in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Panbauletto morbidissimo al farro monococco integrale

on Martedì, 01 Aprile 2014. Posted in cucina

Panbauletto morbidissimo al farro monococco integrale

E' un po' che non pubblico ricette di pane con Gilda (pasta madre integrale)... non penserete che l'abbia abbandonata per dedicarmi totalmente alla Bianca? Assolutamente no... anzi! Dopo un periodo "tranquillo" in cui ho fatto solo i soliti pani e le solite pizze mi è tornata la voglia di sperimentare, spinta anche da alcune ricette che mi sono passate sotto gli occhi recentemente nel gruppo Fb La pasta madre. In particolar modo mi ispirava il pan-bauletto morbidissimo con water roux di Lucia del blog Dal dolce al salato con Lucia.... ma come sempre lo volevo anche integrale e magari con qualche saporita farina appena macinata.

Insomma, mi sono lanciata e sono stata ricompensata! Infatti ho ottenuto un pane morbidissimo, avete presente tipo quelli che vendono in sacchetto confezionati? Ecco così... solo con tutti i vantaggi di un prodotto sano, con farine integrali biologiche e appena macinate, senza grassi aggiunti o alcol per la conservazione e che dura tranquillamente (se non finisce prima come nel nostro caso) per almeno 5 giorni. Amato dalle bimbe per farci una bella merenda spalmato di marmellata o crema di cacao, a me è piaciuto molto anche con salse salate...

Ah, se pensate che almeno quello del super lo trovate già pronto invece qui chissà che fatica, vi sbagliate di grosso... i tempi sono perfetti, compatibili con chi lavora e si tratta di un pane non-impastato.

Allora veniamo alla ricetta!

Ingredienti:

  • 150 gr di water roux (ottenuto da 125 gr di acqua e 25 gr di farina integrale di farro monococco)
  • 250 gr di farina integrale appena macinata di farro monococco bio
  • 150 gr di farina tipo2 semintegrale di grano tenero bio
  • 130 gr di pasta madre (Gilda)
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo
  • 130 gr di latte di soia autoprodotto
  • 100 gr di acqua
  • 20 gr di malto di riso
  • 1 cucchiaino di sale fino integrale
  • 30 gr di olio evo bio

Preparazione:

Per prima cosa preparate il water roux. Niente di strano si tratta soltanto di scaldare i 125 gr di acqua nei quali avrete sciolto i 25 gr di farina, scaldarli finchè non addensano e si ottiene una gelatina. Spegnere e lasciare raffreddare mescolando ogni tanto. Volendo potete anche prepararlo prima (per esempio il giorno prima o la mattina) e metterlo in frigo.

Prima di cena: in una ciotola disponete la pasta madre, aggiungete il latte di soia e scioglietela bene, aggiungete anche l'acqua e il malto d'orzo. A seguire versate il water roux e sbattetelo molto bene in modo che non ci siano grumi. Io ho usato una frusta. A questo punto aggiungete le farine: prima quella di farro monococco e poi quella di grano. Impastate grossolanamente e aggiungete anche il malto di riso. Mescolate bene e per ultimi aggiungete il sale e infine l'olio. Mescolate il tutto col cucchiaio per bene fino ad avere un impasto omogeneo che metterete a riposare in frigo per un'oretta. Intanto cenate. Riprendete dal frigo l'impasto, versatelo sulla spianatoia leggermente infarinata (si sarà compattato nel frattempo) e fate un giro di pieghe. Mettete a riposare per 40 minuti (o anche un'ora). Altro giro di pieghe e altro riposo di un'ora. A questo punto riversate l'impasto sulla spianatoia, fate una piega a filone e ricavate 7 pezzi dal vostro impasto. Schiacciate ogni pezzo leggermente in forma rettangolare e arrotolatelo come per formare una pagnottina. Disponete le pagnottine una affianco all'altra in una teglia da plum-cake oliata.

DSCF6966

Mettete il tutto a riposare coperto nel forno spento per tutta la notte e andate a letto. La mattina (nel mio caso dopo 8 ore) troverete l'impasto raddoppiato così:

DSCF6969

Accendete il forno a 170° (ventilato). Spennellate la superficie con latte di riso e quando sarà in temperatura infornate per 40 minuti. Estraete dal forno, spenellate nuovamente e infilate nel forno spento socchiuso per altri 10 minuti. Estraete dal forno e dalla teglia e mettete a raffreddare su una griglia.

DSCF6971

A questo punto potete andare a lavoro (magari coprite il pane con un canovaccio pulito) e gustare al vostro rientro. Una volta freddo conservare avvolto nel canovaccio.

Questa la prova morbidezza (passate sol mouse sull'immagine):

DSCF7016

Che ne dite? Noi siamo stati soddisfatissimi! Quindi grazie a Lucia che ha postato la ricetta originale!

Questa ricetta partecipa alla raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente" di GocceD'aria: partecipate anche voi!

integralmente-rid

Questo post partecipa a Panissimo di marzo 2014, la raccolta di ricette di lievitati organizzata da Barbara,  Bread & Companatico e Sandra che questo mese torna a casa da Barbara.

panissimo

Commenti (10)

  • MARI

    MARI

    01 Aprile 2014 at 19:08 |
    Che hai una figlioccetta della Gilda che voglia essere adottata da una Bassanese!?!
    Cercherò di curarla amorevolmente... mal che vada la chiudo in congelatore! :-)
    Bello l'effetto doppia immagine! questo pane va proprio bene tostato per la mia colazione mattutina! ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      01 Aprile 2014 at 21:43 |
      Ma certo che si! Quando ci vediamo te la porto più che volentieri, sono sicura che sarà in ottime amorevoli mani!

      Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    01 Aprile 2014 at 19:38 |
    Fantastico!!
    Ho solo una domanda: la farina tipo 2 l'hai fatta tu setacciando la farina integrale che produci?
    Ho tanta voglia di panificare! Sta sera faccio un dritto al lavoro e tornerò tardi, ma magari domani sera... :D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      01 Aprile 2014 at 21:45 |
      Ciao cara, come va il trasloco? Si la farina tipo 2 l'ho ottenuta setacciando la mia integrale molto bene, comunque anche se usi una tipo 2 acquistata va benissimo ugualmente... Guarda questa ricetta sembra fatta a posta per chi lavora fuori casa tutto il giorno!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    02 Aprile 2014 at 06:09 |
    Spettacolare.... mi viene voglia di sperimentare immediatamente!!!! non posso guardare queste meraviglie poco prima di andare al lavoro..... la prossima settimana sono a casa qualche giorno, lo devo provare.... colazione perfetta per Fausto ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Aprile 2014 at 09:01 |
      :-) Si, decisamente perfetto per colazione!

      Rispondi

  • jessica

    jessica

    02 Aprile 2014 at 10:11 |
    ciao, come stai? posso fare il water roux con la farina di segale? quando faccio dei poolish con quest'ultima fermenta bene, quindi immagino di si.. bacio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Aprile 2014 at 15:00 |
      Ciao cara, da un po' che non ci si sente... noi tutto bene! Fai pure il water roux con la farina di segale, viene con tutte anche con quelle non glutinose. A presto!

      Rispondi

  • Serena

    Serena

    02 Aprile 2014 at 19:44 |
    Wow, che bello questo pan bauletto!!! Dev'essere sofficissimo!
    Secondo te va bene anche la farina integrale di farro spelta e con la pasta madre bianca?
    Grazie
    Buona serata
    Serena

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Aprile 2014 at 22:07 |
      Ciao Serena, penso proprio di si, il farro spelta (penso tu intenda questa varietà per "normale" è iù glutinoso del monococco! Io ci proverei e se lo fai fammi sapere!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy