in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

PMDay14: fermenti in biblioteca - per un pugno di pasta madre

on Giovedì, 22 Maggio 2014. Posted in libri, cucina

PMDay14: fermenti in biblioteca - per un pugno di pasta madre

Dite la verità che mi davate per dispersa, dopo una settimana di latitanza dal blog! Vi tranquillizzo subito dicendovi che la pancia è ancora al suo posto e che l'assenza non è dovuta al parto, bensì ad una breve vacanza che ci siamo concessi e di cui qualcosa trapelerà sicuramente nei post futuri, ma oggi visto che è giovedì e visto che la fine del mese si avvicina voglio parlarvi d'altro. Il tema è fra i miei preferiti, ovvero la pasta madre che il 31 maggio sarà protagonista del Pasta Madre Day 14, l'annuale giornata dedicata al suo spaccio e organizzata dalla Comunità del Cibo Pasta Madre. Per questo terzo evento (potete vedere come è andata gli altri anni a questi link: 2013 e 2011) mi troverete con altri amici "spacciatori" nel cortile della biblioteca di Piove di Sacco (PD) fra le 10.00 e le 12.00: chi vorrà potrà portare a casa il suo pugno di pasta madre (rigorosamente donato, meglio se portate con voi un vasetto di vetro dove riporre la vostra nuova "creatura") e riceverà le informazioni per il suo utilizzo e conservazione. Quindi vi aspetto in molti e pieni di curiosità come gli anni scorsi!

pasta madreCi faranno compagnia alcuni libri sul tema della panificazione e della pasta madre e in particolare porterò con me una copia del libro che non può mancare in questo contesto, ovvero il nuovo libro di Riccardo Astolfi, l'ideatore del sito pastamadre.net e fondatore della Comunità del cibo pasta madre, intitolato proprio "Pasta Madre" ed. Guido Tommasi editore. Un libro che vi consiglio decisamente nella cui introduzione troverete spiegato in modo facile e semplice che cos'è la pasta madre, come crearla, come gestirla e come risolvere i problemi più comuni. A seguire la parte dedicata alle ricette suddivise in:

  • pani per tutti i giorni
  • a colazione e a merenda
  • a piccoli morsi
  • pizze e focacce
  • per un giorno speciale

Pur non essendo un libro esclusivamente con ricette vegane mi piace molto perchè riassume benissimo molte delle mie idee, in particolare non troverete farina manitoba, ma spesso altre farine poco forti, grani antichi e riscoperti o farine poco glutinose. Troverete molti pani rustici o tradizionali e ricette semplici corredate da semplici indicazioni, dove non c'è bisogno di impastatrici e nelle quali non si ricerca per forza l'alveolatura o il volume, dove il gusto prevale sull'estetica. Il messaggio che passa è quello che fare il pane è alla portata di tutti, non servono grandi nozioni tecniche e che con la pratica si acquisisce anche quel "occhio" che avevano anche le nostre nonne. Le ricette sono tutte corredate da belle foto del risultato finale. Personalmente apprezzo molto anche il formato bello grande del libro per non parlare delle "chicche" che hanno preceduto l'uscita del libro stesso, come ad esempio questa: 

manitoba

Ho già iniziato a provare alcune delle ricette proposte, fra tutte vi lascio questa della pagnotta integrale alla crusca di avena che ho solo leggermente modificato utilizzando al posto della sola crusca di avena la farina intera appena macinata in modo un po' rustico (grana grossetta) col mulinetto. A noi è piaciuto molto questo "pagnottone" come lo chiama Elena, ottimo a colazione con la marmellata di fragole o tal quale e se ve ne avanza perfetto per la panzanella o per accompagnare una zuppa sotto forma di crostini.

DSCF7808

Pagnotta integrale alla crusca di avena

ingredienti:

  • 100 gr di pasta madre rinfrescata da 4 ore
  • 350 gr di farina di grano tenero integrale macinata di fresco
  • 300 ml di acqua
  • 150 gr di farina di avena macinata di fresco in modo grossolano
  • 1 cucchiaino di sale

Preparazione:

Sciogliere la pasta madre nell'acqua, aggiungere la farina di avena e un po' alla volta quella di grano. Io ho lasciato riposare il tutto mescolato grossolanamente una mezzora e poi ho ripreso l'impasto, aggiunto il sale e cominciato a impastarlo fino ad ottenere una palla omogenea. L'ho messo a lievitare coperto nel forno spento per 5-6 ore (all'incirca fino al raddoppio) e fatto un giro di pieghe. Ho riposto il tutto nel cestino da lievitazione su cui avevo versato altra farina di avena e lasciato lievitare per un paio di ore. Ho preriscaldato il forno a 250°, quando è arrivato in temperatura ho rovesciato il pane sulla teglia bollente e fatto un bel taglio a croce, successivamente infornato per 10 minuti a 250° e successivi 25 minuti a 200°.

DSCF7763

Con questo suggerimento libresco partecipo al giovedì del libro di cucina di Annalisa

giovedi-del-libro-di-cucina

Questa ricetta partecipa anche alla mia raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente": partecipate anche voi!

integralmente-rid

Partecipa anche a Panissimo di maggio 2014, la raccolta di ricette di lievitati organizzata da Barbara,  Bread & Companatico e Sandra che questo mese torna a casa da Sandra.

panissimo

Ah, prima di salutarvi, nel caso non foste in zona Padova, vi lascio il link alla mappa degli eventi organizzati in tutta Italia per il Pasta Madre Day, cercate lo spaccio più vicino a voi: http://riccardoastolfi.wordpress.com/mappa-eventi-pmday14/

E se invece siete in zona Este domenica prossima 25 maggio vi ricordo il laboratorio con spaccio che faremo in occasione della giornata ecologica (ve ne parlavo QUI alla fine del post).

 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy