in cucina

IMG 20190422 094320

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 5396

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSC03880

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20191028 171818 3

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Gnocchetti di batata con crema di marroni

on Lunedì, 07 Novembre 2016. Posted in cucina

Gnocchetti di batata con crema di marroni

Buon lunedì e buon inizio settimana! A casa nostra uno dei piatti preferiti da grandi e piccini sono gli gnocchi, in tutte le loro varianti e in questo periodo dell'anno mi piace prepararli oltre che con la zucca anche con le batate. Stavolta ne ho fatto una versione senza glutine con l'aggiunta di poca farina di riso e li ho accompagnati da una crema assolutamente autunnale a base di marroni. Questi ultimi li abbiamo presi col gruppo di acquisto: questi fornitori sono stati una piacevolissima scoperta! Una bella famiglia che vive in un bosco demaniale e un prodotto decisamente ottimo!

Oltre a gustarci i marroni tal quali come gustoso dopo cena, li ho usati in una gustosissima zuppa con le lenticchie di colfiorito e la zucca e in questa crema.

Per averli pronti da usare senza doverli cuocere appositamente, ne preparo un po' di più al forno (quindi semplicemente li inforno a 200° dopo averli incisi) e li sbuccio quando sono caldini, così è più semplice. Quelli che non mangiamo subito li conservo in frigo in un contenitore chiuso dove durano per 3-4 giorni. Basta reidratarli per usarli nelle varie preparazioni. Voi come li consumate?

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 2 batate grandi *(vedi nota a fine ricetta)
  • 100 gr di farina di riso integrale bio
  • 2 cucchiaini di farina di semi di carruba
  • 1/2 cucchiaino di sale fino integrale

Ingredienti per la crema:

  • 20 marroni già cotti * (vedi nota a fine ricetta)
  • 4-5 cucchiai di olio evo bio
  • 1 piccolo spicchio d'aglio
  • 1/2 cucchiaino di rosmarino essiccato
  • acqua qb
  • sale fino integrale qb

Preparazione:

Per prima cosa lessare le batate con la buccia (in alternativa potete anche cuocerle al forno, anche se in questo caso restaranno un po' più asciutte). Mettere in ammollo i marroni. Pelare le batate e schiacciarle con lo schiaccia-patate, aggiungere il sale, la farina di semi di carruba e la farina di riso in modo da ottenere un composto lavorabile a mano, ma morbido. Lasciarlo riposare in frigo per un'oretta.Nel frattempo preparare la crema di marroni: scolare l'acqua di ammollo e mettere i marroni nel boccale del frullatore a immersione. Aggiugnere i restanti ingredienti e acqua quanto basta ad ottenere una crema densa.

IMG 20161030 125744

Preparare gli gnocchi: versare un po' di farina di riso sul piano di lavoro pulito. Prendere l'impasto a pezzetti e formare dei serpentoni che poi andrete a tagliare a pezzetti e arrotonderete. Disponete gli gnocchi su un vassoio o un piatto man mano che sono pronti.

IMG 20161030 131428

IMG 20161030 194020Quando avete finito, riempite una pentola d'acqua e mettetela sul fuoco. Portate a bollore, salate leggermente e versate gli gnocchi un po' alla volta facendoli cuocere per un minuto. Non aspettate che galleggino altrimenti rischiate che si sfaldino.

Preparate i singoli piatti spalmando sul fondo un po' di crema di marroni e versandoci sopra gli gnocchi man mano che sono pronti. Completate con un filo di olio evo a piacere.

A noi sono piaciuti parecchio, mi sa che replicheremo con le prossime batate!

La batata rossa è un alimento poco conosciuto e poco utilizzato, ma è una vera e propria miniera di sostanze nutritive. Nella batata rossa troviamo innanzitutto fibre in abbondanza, dei composti utilissimi che ci aiutano a stare bene. La polpa della batata rossa è ricchissima di vitamine, soprattutto vitamina A e vitamina C, ma anche di sali minerali, soprattutto potassio, mangenese, calcio e fosforo. Da non sottovalutare la presenza della vitamina B6. Tutto questo è relativo alla polpa, se ci dovessimo occupare della buccia scopriremmo tantissimi altri composti utili per la nostra salute.

Quando si parla di marroni o castagne si fa spesso molta confusione. Dove sta la differenza? Le castagne sono il frutto dell’albero che cresce spontaneamente, ovviamente la loro pezzatura è variabile. I marroni invece provengono da alberi coltivati, quindi la loro pezzatura è uniforme, e il sapore è molto dolce. I marroni sono dei frutti particolarmente ricchi di amido e potassio. Il potassio si trova in grandi quantità, ma troviamo anche magnesio, calcio, fosforo e ferro. Il potassio è fondamentale per varie funzioni vitali, e per il corretto funzionamento degli apparati cardiovascolari. I marroni contengono numerosi antiossidanti, soprattutto vitamina E e polifenoli. Gli antiossidanti sono fondamentali perché prevengono l’invecchiamento cellulare.

Salva

Commenti (5)

  • Alice

    Alice

    07 Novembre 2016 at 17:47 |
    Batata e castagne, binomio davvero interessante! Bellissima ricetta :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      10 Novembre 2016 at 09:56 |
      Grazie! Condividiamo la passione per le castagne!

      Rispondi

  • Consuelo

    Consuelo

    07 Novembre 2016 at 22:24 |
    mi hai proprio ispirata con questo mix di sapori

    Rispondi

  • paola

    paola

    13 Novembre 2016 at 18:15 |
    non ho mai fatto gli gnocchi con la batata, o patata americana...devo provare!!! mi sembra sia simile agli altri gnocchi no??
    Con le castagne ho provato anche a fare dei ravioloni ripieni di marroni e patate frullate assieme...fantastica! a me piacciono anche sbriciolati sulle insalate, assieme ad altra frutta secca e melograna! insomma, anche a casa nostra durano poco!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Novembre 2016 at 14:38 |
      Che delizia devono essere stati i ravioloni con questo ripieno! Ottima idea!
      La preparazione degli gnocchi è simile a quella degli gnocchi di patate, il gusto è decisamente diverso ;-)

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy