in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Minestra di riso, cappuccio e roveja

on Giovedì, 12 Dicembre 2013. Posted in cucina

Minestra di riso, cappuccio e roveja

Sotto una patina di ghiaccio riposa l'orto... solo i cavoli rimangono imperterriti a decorarlo donandogli un aspetto decisamente dicembrino e natalizio. Il romanesco con le sue punte come alberelli, il cappuccio rosso come una rosa

DSCF4827

Il cappuccio verde con le sue venature

DSCF4834-gd

salutiamoci300E oltre che protagonista dell'orto i cavoli (cappuccio, verza, cavolo nero, cavolini) sono anche l'ingrediente del mese di Salutiamoci, opsitato dall'amica Xcesca de La tana del Riccio. Vi invito a leggervi sul sito di Salutiamoci l'articolo di approfondimento a loro dedicato che ci venire ancor più voglia di mangiarli!

 

 E allora veniamo alla ricetta per un piatto completo e saporito secondo me perfetto con questo freddo: una minestra che vede abbinato il cavolo cappuccio verde al riso integrale alla roveja che vi ho presentato lunedì scorso.

DSCF4836Ingredienti:

  • 100 gr di roveja (io l'avevo già cotta precedentemente, per cuocerla seguite le indicazioni che vi ho dato QUI)
  • 1 cavolo cappuccio verde piccolo o mezzo grande (proveniente dall'orto)
  • 180 ml di riso integrale carnaroli bio
  • brodo vegetale (io ho usato il brodo ottenuto dalla cottura della roveja)
  • 1 cipolla rossa di Tropea bio
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo qb
  • sale fino integrale qb

DSCF4812

DSCF4815Preparazione:

Affettare la cipolla finemente e farla rosolare in poco olio più brodo con il rametto di rosmarino. Aggiungere la roveja per farla insaporire e successivamente il riso integrale, facendolo tostare fino ad assorbimento del liquido. Sfumare con un bicchiere (200 ml) di brodo e aggiungere il cavolo cappuccio affetato sottilmente. Mescolare e lasciare appassire. Aggiungere altro brodo (almeno 2-3 bicchieri) fino a coprire il tutto. Coprire e lasciar cuocere a fiamma bassa per il tempo previsto in confezione. Spegnere, mescolare, assaggiare ed eventualmente aggiustare di sale, lasciar intiepidire coperto per una decina di minuti e servire. Io ho fatto precedere da una bella insalata di radicchio rosso di Chioggia (sempre dell'orto) condito con semi di canapa decorticati.

DSCF4814

Prima di lasciarvi vi lascio anche i link alle altre mie ricette con i cavoli adatte a Salutiamoci:

Mix di cereali al cavolo cappuccio

mix cereali al capuccio

Insalata natalizia

2012 1214007

Poi l'ottimo abbinamento cannellini e cavolo nero

2012 0123003

Crema di cannellini, verza e porro

2013 0118007

Vi lascio anche il link agli sformatini di amaranto che prevedono le patate (non consigliate da Salutiamoci), però sono buonissimi... 

DSCF3373

 

Commenti (10)

  • MARI

    MARI

    12 Dicembre 2013 at 18:57 |
    La brina esteticamente sulle verdure, campi e giardini è bellissima da vedere. Un pò meno da vivere: nebbie, gelo, umido...
    Ci vuole proprio una minestrina che scaldi e rigeneri! Devo proprio provare sta roveja! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Dicembre 2013 at 22:58 |
      Eh, si... come dici tu bellissima da vedere, meno da vivere... poi con la nebbia che è calata da ieri pomeriggio direi tremenda!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    13 Dicembre 2013 at 05:52 |
    Squisita..... anche se fuori orario, mi gusterei volentieri questa meraviglia ;-) I nostri cavoli si sono congelati, buonissimi ma purtroppo si sono scuriti causa gelo. E i tuoi? Buona giornata

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Dicembre 2013 at 14:48 |
      I nostri per ora reggono bene... sono ben protetti dalle foglie esterne e i broccoli e cavolfiori li stiamo raccogliendo per tempo. Per i finocchi invece ci siamo presi tardi... infatti si erano ghiacciati e abbiamo dovuto raccoglierli tutti... purtroppo alcuni erano decisamente rovinati. Il nostro amico produttore e fornitore del gas ci ha suggerito di usare un telo in tnt appena fa freddo il prossimo anno. Tiene fino a -3... in effetti i suoi finocchi sono ancora bellissimi...

      Rispondi

      • Felicia

        Felicia

        13 Dicembre 2013 at 18:19 |
        I nostri purtroppo si erano aperti con le giornate calde, e i fiori scoperti dalle foglie si sono ghiacciati, li raccogliamo e li cucino immediatamente in questo modo è come cucinare un prodotto acquistato congelato, l'importante è non farli scongelare a temperatura ambiente, fortunatamente sono buoni, è solo il colore bruttino.... mentre il cavolfiore verde ha retto benissimo e anche i cavoletti di bruxelles. :-)

        Rispondi

        • Daria

          Daria

          13 Dicembre 2013 at 21:37 |
          Noi quest'anno non abbiamo il cavolfiore verde e i cavolini di bruxelles... purtroppo le limacce hanno avuto la meglio... :-(

          Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    13 Dicembre 2013 at 19:35 |
    Grazie mille per questa gustosa carrellata!
    La roveja l'ho adocchiata l'altro giorno in un negozio dove non vado praticamente mai, ma non era bio e non l'ho presa.. ma la prossima volta che mi capita a tiro la prendo!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Dicembre 2013 at 21:38 |
      Prego! Vedrai che non resterai delusa dalla roveja...

      Rispondi

  • papinamoon

    papinamoon

    13 Gennaio 2014 at 20:29 |
    mmmm :P mi ispira tantissimo questo piatto!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Gennaio 2014 at 21:55 |
      E' gustosissimo e adatto al grigiume di questi giorni!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy