in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Torta di zucca e ceci

on Lunedì, 16 Novembre 2015. Posted in cucina

Torta di zucca e ceci

Difficile riprendere in mano il blog dopo questo fine settimana in cui gli eventi parigini hanno monopolizzato l'attenzione. Non ho intenzione di parlarne qui se non per dire che mi hanno lasciato esterefatta certe uscite su FB a impronta profondamente razzista. Resto sempre basita davanti alla pochezza di certe persone, che non desidero annoverare fra le mie conoscenze... Fra le poche cose che mi trovavano d'accordo l'invito a tacere e così farò! Unica cosa che voglio condividere con voi è la difficoltà che ho avuto nel trovarmi a spiegare ad Alice la situazione già di per sè di difficile comprensione. Non volevo semplificarle troppo la cosa e ho cercato di spiegarle come dietro ad un evento come questo si nascondano in realtà anni di eventi taciuti e una situazione internazionale complicatissima. Abbiamo parlato di pace e mi ha fatto piacere sapere che anche a scuola nelle ore di inglese l'avevano fatto allo stesso modo. Voi vi siete confrontati con i vostri figli?

DSCF9600

Per addolcire la situazione vi lascio le foto di un sereno pomeriggio novembrino al mare (si, si stava tranquillamente a mollo anche al nord!) e un dolce delizioso, morbidissimo che abbina la golosità della zucca al gusto particolare della farina di ceci e alla cremosità del cocco. Come nel salato anche nel dolce i ceci si abbinano perfettamente con la zucca.

DSCF9606

DSCF9664 gdIngredienti per la torta:

le dosi sono per una tortina piccina in teglia apribile diametro 18 cm, se volete farla in formato più grande raddoppiate le dosi di tutto

  • 200 gr di zucca marina regalata dal nonno (pesata cotta)
  • 60-100 gr di zucchero di canna integrale mascobado del commercio equo (io ne ho messi 60 gr, valutate coi in base al vostro grado di apprezzamento per la dolcezza)
  • 100 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico di sale fino integrale
  • 120 gr di farina di ceci bio Libera Terra (dalle terre confiscate dalle mafie)
  • 50 gr di farina di miglio macinata da me
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Ingredienti per la crema:

  • 1 lattina di latte di cocco (ne userete meno di metà)
  • 1 cucchiaio di malto di riso
  • 1 cucchiaio scarso di crema di zucca (ve lo tenete da parte nella preparazione della base della torta)

Preparazione:

Per prima cosa mettete la lattina di latte di cocco in frigo (deve starci almeno 12 ore) e cuocete la zucca al forno, io la faccio a fette e tengo la buccia. Quando sarà raffreddata pesate 200 gr di polpa di zucca (come sempre non buttate la buccia che è buonissima pal quale o da usare come ingrediente jolly in sacco di preparazioni) e metteteli in un frullatore (tenetene da parte un cucchiaio scarso per la crema). Aggiungete lo zucchero, l'acqua, la cannella, il sale e il limone e frullate bene fino ad avere una crema morbida e golosa. In una ciotola capiente mescolate le due farine con il bicarbonato. Accendete il forno a 180°. Aggiungete alle farine la crema e mescolate bene. Oliate leggermente una teglia tonda con cerniera e versate il composto. Quando il forno sarà in temperatura infornate per 25-30 minuti (fate la prova stecchino). Nel frattempo preparate la crema: prelevate dal frigo la lattina di latte di cocco. Apritela e estraete con un cucchiaio la parte più solida e cremosa che si sarà formata. Ne basteranno 4-5 cucchiai. Metteteli in una ciotola, aggiungete la crema di zucca che avevate tenuto da parte e lo sciroppo di riso. Mescolate bene e riponete in frigo fino al momento di servire. Servite tiepida o fredda facendo colare su ogni fetta una cucchiaiata generosa di crema di cocco. Vi assicuro che è morbidissima e golosissima. Qui ho già dovuto rifarla due volte su richiesta della piccola golosa Elena! Perfetta anche perchè senza glutine e senza lieviti.

DSCF9666 rit

PS: come sa chi mi segue nelle lievitazioni chimiche istantanee non uso mai alcun tipo di lievito in bustina, ma semplicemente mi affido alla reazione chimica fra bicarbonato (base) e limone o aceto (acidi). Il risultato è sempre perfetto! Una cosa in meno da acquistare e una certezza in più di non avere additivi non graditi nelle preparazioni!

Porto questa ricettina alla raccolta di novembre "L'orto del bambino intollerante" di Leti e Manu dedicata a ricette con ceci, patate e pere e senza lievito.

ortodelbambinointollerante novembre

Commenti (21)

  • Valentina

    Valentina

    16 Novembre 2015 at 10:18 |
    Che bellissima ricetta, Daria! E che spettacolo questo novembre mite che ci permette di goderci ancora tante ore all'aria aperta...
    Per quanto i tragici eventi delfine settimana, è davvero difficile trovare un modo per spiegarlo ad Attilio (Elena è ancora piccola e non se ne rende neanche conto). Lui ha solo 5 anni, quindi per il momento restiamo sul vago, sperando che non ci saranno mai più occasioni in cui dover affrontare questi tristi e d incomprensibili (anche per noi adulti) argomenti.
    Un abbraccio e buon inizio settimana

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Novembre 2015 at 10:48 |
      Infatti anche per la mia Elena (4 anni) è un argomento decisamente troppo complesso da trattare...
      Buon inizio settimana a te!

      Rispondi

  • francesca

    francesca

    16 Novembre 2015 at 10:38 |
    Ciao Daria, condivido il tuo pensiero. La cosa migliore spesso è davvero tacere. Mio figlio studia a Parigi, sono state giornate di tristezza, di pensieri aggrovigliati, ma la vita in qualche modo va avanti e lasciarsi sopraffare sarebbe sciocco. Bella questa torta, anche lei molto nelle mie corde. Un abbraccio.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Novembre 2015 at 10:49 |
      Ciao Francesca, immagino l'affollarsi di pensieri avendo lì tuo figlio coinvolto in maniera così vicina. Un abbraccio a te!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    16 Novembre 2015 at 15:06 |
    Cerco il tempo per provare la tua torta con le carote e mi ritrovo con questa delizia da invidiare e sognere... le proverò di sicuro.
    Ti confesso che trattare e ridimensionare i pensieri di Carlo è stato complicato, è sempre difficile combattere l'ignoranza di pensiero che aleggia ovunque, che avvolge anche lui...povero... spero sempre di salvarlo, di liberarlo da paure insensate, qualunquismi... intanto io per prima ci sono caduta proprio ieri quando nel pomeriggio, mi ha chiesto di andare a fare un giro con un amico a Milano... quanta fatica ho fatto per non trasferirgli i miei timori... insensati, mia cara Daria, insensati...
    Ti abbraccio forte e gioisco nel trovare persone semplici amanti della pace e rispettose degli altri

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Novembre 2015 at 22:57 |
      In effetti man mano che crescono è sempre più difficile tenerli lontano dal pensiero comune e invogliarli a pensare con la loro testa, a informarsi e cercare di andare oltre le apparenze... Un abbraccio a te!
      PS: fammi sapere se provi le torte!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    16 Novembre 2015 at 16:39 |
    Bellissima questa torta, davvero golosa e mi hai dato un'idea nuova per usare il mio nuovo amore...il latte di cocco :)
    Ciò che sta accadendo nel mondo è davvero difficile da spiegare, e da comprendere per noi adulti...figuriamoci per i bimbi! Io spero sempre in un mondo migliore, soprattutto per loro...ma chissà se riusciremo a donarglielo...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Novembre 2015 at 22:54 |
      Abbiamo in effetti lo stesso amore per il latte di cocco... poi i piccoli lo adorano!

      Rispondi

  • Manuela

    Manuela

    16 Novembre 2015 at 22:39 |
    Ma che bella torta cara , mi piace tantissimo e poi è così sana! Grazie di aver partecipato alla raccolta! Un abbraccio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Novembre 2015 at 22:54 |
      Prego! Tortina sana e golosa!

      Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    17 Novembre 2015 at 00:59 |
    Ho letto il titolo del tuo post e sono arrivata qui aspettandomi di trovare una torta salata e invece.....sorpresa, è un dolce!
    Ceci e zucca insieme in un dolce non li ho ancora mai assaggiati, ma questa torta mi ispira un sacco, ha un aspetto golosissimo! Con quella cremina al cocco poi, dev'essere una delizia.
    Non ho mai provato a far lievitare i dolci con bicarbonato e limone....sono curiosa di provare, la tua torta è bella "cicciotta" :-)
    Ma funziona con tutte le torte? Sempre in queste dosi?
    Grazie
    ciao
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Novembre 2015 at 12:26 |
      Ciao Serena, si funziona con tutti i dolci con queste proporzioni. In linea di massima se hai mezzo kg di farina metti un cucchiaino di bicarbonato, qui ne avevo circa la metà. La reazione si vede bene quando metti il limone (o l'aceto) comincia a formarsi una schiumina. Qui poi c'è la zucca che tiene il tutto morbidissimo, se non uso frutta o verdura nell'impasto, aggiungo anche un cucchiaio di fecola o di amido di mais. Col bicarbonato l'unica attenzione da usare è non metterne troppo, meglio un po' meno piuttosto, altrimenti lascia un gusto amaro cattivissimo.
      Fammi sapere se la provi!

      Rispondi

  • Valentina

    Valentina

    17 Novembre 2015 at 01:05 |
    Rieccomi...questo bello scorcio marino autunnale e il profumo caldo della tua torta, ti hanno fatta entrare fra le mie magie d'autunno... :)
    http://www.naturalentamente.it/meraviglioso-autunno/

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      17 Novembre 2015 at 12:21 |
      Grazie cara, felice di farne parte! ;-)

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    17 Novembre 2015 at 06:30 |
    Che belle immagini ci regali, i bimbi sono meravigliosi... Lorenzo cresce velocemente.... che voglia di rivedervi tutti

    Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    17 Novembre 2015 at 17:46 |
    Non so perchè, ma non sono riuscita ad inserire il commento come risposta al tuo, ma solo come nuovo commento...vabbè, comunque quello che ti volevo dire è che proverò certamente questo tipo di lievitazione, non la conoscevo e mi incuriosisce molto.....
    Grazie per le informazioni, buona serata
    Serena

    Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    18 Novembre 2015 at 18:05 |
    Mi dispiace... ma metà del mio precedente commento non è apparso... manca la parte migliore!!!! ti avevo fatto i complimenti per il dolce strepitoso... interessanti gli abbinamenti, mi incuriosisce :-)

    Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    20 Novembre 2015 at 23:59 |
    Eccomi! L'ho fatta oggi.....buonissima!
    Non pensavo che la farina di ceci stesse così bene con i dolci!
    Non avevo la farina di miglio e ci ho messo quella di riso.
    Che sorpresa la lievitazione con bicarbonato e limone :-)
    Mi è venuta però un po' meno alta della tua, forse perchè l'impasto era piuttosto denso e penso che fosse dovuto al fatto che la zucca che ho usato è piuttosto farinosa e asciutta....forse avrei dovuto aumentare un po' la dose di acqua per compensare.
    La rifaccio sicuramente con un po' più di acqua, perchè mi è piaciuta davvero molto, una piacevole sorpresa :-)
    Anche la salsina al cocco è un abbinamento perfetto........unico problema che ne è rimasta solo una fetta....ce la siamo spazzolata quasi tutta in due, in un giorno solo :-(
    Grazie per l' "illuminazione" su questa lievitazione per me sconosciuta :-)
    Un abbraccio
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Novembre 2015 at 23:25 |
      L'altezza potrebbe dipendere sia dalla consistenza della zucca, sia dalla dimensione dello stampo. Come dicevo il mio era piccino...
      Capisco l'effetto sparizione della torta:è successo anche qui! ;-) Il problema è che finchè ci saranno zucche continueranno a chiederla! ;-)

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    08 Gennaio 2016 at 20:42 |
    L'ho preparata questa sera, é veramente deliziosa. Non pensavo tanto vincente la farina di ceci in un dolce
    Complimenti Daria. Buona serata

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      08 Gennaio 2016 at 22:00 |
      Eh, si! Ora che mi ci fai pensare ho una zucca da finire... ;-)

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy