in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Cuoricini di patate e okara di soia #diCucinainCucina

on Giovedì, 20 Febbraio 2014. Posted in cucina

Cuoricini di patate e okara di soia #diCucinainCucina

Come vi raccontavo nel post di aggiornamento sul kefir di soia, da un po' di tempo autoproduco il latte di soia con ottimi e soddisfacenti risultati col metodo che trovate da Cì. Per l'uso che ne faccio mi basta produrlo una volta la settimana e ogni volta avanzo un po' di di okara, ovvero la soia "esausta" dopo il filtraggio. Logicamente non la butto ma la uso nelle più svariate preparazioni, in particolare per crocchette o polpette. Oggi vi voglio mostrare la soluzione più gradita alle birbe di casa, che prevede il classico abbinamento con le patate. Casca a fagiolo con la staffetta #diCucinainCucina il cui ingrediente di questo mese sono proprio le patate. Ormai il funzionamento lo conoscete, ogni mese ricettina con protagonista scelto dai partecipanti di volta in volta e "passaggio della palla" da un blog all'altro. 

Ma veniamo alla ricetta!

Ingredienti per una teglia di cuoricini:

  • 300 gr di patate fresche
  • 150 gr di okara di soia
  • timo secco o fresco dall'orto a piacere
  • origano a piacere
  • sale fino integrale qb
  • 2 cucchiai di olio evo
  • cannella e noce moscata a piacere

Preparazione:

Lessate le patate dopo averle lavate bene. Sbucciatele e schiacciatele con lo schiaccia-patate. Aggiungete l'okara di soia, l'olio, le spezie secondo il vostro gusto e salate leggermente. Mescolate bene. Si ottiene un composto molto ben lavorabile a mano. Formate con le mani le crocchette dando a ciascuna la forma a cuoricino, spessore 1,5 cm circa e disponetele su una teglia rivestita da carta forno.

DSCF6214

Infornate per 20-30 minuti a 180°, finchè saranno dorate. Ottime anche il giorno dopo e anche fredde.

DSCF6222

Io le ho servite con una salsina di cavolfiore e ceci che potete fare semplicemente frullando un po' di cavolfiore lessato e una manciata di ceci lessati (tutti avanzi) assieme a mezza piccola cipolla bianca. Spalmate i cuoricini con la crema e mangiate con un bel contorno verduroso (per noi radicchio e cipolla saltati in padella con uvetta come nella ricetta della quinoa bianca e rossa)! Ottimi!

DSCF6224

So già che mi chiederete cosa usare al posto dell'okara di soia. Potete mettere l'okara che vi avanza dalla produzione di qualunque altro latte veg da cereali (riso, avena...) o anche se non vi autoproducete alcun latte vegetale del pane vecchio gratuggiato o ancora dei cereali cotti avanzati (orzo, riso, avena, quinoa, miglio... ) fate voi!

Ora vi rimando alla lettura delle altre ricette che partecipano alla staffetta:


staffetta blog

1. Federica MammaMoglieDonna http://mammamogliedonna.it/staffetta-di-blog-in-blog

2. Micaela LeMCroncache http://lemcronache.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20Cucina

3. Alessandra - http://fiorievecchiepezze.wordpress.com/

4. Giulia Antonini: http://peppersmatter.wordpress.com

5. Norma : http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/

6. Cristina: http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Di%20cucina%20in%20cucina

7. Daria GocceD'aria: http://www.goccedaria.it/

8. Laura Bimbiuniverse http://bimbiuniverse.lenuovemamme.it

Commenti (19)

  • Norma

    Norma

    20 Febbraio 2014 at 09:30 |
    Interessante, una bella ricetta.
    Non ho l'okara ma penso che userò i ceci.
    Grazie
    Ciao
    Norma

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Febbraio 2014 at 13:52 |
      Sicuramente anche con i ceci o con altro legume verranno ottimi!

      Rispondi

  • valentina

    valentina

    20 Febbraio 2014 at 10:16 |
    quanto amore in quei cuoricini!e quanta bontà....che fame.

    Rispondi

  • ilmondodici

    ilmondodici

    20 Febbraio 2014 at 11:11 |
    Grazie Daria per avermi citata :)
    Autoprodurre il latte vegetale è una di quelle cose che mi spaventava e poi in realtà è sorprendentemente facile! :)
    Io invece guardo al tuo kefir d'acqua con crescente interesse, è la prossima su cui mi cimenterò! :) baci!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Febbraio 2014 at 13:55 |
      Infatti... io ero proeccupata soprattutto da quello di soia, invece devo dire che è tra quelli più facili e riesce sempre. Tra l'altro come gusto è decisamente migliore di quelli acquistati e usarlo per farne il kefir di soia da grandi soddisfazioni! Quindi rinnovo il mio grazie per la tua ricetta chiara e ben spiegata. Per il kefir d'acqua (che comunque puoi usare anche con il latte di soia) puoi cercare uno spacciatore a te vicino, altrimenti ti spedisco senza problemi i granuli.

      Rispondi

  • ilmondodici

    ilmondodici

    20 Febbraio 2014 at 11:14 |
    ....ça va sans dire (ho cliccato invio prima di finire) le polpette sono carinissime e sicuramente buone, è sempre interessante leggere ricettine nuove per utilizzare l'okara :) Grazie dello spunto!

    Rispondi

  • Alessandra

    Alessandra

    20 Febbraio 2014 at 11:38 |
    Sicuramente da provare, anche con la salsa di cavolfiore e ceci.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Febbraio 2014 at 13:56 |
      Si, si, la salsina completa bene il tutto!

      Rispondi

  • fioredicollina

    fioredicollina

    20 Febbraio 2014 at 17:56 |
    sembrano ottime!!!! :-)

    Rispondi

  • labalenavolante

    labalenavolante

    20 Febbraio 2014 at 18:27 |
    Ciao Daria! Anch'io autoproduco il latte di soia (anche se a dire il vero preferisco quello di riso) e mi interessa sempre trovare nuovi modi per utilizzare l'okara! Di solito faccio dei leg-burger (burger di legumi, soprattutto lenticchie).. questa con le patate e l'okara dev'essere davvero sfiziosa! Proverò! bacio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Febbraio 2014 at 22:42 |
      Si, diciamo che il latte di soia non è il preferito come gusto neppure qui, le bimbe poi tendono decisamente verso il latte di riso o di avena, mentre io andrei sui rapidi mandorle e anacardi. Però per il kefir e per lo yogurt è perfetto e i risultati sono ottimi... poi nelle cose salate lo vedo meglio! A presto!

      Rispondi

  • ArteMamma

    ArteMamma

    20 Febbraio 2014 at 22:42 |
    Sono bellissimi quei cuoricini!
    :-)

    Rispondi

  • Pepper

    Pepper

    21 Febbraio 2014 at 22:19 |
    Ho Cominciato a produrmi il latte di soia anche io, questo modo di usare l'okara mi piace molto, complimenti, bella ricetta!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Febbraio 2014 at 14:35 |
      Grazie... alla fine è un modo semplice e nel caso adattabile anche ad altre verdure a disposizione.

      Rispondi

  • ArteMamma

    ArteMamma

    01 Marzo 2014 at 21:43 |
    Oggi mi sono lanciata nella mia prima autoproduzione di latte di soia e le ho fatte anche io: buone e facili!
    Buon we!
    :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      01 Marzo 2014 at 22:31 |
      Bene! Come è venuto? Qui i cuoricini imperversano... ;-)

      Rispondi

  • Marta

    Marta

    30 Ottobre 2014 at 15:11 |
    Ciao Daria, li ho preparati oggi e sono piaciuti a tutti. Veramente delle buonissime polpette^^

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      31 Ottobre 2014 at 09:27 |
      Ho visto il tuo post: mi fa molto piacere che vi siano piaciuti!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy