in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

W l'essicatore!

on Mercoledì, 29 Maggio 2013. Posted in all'aperto, cucina

W l'essicatore!

Anche quest'anno è finalmente arrivato il periodo della raccolta della camomilla, che fortunatamente continua a crescere nell'orto e che ci rifornisce di fiori da seccare per l'inverno. Ecco quindi anche stavolta le birbe all'opera nella raccolta dei fiorellini.

DSCF9327

Oltre che la camomilla, anche la melissa è piena forma e allo stesso modo tutte le varietà di menta (ne ho 4 tipi diversi)... e allora questo è il periodo migliore per raccoglierle e seccarle.

DSCF9332

Raccolta della melissa

DSCF9334

Mentuccia (dal sapore leggero)

DSCF9336

Menta romana (gusto forte)

DSCF9337

Menta simil piperita (dal sapore molto forte)

DSCF9338

Menta selvatica portata a casa dalla montagna (dal gusto delicato)

Fino allo scorso anno essiccavo semplicemente appendendo i rametti al buio per un po' di giorni, per le spezie e mettendo i capolini ben distesi su un telo per la camomilla. Quest'anno invece ho a disposizione un nuovo arrivo, acquistato usato con mia sorella da Michela, che ringrazio tantissimo: l'essicatore! E allora eccole prime spezie e fiori messe a seccare con l'immancabile collaborazione delle birbe: menta, camomilla, melissa.

DSCF9340

Ed ecco il risultato!

DSCF9353

L'altra prova è stata con la frutta, ovvero con banane, kiwi, fragole e mele, tutti tagliati a fettine.

DSCF9258

Tutti ottimi, solo le fragole un po' delicatine perchè tendono ad attaccarsi ai cestelli, ma niente di grave. Anche in questo caso ecco la frutta pronta da usare... a parte le banane che sono state tutte divorate dalla piccola Elena!

DSCF9279

Quale modo migliore per godere della dolcezza della frutta anche quando la sua stagione è passata? Io ho già iniziato ad aggiungere un po' di questa frutta secca nel muesli per la colazione, che può essere anche di sola frutta secca mista... una delizia!

Ah, per chi non ha l'essicatore ma volesse seccare per bene le foglie un altro metodo semplice che ho provato è questo. Procurarsi una federa per cuscino e infilare dentro tutte le foglie. Appenderla allo stendino all'ombra, ma all'aria rimestandole ogni tanto e controllando. Alla fine si ottiene un ottimo risultato! E poi via alle tisane calde o fresche! 

Ah, logicamente il tè alla menta finchè c'è a disposizione la menta fresca lo potete fare usando direttamente dei rametti da mettere in infusione nell'acqua bollente per qualche minuto... ottimo anche da freddo!

E voi seccate le spezie o la frutta? 

Questo post partecipa alla raccolta di ricette con erbe spontanee di Annalisa, Passato tra le mani "Fitoalimurgia".

logofitoalimurgia

 con camomilla, melissa e menta.

Commenti (23)

  • fioredicollina

    fioredicollina

    30 Maggio 2013 at 18:15 |
    cara Daria qui da te c'è un mondo da imparare!!! anche io ho la menta che cresce spontanea nel mioo giardino ma non sapevo la differenza, bellissime le foto, la mia macchina digitale fa pena al confronto....
    volevo aggiungere che ho postato la foto del libro che mi hai inviato per lo swap book, mi terrà compagnia , sabato parto....un caro saluto e a presto leggerci....se intanto vuoi partecipare ad un piccolo altro swap o candy.... fai pure !!! ciao!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2013 at 22:37 |
      Ciao Fiore, sempre gentilissima! Di tipi di menta ce ne sono veramente tantissimi... ad un mercatino una volta avevano riempito un tavolo solo con i vari tipi, poi con foglie tutte diverse fra di loro: meravigliose!
      Ti auguro un buon viaggio, spero che il libro ti piaccia! e... logicamente ci sarò anche per quest'altro swap!
      A presto!

      Rispondi

  • Gloria

    Gloria

    30 Maggio 2013 at 18:42 |
    Noi abbiamo preso l'essiccatore lo scorso anno, ma finora l'ho usato solo per essiccare i pomodori... pensavo che per le erbe venisse in tempo anche più in là, invece mi sa che mi dovrò affrettare! ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2013 at 22:39 |
      Ciao Gloria, certo che fai in tempo anche più in là... comunque tu saresti più che giustificata anche se non facessi in tempo a seccare nulla! :-)

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    30 Maggio 2013 at 21:48 |
    Anche noi abbiamo essiccato la melissa negli scorsi giorni. Trovo fantastico l'essicatore, anche per le verdure.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2013 at 22:40 |
      Infatti la mia prossima prova sarà con le verdure... attendo solo che l'orto sia produttivo... Pensavo alle zucchine e alle melanzane, oltre logicamente ai pomodorini: tu hai esperienza in merito?

      Rispondi

      • Ale

        Ale

        30 Maggio 2013 at 22:52 |
        L'anno scorso ho essiccato le zucchine, le carote , il sedano, i topinambur e durante l'inverno li ho usati per preparare delle ottime minestre molto saporite.
        Le melanzane non ho ancora provato, ma credo che vengano bene.

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          30 Maggio 2013 at 23:24 |
          Wow! Sai che al topinambur non avevo mai pensato? Sempre tagliato a fettine sottili? L'anno prossimo voglio provarlo!

          Rispondi

          • Ale

            Ale

            31 Maggio 2013 at 13:03 |
            Sì lo taglio a rondelle di mezzo centimetro.
            L'anno scorso ne avevo talmente tanti che non sapevo più cosa farne ed ho provato ad essiccarli. Vengono bene e si conservano a lungo. :)

            Rispondi

            • Daria

              Daria

              31 Maggio 2013 at 15:20 |
              Buono a sapersi! Me lo terrò a mente per il prossimo anno!

              Rispondi

  • mari

    mari

    30 Maggio 2013 at 23:07 |
    Ho scoperto il te' con le foglie di menta fresche da pochissimo tempo: ho sempre usato quelle secche. Un signore di origini marocchine dalle mie parti -Oliero- ha sistemato i vecchi terrazzamenti abbandonati da anni e si e' messo a coltivare la menta importata dal Marocco: produce e sciroppi e nel bar che gestisce offre

    Rispondi

  • mari

    mari

    30 Maggio 2013 at 23:10 |
    ...scusa ho avuto un piccolo problema di invio. Dicevo che produce te' con foglie essicate e sciroppi con le foglie fresche e offre sempre una tazza di profumatissimo infuso agli avventori del suo bar.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Maggio 2013 at 23:29 |
      Oh, che bello! Se non sbaglio ho letto qualcosa su questa bella esperienza di recupero dei terrazzamenti in Valsugana su un articolo di Altreconomia lo scorso anno: può essere?

      Rispondi

      • MARI

        MARI

        31 Maggio 2013 at 14:14 |
        Non conosco l'articolo che citi, ma so che ha avuto alcuni riconoscimenti locali e regionali per l'imprenditoria e l'integrazione multiculturale. Credo che ci siano molte realtà simili nel nostro paese, ma con difficoltà sono rese pubbliche. Eppure sono così belle!

        Rispondi

  • Donatella

    Donatella

    31 Maggio 2013 at 09:03 |
    Sono ancora indecisa sull'acquisto dell'essiccatore.....ma ora mi sono convinta, quante belle cose ho visto qui da te. Spero solo di avere qualche frutto da essiccare visto il tempo e le temperature locali... Grazie mille

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      31 Maggio 2013 at 10:20 |
      Io sono stata a lungo indecisa, ma alla fine mi sono resa conto che uso molto la frutta secca e col clima che abbiamo qui essiccarla al sole è improponibile (troppo umido, marcisce tutto...) poi quest'anno che piove così tanto sarebbe proprio impensabile...

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    31 Maggio 2013 at 12:56 |
    Meraviglia!!! Io vorrei comprarlo, ma quanto è grande il tuo, sembra enorme ... cmq prima o poi lo prenderò, mi piace l'idea di essiccare, per ora faccio alla vecchia, melissa, altre spezie e basta, per ora! ^_^

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      31 Maggio 2013 at 15:19 |
      In realtà non è molto grande. Più o meno sarà un 30 x 30 x 50 cm, però ha 5 cestelli quindi ci stanno un bel po' di cose...

      Rispondi

  • Ilenia Mascara

    Ilenia Mascara

    16 Giugno 2015 at 11:02 |
    Ciao a tutti! Anche io mi sono data all'essiccazione da tanti anni a questa parte ormai! E' bello avere frutta e verdura fresche perfettamente essiccate, fragranti e pronte da cucinare!
    Noi abbiamo un'azienda agricola, quindi le quantità di alimenti ed erbe aromatiche da essiccare sono veramente tante!Per questo abbiamo dovuto comprare un essiccatoio industriale, veramente di ottima qualità (sono 15 anni e non lo abbiamo ancora cambiato!!). L'abbiamo comprato su questo sito www.gome.it e ci troviamo molto bene.
    Credo che per chi debba essiccare grandi quantitativi di roba convenga comprarne uno professionale, magari alimentato a pellet, così il risparmio è assicurato!
    Un saluto,
    Ilenia

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Giugno 2015 at 15:09 |
      Ciao Ilenia, grazie per il racconto della tua esperienza e dei consigli!

      Rispondi

  • sergio

    sergio

    08 Dicembre 2016 at 18:08 |
    Ciao,
    sono nuovo con l'essiccatore. Con le spezie e camomilla tutto ok e semplice. Ora sto provando i kiwi. Sai dirmi come riconosco quando sono secchi? ora sono a livello gelatina compatta dopo 12 ore circa a 54 gradi. devo arrivare alla consistenza croccante?
    Grazie mille e buona serata

    Sergio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      08 Dicembre 2016 at 18:25 |
      Ciao Sergio e benvenuto. In generale con l'essicatore più si secca meglio è. Io uso praticamente sempre il programma crudista (max 40°) e lascio andare per 36-48 ore a seconda del frutto. Piùè acquoso più ci vorrà. Quindi se i tuoi kiwi erano ben maturi ci vorrà più tempo. Devono risultare completamente secchi e non appiccosi.
      Buona serata e buona essiccazione!
      PS: i kiwi sono tra i frutti più buoni da seccare!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy