in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Dolce incanto d'inverno

on Lunedì, 10 Febbraio 2014. Posted in cucina

Dolce incanto d'inverno

Finalmente riesco a tornare a postare qualcosa di lunedì... in particolare una ricetta, con pasta madre e di un dolce bello da vedere e buono! Questo dolce l'avevo visto un bel po' di tempo fa nel gruppo FB "La pasta madre" realizzato e "pastamadrizzato" da una dei membri del gruppo: me lo sono tenuta a mente con l'idea di rifarlo in versione veg e possibilmente integrale e senza zucchero, però mi premeva anche che rimanesse l'aspetto "coloristico" e temevo che con la farina integrale sarebbe andato perso. Alla fine ho optato per una miscala di farine scegliendo quelle che in cottura rimangono più chiare. Non ho usato zucchero di canna, ma sciroppo (malto) di riso. Alla fine il risultato è stato soddisfacente sia come gusto che come durata. La consistenza tra l'altro è ottima, proprio quella di una torta con in più il vantaggio che non si secca velocemente e che le farine sono state "pre-digerite" dalla pasta madre!

Ma veniamo alla ricetta!

Ingredienti (per teglia da 24 cm):

  • 300 gr di farina integrale di grano duro
  • 50 gr di farina di riso integrale carnaroli
  • 50 gr di farina di grano tenero tipo2
  • 130 gr di sciroppo di riso (va bene anche di mais)
  • 170 gr di pasta madre
  • 140 gr di latte di soia autoprodotto
  • 50 gr di olio evo bio
  • 30 gr di acqua temperatura ambiente
  • 60 gr di siero di kefir di soia
  • 20 gr di cacao amaro del commercio equo
  • 40 gr di zucca
  • 30 gr di spinaci
  • 15 gr di nocciole
  • 15 gr di pistacchi
  • 15 gr di noci dell'Amazzonia
  • marmellata di susine e cannella autoprodotta qb

All'opera!

Non spaventatevi per la lista degli ingredienti... è più facile a farsi che a raccontarsi! Per prima cosa sciogliete la pasta madre nel siero di kefir e aggiungete lo sciroppo di riso. In una tazzina a parte sbattete l'olio con l'acqua fino ad ottenere una bella cremina che metterete a riposare in frigo fino all'uso. Aggiungete alla pasta madre il latte di soia a temperatura ambiente e successivamente le farine. Cominciate con quella di grano tenero, poi quella di riso e infine quella di grano duro. Per ultimo aggiungete l'olio evo sbattuto con l'acqua. Impastate fino ad avere una bella palla morbida e mettetela a riposare a temperatura ambiente per 4-5 ore oppure anche in frigo per tutta la notte (io ho optato per questa seconda soluzione). La mattina estraete dal frigo l'impasto e lasciatelo ambientare per un'oretta. Nel frattempo gratuggiate la polpa di zucca e tritate molto finemente gli spinaci. Se volete ottenere un risultato più omogeneo potete anche frullarli (io non avevo a disposizione il frullatore). Dividete l'impasto in tre parti uguali e aggiungete a una il cacao, ad un'altra la zucca, all'ultima gli spinaci. Lavorate bene in modo da avere un impasto dal colore omogeneo. Tenete conto che la parte col cacao sarà più compatta e le altre più morbide, ma non preoccupatevi, nel caso aiutatevi con poca farina. Oliate una teglia tonda apribile a cerniera. Dividete ogni parte di impasto in 4 parti e da ognuna ricavate un cerchio spesso circa 1 cm. Su ogni cerchio posate un po' di marmellata di susine (o quella che preferite, la versione originale prevedeva quella di arance). Cominciate a disporre i cerchi nella teglia sovrapponendoli uno all'altro e alternando i colori.

DSCF6116

Riponete a lievitare in luogo caldo, avvolto nel canovaccio lontano da correnti d'aria (per me forno spento con teglia d'acqua calda all'interno) fino al raddoppio. Ci vorrà un po' ... nel mio caso 4-5 ore. Nel frattempo preparate la frutta secca sgusciata e tritata. A fine lievitazione cospargetene la superficie.

DSCF6118

Accendete il forno a 170° e quando sarà caldo infornate per 40-45 minuti. Togliete l'anello e poi la base quando sarà tiepida. Come vedete in cottura lievita ancora parecchio. 

DSCF6121

Esteticamente d'effetto, sia intera che la fetta

DSCF6129

... scusate il morso... 

DSCF6125

Come vedete la consistenza è proprio quella di un dolce classico, compatto ma molto morbido e da noi è rimasto tale per 3-4 giorni. Inutile dire che anche alle bimbe è piaciuta...

DSCF6126-gd

Aprofitto di questo post con ricetta a lievitazione naturale per annunciarvi che con sondaggio è stato anche deciso il giorno del prossimo pasta madre day #pmday14, ovvero il 31 maggio! Inutile dire che per l'occasione organizzerò qualcosa magari con alcuni amici spacciatori. Quindi se siete alla ricerca della vostra pasta madre da adottare questo è il giorno giusto: cercate l'evento di spaccio più vicino a voi! Vi terrò aggiornati! 

20140201-213747

 

Questo post partecipa alla raccolta di ricette del 100% vegetal monday proposto dalla Capra: chiunque può partecipare, proponete anche voi le vostre ricette veg ogni lunedì!

100-veg-monday

Questa ricetta partecipa anche alla raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente" di GocceD'aria: partecipate anche voi!

integralmente-rid

 

Commenti (21)

  • Sara Spini

    Sara Spini

    10 Febbraio 2014 at 14:57 |
    Ciao, bellissimo e buonissimo questo dolce, con cosa potrei sostituire il siero di kefir che non lo conosco? Grazie!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      10 Febbraio 2014 at 22:13 |
      Ciao Sara, puoi sostituire il siero di kefir con quello dello yogurt colato o anche semplicemente con uno yogurt liquido. Fammi sapere se lo fai!

      Rispondi

  • labalenavolante

    labalenavolante

    10 Febbraio 2014 at 18:17 |
    Mammaaaaaaa.. ma questa?!?! Mi piace moltissimo l'abbinamento zucca e spinaci, con i pistacchi poi.. vedendo l'ingrandimento della fetta, la consistenza, leggendo la descrizione e vedendo l'espressione della tua bimba.. cioè, restare qui a bocca asciutta è una tortura!!!!!! Sappilooo!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      10 Febbraio 2014 at 22:19 |
      :-) si è davvero una torta che da soddisfazione e devo dire che la fetta mi ha sorpreso molto per la consistenza proprio "tortosa". Ah, i pistacchi logicamente al naturale non salati!

      Rispondi

  • MARI

    MARI

    10 Febbraio 2014 at 19:21 |
    Bè come si fa a resistere! un bel morso lo darei anch'io a questa bontà!
    Bellissima!!! :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      10 Febbraio 2014 at 22:20 |
      Grazie! La volta che ci vediamo te la preparo!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    10 Febbraio 2014 at 19:59 |
    Bellissimo!!!! adoro i dolci lievitati a colori.... con questo mi hai conquistata completamente, devo rifarlo.... mi piace tantissimo!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      10 Febbraio 2014 at 22:10 |
      Sono certa che dalle tue mani ne uscirà una meraviglia... se frulli bene gli spinaci risalterà certamente il colore verde che da me è un po' una stracciatella... ;-)

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    10 Febbraio 2014 at 23:11 |
    Meraviglioso, bellissimo...interessante nei colori e nei sapori!

    Rispondi

  • Silvia

    Silvia

    11 Febbraio 2014 at 23:11 |
    Non avrei mai scommesso zucca e spinaci in un dolce ed invece....la tua torta ha un aspetto favoloso! E si vede che piace anche alla tua bimba...

    Tengo a mente la tua ricettina per i prox esperimenti con il lievito madre

    Un abbraccio
    Silvia

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Febbraio 2014 at 10:20 |
      La zucca nei dolci è ormai testata da tempo... gli spinaci risultano un po' più "strani"! ;-) Vedrai che comunque ci stanno benissimo!

      Rispondi

  • polepole

    polepole

    14 Febbraio 2014 at 12:24 |
    Ciao!
    Dimmi perché io ancora non ti conoscevo. Quante meraviglie mi sono persa, finora? ah ma d'ora in poi... :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Febbraio 2014 at 21:52 |
      :-D grazie... gentilissima!

      Rispondi

  • fioredicollina

    fioredicollina

    14 Febbraio 2014 at 20:21 |
    6 una cuoca eccezionale !!
    Grazie per gli auguri che ricambio con piacere

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Febbraio 2014 at 21:56 |
      Grazie a te Fiore, gentilissima! Oggi mi sono presa tardi, è stata una giornata piena come tutta questa settimana e quindi il post l'ho pubblicato solo ora... adesso passo a segnalarlo!

      Rispondi

  • erica-semplicementeoggi

    erica-semplicementeoggi

    18 Febbraio 2014 at 09:11 |
    Ha un'aspetto fantastico, direi che potrebbe essere il prossimo esperimento con la pasta madre, però penso che non metterò spinaci e zucca. Ieri sera ho fatto panini brioche, tipo sacottini, e stamattina infornati. una delizia sublime, lievitati benissimo. :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Febbraio 2014 at 16:17 |
      Bene! Prova a metterci anche gli spinaci e la zucca, ti garantisco che il gusto rimane decisamente dolce! Fammi sapere come va!

      Rispondi

  • fioredicollina

    fioredicollina

    18 Febbraio 2014 at 18:32 |
    grazie per la tua spiegazione in email ...come sempre io resto a guardare xke non ho la volontà di fare nulla....:-(
    Brava!!!! :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Febbraio 2014 at 21:28 |
      Prego! Un piacere fornire informazioni... chissà magari verrà il momento in cui ti verrà voglia di provare!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    28 Ottobre 2016 at 13:07 |
    ciao Daria bellissimo questo pane!
    Una domanda... ma x far aderire le granelle di frutta secca spennelli qualcosa sul pane?
    Grazie mille :)

    ROBERTA

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Ottobre 2016 at 14:27 |
      Ciao Roberta. Per far aderire la granella uso a volte il malto di riso o d'orzo, mescolato con un po'd'acqua. Danno anche un bel effetto lucido.

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy