in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Risotto integrale con nocciole e pomodorini secchi

on Martedì, 24 Settembre 2013. Posted in cucina

Risotto integrale con nocciole e pomodorini secchi

Caspita! Ci avviamo verso la fine del mese e ancora non pubblicato alcuna ricetta con gli ingredienti di questo mese per Salutiamoci! Urge rimediare al più presto e quindi eccomi qua! :-)

I golosi ingredienti di questo mese sono noci, nocciole e noci brasiliane e le ricette sono ospitate da Les Madeleines di Proust. Ormai le regole della raccolta le conoscete, vero? Ricette sane che seguano le indicazioni di questa tabella e che contengano l'ingrediente del mese: mangiare sano è non solo fattibile, ma anche goloso!

salutiamoci300Qualche informazione sulla frutta di questo mese la trovate nel blog di Salutiamoci, come sempre vi lascio le informazioni che mi hanno colpito di più:

La noce è il frutto oleoso più energetico d'Europa, il più ricco, da secco, di grassi e tra i meno ricchi di proteine, abbastanza dotato di vitamina A, B, C, PP e sali abbondanti (calcio, fosforo, ferro). Contiene anche magnesio, rame e zinco. 

...  è un tonico de sistema nervoso utile per le astenie o nel superlavoro intellettuale, nel diabete, nelle diarree, nelle anemie, nelle malattie della pelle e nella debolezza di stomaco. 

La nocciola è fra tutti i frutti uno dei più grassi ed energetici, eppure è il più digeribile e apparentemente leggero, tanto da dimostrarsi adatto all'alimentazione del bambino. Contiene vitamina A, B1, PP, C, calcio, fosforo, ferro, magnesio e altri sali.

In effetti le bimbe apprezzano molto le nocciole e se ne fanno delle scorpacciate... quest'anno abbiamo anche la fortuna di avere quelle del nostro albero, non molte, ma gustosissime! Altre le abbiamo recuperate nelle passeggiate in montagna: una piccola dritta, non raccoglietele dall'albero, aspettate che cadano, sarete sicuri che sono mature! Le noci invece sono per me diventate una consuetudine in gravidanza, quando le assumevo come integratori.

Ah, sempre meglio aprirle al momento e una volta aperte consumarle in tempi brevi perchè tendono ad irrancidire.

Bene, veniamo alla ricetta! Si tratta di un risotto facilissimo con riso integrale baldo bio (lo acquistiamo col gas), quindi con tempi di cottura piuttosto lunghi, ma si ottiene un risultato cremossissimo. Oltre alle nocciole, ho usato i pomodorini del nostro orto che avevo essiccato con l'essicatore due mesi fa: ottimi!

 

ingredienti (per 3-4 persone):

  • 1 cipolla rossa di tropea bio
  • 200 ml di riso integrale baldo bio (un bicchiere pieno)
  • 50 gr di nocciole (pesate sgusciate)
  • 15 pomodorini secchi
  • olio evo qb
  • 600 ml di brodo vegetale
  • sale qb

Preparazione:

Mettere i pomodorini secchi a bagno in acqua. Tritare la cipolla di Tropea e metterla in una pentola in acciaio dal fordo spesso con un po' di olio evo e un po' acqua. Far rosolare e appassire. Versare il riso e far tostare e insaporire per qualche minuto mescolando in modo che non si attacchi.

DSCF3436

Sfumare con un po' di brodo e mescolare. Aggiungere i pomodori secchi tagliati a pezzettini e il restante brodo, mescolare e coprire. Lasciar cuocere a fuoco lentissimo per il tempo indicato nella confezione (nel mio caso 40 minuti), eventualmente inclinando il coperchio se sobbolle. A fine cottura assaggiare ed eventualmente salare o aggiungere altro brodo se troppo secco e aggiungere le nocciole, che nel frattempo avrete tritato, per mantecare. Mescolare e lasciar riposare per cinque minuti coperto prima di servire.

DSCF3438

Con l'occasione lascio anche le mie altre ricette già pubblicate in passato con noci, nocciole e noci del Brasile che potrebbero entrare nella raccolta di questo mese.

con le nocciole:

Latte di miglio e nocciole

2013 0103010

La sbrisolona di miglio, che è il recupero dell'okara del latte di miglio e nocciole di cui sopra

2013 0106009 573bf8635fc85ffdde587fae9cade646

La fantastica crema nera con ricetta dell'amica Francesca

Versare nel barattolo 5

con le noci:

pane rustico alla segale con noci

2011 0929003

con le noci dell'amazzonia:

bevanda alle noci dell'amazzonia

DSCF8877

Commenti (16)

  • Marta

    Marta

    24 Settembre 2013 at 15:21 |
    Che dire il post che fa per me...in questo periodo sto preparando di tutto con le nocciole, dal tuo pane alla crema di nocciole, il risotto però mi mancava...magari domani ci provo anch'io ho ancora qualche nocciola e le userò per il risotto...ma con il tempo proverò anche il latte e la sbrisolona...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Settembre 2013 at 21:15 |
      Le nocciole contribuiscono a dare un bel tocco di cremosità al riso...

      Rispondi

  • sabrina

    sabrina

    24 Settembre 2013 at 19:25 |
    ma grazie! quante belle cose che ci regali!
    e tante ricette con il miglio che adoro.
    le inserisco subito tutte.
    grazie!
    buona serata

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Settembre 2013 at 21:16 |
      Grazie a te! Io adoro sia il miglio che le nocciole e li abbino spesso e volentieri! Buona serata a te!

      Rispondi

  • mari

    mari

    24 Settembre 2013 at 21:05 |
    Il risotto con le nocciole deve essere favoloso, ma di sicuro provo la torta con il miglio e le nocciole: troppo buona!!! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Settembre 2013 at 21:16 |
      Si, così in un colpo solo fai sia la torta che il latte vegetale che è buonissimo!

      Rispondi

  • cri

    cri

    24 Settembre 2013 at 21:35 |
    Che bello avere un nocciolo!! Quando ero bambina, i miei avevano un noce, che apprezzavo soprattutto per l'altalena che stava appesa a un ramo, ma un nocciolo, insieme forse a un ciliegio, sarebbe il non plus ultra da avere dei paraggi!
    Bello il tuo risotto, ma sicuramente, appena arriveranno le nocciole, proverò la crema spalmabile, la tua versione me l'ero persa :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Settembre 2013 at 21:52 |
      A me invece manca il noce! ;-) E si anche il ciliegio sarebbe gradito! Pensa che bello arrampicarsi fra i rami e mangiare ciliege sedute lì sopra! La crema spalmabile è fantastica: a prova di birbe!

      Rispondi

  • erika

    erika

    24 Settembre 2013 at 22:08 |
    Daria leggo sempre volentieri il tuo blog e quando riesco cerco di fare e seguire le tue ricette e consigli, volevo sapere se hai mai utilizzato il "cereale" amaranto?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Settembre 2013 at 23:19 |
      Ciao Erika, si, si capiti a fagiolo! Fra domani e dopodomani dovrei pubblicare una ricetta proprio con l'amaranto... però sei hai dubbi specifici chiedimi pure!

      Rispondi

      • erika

        erika

        25 Settembre 2013 at 10:45 |
        Ciao in realta non ho dubbi precisi...volevo un consiglio sull'utilizzo e una ricetta collaudata... aspetto con ansia la nuova pubblicazione...non avevo mai sentito parlare di questo cereale e proprio l'altro giorno ho letto un articolo sul giornale ed ero curiosa di sapere come viene utlizzato!

        Rispondi

  • Moira

    Moira

    25 Settembre 2013 at 08:13 |
    deve essere proprio buono !! Non ho i pomodorini secchi, metterò qualcos'altro. Di solito per mantecare uso la crema di mandorle, da provare di sicuro con le nocciole tritate !!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Settembre 2013 at 09:20 |
      Vero con la crema di mandorle viene ottimo!

      Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    25 Settembre 2013 at 13:21 |
    Eccomi!
    Da amante dei pomodori secchi non potevo non notare questa ricetta buonissima!
    Io uso anche il tahin per mantecare i risotti.. o le noci.. che bontà!
    Pomodori secchi e nocciole è un accostamento davvero particolare, chissà che buono!
    Aspetto anch'io la ricetta sull'amaranto.. l'ho comprato solo una volta ma non mi ha entusiasmato.. :(

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      25 Settembre 2013 at 16:04 |
      Invece io non ho mai provato col tahin... devo rimediare al più presto! :-)
      L'amaranto in effetti è un cereale dal gusto molto particolare... mi ci è voluto del tempo per trovare qualche modo per farlo apprezzare alle bimbe...

      Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    25 Settembre 2013 at 16:59 |
    Wow! Allora la tua ricetta a prova di birbe farà giusto al caso mio!
    Al lavoro vorrei proporre ogni settimana un cereale o simile differente, in modo che capiscano che non esiste solo pasta e riso. Ma devono essere ricette gustose!

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy