in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Crem-torta tenerina carote e cocco per la festa del papà

on Domenica, 20 Marzo 2016. Posted in cucina

Crem-torta tenerina carote e cocco per la festa del papà

Ultimamente faccio davvero fatica a stare al passo con i post... pensavo di riuscire a farne uno per la festa del papà mostrandovi cosa hanno preparato le birbe e non ho fatto in tempo, come non sono riuscita a preparare il post riassuntivo per Integralmente d'inverno che si conclude oggi. Per farmi perdonare vi lascio una ricetta dolce, si tratta di una crema in veste di torta o di torta che si scopre crema, vedete voi come chiamarla. In ogni caso è una delizia che nasce dal recupero degli scarti di estratto. L'ho preparata la settimana scorsa e già replicata, la sua cremosa tenerezza vi conquisterà senza dubbio.

Ecco cosa vi serve (per una teglia con cerniera piccolina, diametro 18 cm):

  • 1 cup di scarti di estratto di carota, mela e pera (circa 240 ml)
  • 60 gr di sciroppo d'agave
  • 3 cucchiai colmi di coccò rapè ( a scaglie, circa 50 gr ) + un po' per decorare dopo la cottura
  • 3 cucchiai colmi di farina di ceci (circa 90gr)
  • 3 cucchiai di fecola di patate (circa 70 gr)
  • 100 ml di siero di kefir di soia o di siero di yogurt di soia o ancora di kefir d'acqua
  • 100 ml di latte di cocco
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di succo di limone

DSCF1274

Velocissima preparazione:

Verso in una terrina tutti gli ingredienti solidi e li mescolo bene. Procedo aggiungendo i liquidi , per ultimo il succo di limone. Accendo il forno a 180°. Olio la teglia, verso il composto e inforno per 30 minuti. Lascio raffreddare leggermente prima di togliere l'anello con delicatezza. Ribalto la torta su un piatto sempre prestando molta attenzione perchè tenerissima! Cospargo di cocco in scaglie e servo! Al taglio vi accorgerete che di avere nel piatto una crema! ;-)

DSCF1272

Con questa ricetta partecipo alla raccolta l'orto del bambino intollerante di Senza è buono e Una favola in tavola - il mondo di ortolandia.

Immaginecompleanno

Prima di salutarvi vi mostro il regalo che le birbe hanno preparato per il papà e che potrebbe venirvi buona come idea per il compleanno o anche da far fare per la festa della mamma: una maglietta con le impronte di mani e piedi di tutti e tre.

Ecco cosa vi serve:

  • una maglietta a maniche corte tinta unita del colore che preferite
  • colori a dita per stoffa
  • pennello
  • mani e piedi di birbanti ;-)

Dovrete prendervi per tempo, infatti prima si lavora su un lato della maglia e poi sull'altro. Sul fronte noi abbiamo fatto le tre impronte delle tre coppie di manine a partire dalla più piccina di Lorenzo più in alto, fino alla più grande di Alice. Ricordatevi di mettere un foglio di giornale all'interno della maglia per evitare di far incollare le due parti.

DSCF1237

Le "grandi" si sono dipinte autonomamente le mani e hanno fatto l'impronta una mano alla volta.

DSCF1239

A Lorenzo invece ho dipinto io le manine e gli ho fatto fare l'impronta sempre una mano alla volta. Mettete ad asciugare. Il giorno successivo occupatevi della schiena su cui andranno le impronte dei piedi. Anche in questo caso le grandi si sono arrangiate a far l'impronta dei piedi uno alla volta (io avevo provveduto a lasciare una bacinella con acqua e un asciugamano nelle vicinanze), mentre Lorenzoè stato aiutato a stendere il colore e poi a pestare sulla maglietta. Se serve ritoccate i punti che non si vedono bene o ripassate i contorni, valutate voi. Lasciate asciugare e stirate la maglia prima di regalarla.

Ecco fronte e retro completati

DSCF1435 gd DSCF1436 gd

Commenti (19)

  • Roberta

    Roberta

    21 Marzo 2016 at 21:16 |
    Bellissima questa maglietta! Anche noi impronte x una tovaglietta da colazione! Mi hai dato un' altra idea di maglietta e mi hai aiutata nella realizzazione della nostra: una goccia di acqua. Appena terminata te ne manderò una fotografia. Sai che a breve è il compleanno di Carlo, perché no?!!! Secondo me l' apprezzerebbe proprio tanto! Grazie x l'idea

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Marzo 2016 at 09:04 |
      Ciao Roberta cara, mi fa davvero piacere esserti stata d'aiuto e prenderò anch'io nota della tua idea per le prossime occasioni!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    21 Marzo 2016 at 21:28 |
    Posso disturbare ancora solo per dire che in questo periodo siamo in TOTALE sintonia! Quasi un presagio, un segno...
    Prima il post sulla rabbia (mi sono spazientita con Anita la sera prima della pubblicazione del tuo post) ora dici di non riuscire a tenere il passo col tempo che scorre:anche io ho almeno un paio di ricette a base di farro che avrei voluto inviato ma il tempo è gli avvenimenti non me lo hanno permesso. Anche noi siamo alle prese con impronte e magliette auto dipinte... Potrà sembrare superficiale, ma x me è un segno

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Marzo 2016 at 09:06 |
      Ma non disturbi assolutamente, anzi lo sai che i commenti mi fanno sempre molto piacere! Oh, si, è vero che è un segno... quante volte capita di sentirsi in sintonia con persone che si vedono poco ma con cui si cndividono dei percorsi o delle passioni. Se vuoi inviami pure le ricette, le inserisco volentieri visto che sto ancora lavorando al file pdf e al post...

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    22 Marzo 2016 at 06:27 |
    Golosa questa Crem-torta!!!! adoro queste consistenze sono dolci coccoli e appaganti :-) bellissima la maglietta, anzi "fighissima!!!!" mi piace tantissimo, un'idea splendida, un regalo utile ed originale :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Marzo 2016 at 09:08 |
      Grazie Felicia, è davvero coccolosa come torta, qui è stata divorata... e ho idea che la rifarò presto!

      Rispondi

  • Ely

    Ely

    22 Marzo 2016 at 14:24 |
    Bellissima questa "torta crema" mi ispira un sacco! Chissà come sarà stato contento il papà di quel prezioso regalo, Bravissimi!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Marzo 2016 at 22:29 |
      SI, è rimasto molto soddisfatto e sorpreso dal fatto che non si era accorto che stavamo tramando questo regalo a sua insaputa! (con tre bambini è difficilissimo mantenere il segreto... ;-) )

      Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    22 Marzo 2016 at 21:47 |
    Sono proprio in cerca di modi per utilizzare gli scarti dell'estrattore :-)
    E questo mi sembra ottimo!
    Ma cosa si intende per siero di yogurth? Sarebbe lo yogurth di soia normale? Posso usare quello?
    Bellissima la maglietta :-)
    ciao, buona serata
    Grazie

    Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    23 Marzo 2016 at 23:39 |
    Ma dai, non lo sapevo! Faccio spesso il formaggio spalmabile con lo yogurt di soia, ma non sapevo che l'acqua di colatura si utilizzasse!
    E ho anche scoperto il metodo per fare lo yogurt di soia senza yogurtiera!!!
    Grazie mille!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Marzo 2016 at 11:06 |
      Ma figurati, siamo qui per questo, giusto? ;-) felice di poterti essere utile!

      Rispondi

  • cristiana

    cristiana

    24 Marzo 2016 at 09:52 |
    No, quella maglietta è stupenda! Credo che, fossi stato il papà, mi sarei commossa! E decisamente anche la torta deve mettere un certo buonumore ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Marzo 2016 at 11:07 |
      Hai indovinato, il papà è stato davvero felice, sorpreso e commosso...

      Rispondi

  • Leti - Senza è buono

    Leti - Senza è buono

    29 Marzo 2016 at 15:19 |
    Che torta golosa, ma soprattutto super sana! Grazie carissima! Aspetto altre tue proposte deliziose come questa

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Marzo 2016 at 22:40 |
      Ciao Leti, spero di ruscire a partecipare presto con altre ricette!

      Rispondi

  • barbara

    barbara

    02 Aprile 2016 at 19:53 |
    Ciao daria non ho l'estrattore posso utilizzare del succo di frutta...o qualcos'altro?complimenti per la maglietta! A presto, barbara

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Aprile 2016 at 13:50 |
      Ciao, se non hai l'estrattore puoi usare carote e mele gratuggiate. Saranno più liquide quindi servirà meno parte liquida, quindi direi che puoi omettere il sieo o dosarlo aggiungedolo per ultimo e valutando così la consistenza del dolce.

      Rispondi

  • barbara

    barbara

    03 Aprile 2016 at 20:13 |
    Grazie gentilissima come sempre! Ti farò sapere, barbara

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy