in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Arancini di riso thay e lenticchie rosse con carote e cavolo nero

on Lunedì, 02 Marzo 2015. Posted in cucina

Arancini di riso thay e lenticchie rosse con carote e cavolo nero

Quella che vi lascio oggi è in realtà una doppia ricetta, nel senso che gli arancini che danno il titolo al post sono stati realizzati con gli avanzi del riso che avevo preparato per la sera prima. Manco a dirlo il riso era buonissimo, ma gli arancini di recupero ancor di più! Qui si adora il riso thay, il suo gusto e il suo profumo sono inimitabili e pervadono piacevolmente tutta la casa. Le bimbe lo adorano anche tal quale condito semplicemente con olio evo e lievito alimentare come accompagnamento di verdure o sughetti vari. Uso quello che prendiamo col gruppo d'acquisto, biologico, integrale e del commercio equo, mi raccomando quando si tratta di prodotti del sud del mondo occhio alla provenienza, cerchiamo di non alimentare lo sfruttamento del lavoro con i nostri acquisti!

Ma torniamo al nostro riso, dicevo che avevo voglia di un piatto unico così l'ho abbinato alle lenticchie rosse cotte assieme visto che hanno tempi di cottura uguali e a verdure passate alla piastra. Con il riso avanzato ne ho ricavato questi gustosissimi arancini: tipico caso in cui conviene abbondare! ;-)

Ingredienti:

  • 200 ml di riso thay integrale bio del commercio equo
  • 50 ml di lenticchie rosse decorticate bio
  • 750 ml di acqua o brodo vegetale
  • sale fino integrale qb
  • 1 carota grande
  • 1 cespo piccolino di cavolo nero
  • olio evo qb
  • pepe verde qb
  • 4 - 5 cucchiai di farina di mais giallo marano integrale
  • salsa shoyu qb

Preparazione:

Mettere a bollire l'acqua con poco sale, lavare il riso e le lenticchie e versarli nell'acqua quando quest'ultima bolle. Coprire e lasciar cuocere a fuoco lento per 17-18 minuti. Spegnere, controllare se l'acqua è assorbita, mescolare. Nel caso ricoprire e far riposare fino a completo assorbimento dei liquidi. Affettare la carota con la mandolina a fettine sottili e il cavolo nero a pezzi piccoli, scartando eventualmente le nervature centrali più spesse. DIsporle in una terrina, condirli con sale fino integrale, olio e pepe, mescolare bene con le mani. Scaldare sul fuoco una piastra antiaderente o un vok, versare le verdure e farle saltare a fuoco vivace finchè saranno morbide. Servire il riso con l'accompagnamento di verdure e ricordarsi di avanzarne... ;-) Oppure mescolare il riso con le verdure e lasciare riposare finchè non si saranno raffreddate. Nel mio caso una volta freddo ho trasferito in frigo e usato il giorno dopo.

Riprendere il riso condito che troverete perfettamente appiccicoso e cominciare a formare delle palline con le mani umide. Passarle nella farina di mais e rotolarle in un piattino in cui avrete preparato un'emulsione con poco olio evo e salsa shoyu. Disporre gli arancini in una teglia da forno.

DSCF5311

Accendere il forno a 180° e infornare per 20 - 30 minuti, fino a doratura. Io li ho serviti con carote e radicchio di chioggia al forno.

DSCF5315

Sono ottime, croccanti fuori e morbide, quasi cremose dentro!

Passo la ricetta anche alla mia raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente" : partecipate anche voi con le vostre ricette invernali!

integralmente-rid

Commenti (19)

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    02 Marzo 2015 at 11:06 |
    Che belli questi arancini!!! A chi lo dici....anche io adoro il riso thai! Che profumo qualdo lo si cuoce!!!!
    Ciao, buona giornata
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Marzo 2015 at 16:10 |
      Infatti il profumo è delizioso e inconfondibile!

      Rispondi

  • paola

    paola

    02 Marzo 2015 at 13:58 |
    domanda: ma tu il riso thai lo fai bollire o lo tosti, lo copri con doppio di acqua e lo lasci riposare (come cous cous e miglio, per intenderci,..)? Perchè mi hanno messo la pulce nell'orecchio che andrebbe cotto così ma io non me ne intendo, lo facevo banalmente bollire...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Marzo 2015 at 16:11 |
      Io lo cuocio per assorbimento come tutti gli altri cereali. Per il riso il rapporto acqua-cereale è 3:1.

      Rispondi

  • MARI

    MARI

    02 Marzo 2015 at 14:50 |
    Lo sai che non l'ho mai mangiato il riso Thay!?! devo rimediare! le lenticchie rosse sono fenomenali per le polpettine!!! buone!!! :-P

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Marzo 2015 at 16:12 |
      Assolutamente devi rimediare, ne restaerai conquistata!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    03 Marzo 2015 at 06:27 |
    Adoro il riso thay!!!! adoro le polpette... sopratutto di riciclo, secondo me le migliori in assoluto. Proprio come queste sfizione palline. Strepitose :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Marzo 2015 at 15:48 |
      Siiii! Spero sempre che ci siano un po' di avanzi per polpettare!

      Rispondi

  • labalenavolante

    labalenavolante

    04 Marzo 2015 at 15:28 |
    Gli arancini di riso!!! A lungo li ho identificati con quelli che mi davano alla mensa delle elementari, che ci mettevano una specie di pomodoro concentrato e pezzi di prosciutto cotto...se ci penso ho ancora gli incubi...e infatti non li digerivo mai! E' uno di quei piatti che ho imparato però ad apprezzare da vegana, mi manca la versione col riso thai, che di certo li renderà ancor più buoni! :-))))

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      04 Marzo 2015 at 16:56 |
      Mamma mia che ricordi le mense della materna... personalmente mi adopero quotidianamente perchè trovino qualcosa di decente almeno, ma è difficilissimo, una vera lotta contro i mulini a vento!

      Rispondi

  • cristiana

    cristiana

    05 Marzo 2015 at 10:11 |
    Io adoro quel riso dell'equo, lo mangerei tutti i giorni!

    Rispondi

  • Alice

    Alice

    05 Marzo 2015 at 17:11 |
    Troppo buoni :) Devo ripromettermi di raddoppiare la quantità di riso la prossima volta che lo cucino, così me ne avanza per fare queste bontà il giorno dopo ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      05 Marzo 2015 at 21:40 |
      Infatti è quello che faccio generalmente! ;-)

      Rispondi

  • paola

    paola

    06 Marzo 2015 at 14:40 |
    quindi ...stasera ci provo...sciacquare il riso, tostarlo, rapporto 3:1 di acqua e lo lascio per la cottura indicata nel riso thai...vedremo!! Ho già fameeeeeeee

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      06 Marzo 2015 at 14:51 |
      Si, perfetto! Mi raccomando fuoco basso, pentola coperta e non mescolare. Fammi sapere come è andata!

      Rispondi

  • paola

    paola

    30 Marzo 2015 at 14:18 |
    è andata bene, ho provato un paio di volte per trovare i minuti giusti di cottura...ora ho provato a comprare l'amaranto (ora cerco se hai qualche ricettina!)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      30 Marzo 2015 at 16:36 |
      Dovresti trovare i tortini di amaranto e patate che sono golosissimi, oppure puoi farci una zuppa, qui va per la maggiore quella con cipolle, carote e amaranto, golosissima!

      Rispondi

  • paola

    paola

    30 Marzo 2015 at 18:44 |
    perfetto allora! ci provo (sia con l'amaranto sia con la legatura incrociata!)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      31 Marzo 2015 at 10:52 |
      Fammi sapere come va con entrambi!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy