questa veste che cotto.

ingredienti per le tortine:

  • 1/2 tazza di grano saraceno in chicchi
  • 1 carota grande
  • 100 gr di uvetta del commercio equo

ingredienti per la salsa:

  • 1 lattina di latte di cocco del commercio equo
  • 1 cucchiaio di farina di cocco del commercio equo
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave

preparazione:

Per prima cosa far germogliare il grano saraceno. Basterà metterlo in ammollo per mezzoretta, scolare l'acqua e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per 24 ore: vedrete che crescerà la radichetta, il vostro grano è pronto.

Mettere in frigo la lattina di latte di cocco.

Gratuggiare la carota, metterla nel mixer con il grano saraceno e l'uvetta. Frullare bene e il tutto e realizzare con questo impasto delle tortine o polpettine che andranno disposte su carta forno nei vassoi dell'essicatore. Essiccare con programma crudista per 6 ore da un lato, poi togliere la carta forno e girarle e continuare ad essiccare per altre 3-4 ore. Devono restare morbide, non seccarsi troppo, ma essere compatte.

Preparare la panna di cocco, estraendo dal frigo la lattina senza mescolarla, aprirla e prelevare con un cucchiaio la parte superiore del latte di cocco che si presenterà densa e cremosa. Aggiungere un cucchiaio di farina di cocco e uno di sciroppo di agave e mescolare bene o sbattere. Riporre in frigo ad addensare fino al momento di servire.

DSCF8979

Impiattare le tortine servendole con una bella cucchiaiata di panna di cocco. Deliziose!

Porto questa ricetta doppia anche alla mia raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente" : partecipate anche voi!

integralmente-rid

Commenti (11)

  • Alice

    Alice

    16 Luglio 2014 at 10:09 |
    Troppo deliziose!!! Tra l'altro ho da poco scoperto la panna di cocco e mi piace davvero tanto...;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Luglio 2014 at 11:29 |
      Eh, si la panna di cocco è una genialata!

      Rispondi

  • MARI

    MARI

    16 Luglio 2014 at 13:29 |
    Domenica ho abbinato anch'io carote e cocco in una torta da forno! è una combinazione che provavo per la prima volta e mi è piaciuta parecchio! credo che cruda sia il massimo! un'esaltazione di sapori! annoto e replico! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Luglio 2014 at 14:32 |
      Cocco e carote anche secondo è azzeccatissimo, voglio provarle però anche con le zucchine al posto delle carote, nel caso vi faccio sapere come vengono.

      Rispondi

  • sara

    sara

    16 Luglio 2014 at 14:45 |
    daria, sei inguaribile:sei sempre alla ricerca di un posto dove infilare i tuoi esuberi di zucchine!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Luglio 2014 at 14:11 |
      ;-) in effetti ha del patologico sta cosa... :-D

      Rispondi

  • Moira

    Moira

    17 Luglio 2014 at 00:45 |
    chissà che bontà ! ! ! anche per me è stata una piacevole scoperta il grano saraceno germogliato. Tempo fa ne avevo fatto germogliare parecchio così l'ho essicato ed è sempre pronto per l'uso.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Luglio 2014 at 14:10 |
      Infatti come dici tu è delizioso... non ho mai pensato di seccarlo da germogliato, poi quanto ti dura?

      Rispondi

      • Moira

        Moira

        17 Luglio 2014 at 16:14 |
        dura 4 mesi chiuso in un contenitore ermetico a temperatura ambiente.

        Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    19 Luglio 2014 at 17:59 |
    Finalmente trovo il tempo di venir a leggere questa dolcezza!!!! anch'io voglio provare a far germogliare il grano saraceno... queste Tortine sono fantastiche!!!!! che meraviglia la crema, golosa e avvolgente :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      19 Luglio 2014 at 22:37 |
      Come diccevo è stata una bella scoperta il saraceno germogliato, tra l'altro è veramente facile e relativamente veloce da fare rispetto ad altri cereali. L'ho provato anche in versione salata per farci una sorta di polpette sempre abbinato alle carote, seguendo una ricetta della Cargnello e anche in questa veste è stato apprezzato.

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy