in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Tartufini alle mandorle

on Venerdì, 28 Novembre 2014. Posted in cucina

Tartufini alle mandorle

Si, mi sono accorta che è venerdì e che usualmente è giorno deidcato ai libri, ma vista la settimana piuttosto piena con poco tempo per stare al pc e le varie ricette che aspettano di essere inserite, ho deciso di cambiare programma. Intanto inizio da questa che è perfetta per la raccolta "Natale in veg".

nataleinveg

Si tratta di semplici tartufini ottimi come chiudi pasto, sfiziosi, uno tira l'altro, realizzati con l'okara di mandorle, ovvero con quel che resta dalla preparazione del latte di mandorle. Di quest'ultimo non ho mai messo la ricetta, on-line ne trovate varie, io lo faccio semplicemente mettendo prima in ammollo 100 gr di mandorle (sgusciate ma non pelate). Dopo qualche ora elimino l'acqua, spello le mandorle, le metto nel frullatore con un litro di acqua, frullo e filtro con un canovaccio. Ripongo la bevanda in frigo e recupero l'okara, la polpa che rimane.

Proprio con questo "scarto" ho realizzato questi tartufini che sono stati spazzolati da Elena! Dolcetti ottimi con pochissima spesa, io ne ho fatti 10 nella versione "normale" e 8 nella versione con banana essiccata. Nelle mie intenzioni erano circa 4 a testa, poi Elena se ne è pappata da sola 8 e ci ha sballato i conti... Tenete conto comunque che pur essendo piccolini sono una bella botta di energia e a mio avviso 4 sono sufficienti!

Ingredienti per 18 tartufini:

  • okara di un litro di "latte" di mandorle (con 100 gr di mandorle) - gratis perchè sarebbe uno scarto (io avevo usato delle mandorle di Avola bio prese sempre col gas)
  • 100 gr di uvetta morena del commercio equo presa col gas - 0,40 € (veniva 3,90 € al kg)
  • 4 cucchiai di cocco essiccato bio del commercio equo CTM preso col gas, circa 50gr - 0.45 € (1,80 di 2 etti)
  • 2 cucchiai di malto di riso - 50 gr circa 0.35 € (confezione da 900 gr circa 7,00 €)
  • 1 banana bio del commercio equo tagliata a fette ed essiccata nell'essicatore - 0.65 € (prezzo al kg 2.50 circa)
  • cacao amaro bio del commercio equo in polvere preso col gas da CTM - mezza confezione scarsa - 0.45 € (prezzo della confezione da 75 gr 0.95)

Preparazione:

Nel contenitore del mixer mescolare l'okara di mandorle, con il cocco gratuggiato, il malto di riso e l'uvetta. Azionare il mixer e lasciare andare fino ad avere un composto appiccoso. Creare con questo composto delle palline di cui una parte verrà semplicemente rotolata nel cacao in polvere e un'altra parte verrà messa fra due fettine di banana essiccata, come se fosse un piccolo panino. Rotolare anche queste ultime nel cacao e riporre tutto a riposare in frigo per almeno un'oretta, resistendo all'assaggio. Come vedete il costo di questo dolcetto vegano sfiziosissimo con ingredienti bio e del commercio equo è in totale di soli 2.30 €, ovvero 0.13 € a tartufino e circa 0,52 € a persona, sempre che non abbiate una Elena in casa! ;-)

Commenti (8)

  • Serena

    Serena

    28 Novembre 2014 at 19:55 |
    Ma che buoni!
    Non ho ancora mai fatto il latte di mandorle......ottima occasione per provare e fare queste meraviglie :-)
    Grazie
    Buona serata
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      29 Novembre 2014 at 22:17 |
      Allora hai due motivi per provarci!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    30 Novembre 2014 at 15:15 |
    Che piccole, deliziose e anche economiche bontà! Quanto mi piace questa tua iniziativa di raccogliere ricette veg natalizie, stimandone anche il costo...alla faccia di chi dice che mangiare veg è costoso, e come anche tu saprai purtroppo è una scusa/obiezione che avanzano in tanti! Un abbraccio a presto :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Novembre 2014 at 21:29 |
      Proprio come dici tu, molti obiettano per il costo... invece io trovo che con gli opportuni accorgimenti non lo sia affatto...
      Un abbraccio a te!

      Rispondi

  • EMANUELA

    EMANUELA

    01 Dicembre 2014 at 13:49 |
    Fatti anche questi! Ora come dici tu, speriamo che resistano il tempo necessario in frigorifero :) Ciao cara!

    Rispondi

  • alessandra

    alessandra

    01 Dicembre 2014 at 13:50 |
    come dicevano i gabbian di Nemo: MIO MIO MIO! Siamo in fissa con le mandorle per cui ...ricettina da provare, grazie. Alessandra

    Rispondi

  • Claudia GranoSalis

    Claudia GranoSalis

    05 Dicembre 2014 at 13:14 |
    Ne sto sperimentando diversi di tartufini con l'okara di mandorle, che ultimamente di latte ne produco un bel po'…proverò anche questa tua versione, che non differisce troppo dalla mia preferita, sono molto curiosa soprattutto di provarli con le fettine di banana!
    Bella l'idea calcolare il costo delle ricette, questa in particolare è davvero economica ed è bello dimostrare che si può mangiare sano anche senza svenarsi. Complimenti Daria!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      05 Dicembre 2014 at 22:40 |
      Con le banane secche sono pure molto comodi da maneggiare senza sporcarsi di cacao! ;-)

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy