in cucina

DSCF1353 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

DSCF5750 rit

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20171019 131503

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Pane incamiciato (al farro)

on Lunedì, 11 Gennaio 2016. Posted in cucina

Pane incamiciato (al farro)

Questo lunedì ha tutta l'aria di essere il vero giorno di inizio anno, almeno lavorativamente parlando: anche se ufficialmente le feste son finite mercoledì scorso e le scuole riprese giovedì (purtroppo nel nostro caso con l'ennesima brutta novità sulla questione merenda alla materna), un po' ci si sentiva ancora in vacanza durante questo fine settimana. Ma ieri abbiamo tolto le decorazioni natalizie e passeggiando per il centro si sentiva il tipico profumo di frittelle e di crema, le bambine mi hanno già chiesto i crostoli e stanno decidendo da cosa si vestiranno per Carnevale, quindi direi che ora è veramente gennaio!

Vedo su altri blog che molte amiche hanno fatto tanti bei propositi per quest'anno... io non so perchè stavolta non ne ho voglia, tutto sommato il 2015 è stato un bel anno e l'augurio che mi/ci/vi faccio è di continuare per questa strada!

PicMonkey Collage2015 rid

qui sopra il riassunto del nostro 2015...

E quindi niente di meglio di un pane, buono e bello con benaugurali tagli "a stella" e tanti semini per partire con il piede giusto! E visto il freddo gli abbiamo messo pure la copertina! ;-)

Ingredienti per un pagnottone:

  • 100 gr di pasta madre (potete usare quella che volete, sia glutinosa che no)
  • 400 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale fino integrale
  • 300 gr di farina di farro integrale appena macinata
  • 300 gr di farina di grano tenero tipo 2
  • 3 cucchiai di semi misti (per me lino, sesamo, girasole e zucca)

All'opera!

Per prima cosa sciogliete la pasta madre nell'acqua e cominciate ad aggiungere la farina un po' alla volta, prima il farro e poi il grano tenero. Aggiungete lentamente senza fretta mescolando col cucchiaio finchè riuscite e passando poi alle mani. Per ultimo aggiungete il sale, impastate ancora un po' senza aggiungere altra farina. Mettete in una ciotola coperta e lasciate riposare per un'oretta. Riprendete l'impasto e fate un giro di pieghe circolari nella ciotola e rimettete a riposare. A questo punto potete procedere in due modi in base al tempo che avete. Ovvero potete far proseguire la lievitazione a temperatura ambiente per 3-4 ore oppure mettere in frigo per la notte. Se optate per quest'ultima soluzione la mattina estraete la ciotola dal frigo e lasciatela ambientare per almeno un'ora prima di riprendere la lavorazione. Versate l'impasto sulla spaianatoia leggermente infarinata e fate un giro di pieghe, dopo mezzora riprendete la pagnotta, tagliatene una parte di circa 100 gr e mettetela da parte. Fate un secondo giro di pieghe all'impasto rimanente e pirlatelo per ottenere una bella forma tonda. Cospargete il piano con i semi misti e rotolate la pagnotta sui semi ripetutamente in modo che aderiscano bene alla superficie. Stendete con l'aiuto di mattarello i 100 gr di impasto che avevate tenuto da parte dando una forma tonda e spessore di circa mezzo cm. Coprite la pagnotta con quest'ultimo impasto steso come fosse una copertina risvoltando sotto i lembi. Lasciate lievitare un'altra ora in una ciotola infarinata. Accendete il forno a 250° con una ciotolina d'acqua al suo interno e lasciando la teglia all'interno. Quando sarà in temperatura estraete la teglia e rovesciateci sopra il pane, fate i 4 tagli a formare la stella in modo da tagliare lo strato "copertina" e mettere in mostra i semi.

DSCF0670 gd

Infornate per 15 minuti a 240° e per ulteriori 30 a 200. Estraete la pagnotta e mettetela a raffreddare su una griglia. Tagliate da fredda.

Purtroppo non ho la foto del taglio perchè la pagnotta è finita troppo presto... appena la rifaccio rimedio, ma vi assicuro che era ben lievitato oltre che ottimo!

DSCF0672 gd

Questa ricetta partecipa a Panissimo la raccolta di lievitati dolci e salati di Sandra, Sono io Sandra e di Barbara, Bread & Companatico di gennaio 2016 ospitato da Sandra

banner c.scritta crema 768x768

 Questo E logicamente visto che è un pane al farro alla mia raccolta stagionale dedicata a questo cereale: integralmente in inverno. Vi aspetto come sempre numerosi!

integralmente 2015 rid

Commenti (10)

  • Roberta

    Roberta

    11 Gennaio 2016 at 12:11 |
    E' bellissimo questo pane! Che idea la camicetta , un tocco di vanità anche per il pane, sei la migliore cara Daria!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Gennaio 2016 at 09:44 |
      Grazie Roberta, troppo gentile!

      Rispondi

  • Serena di Enjoy Life

    Serena di Enjoy Life

    12 Gennaio 2016 at 10:49 |
    Ma che bello!!! Questa copertina con il taglio a stella è proprio carina!
    Grazie per l'idea :-)
    Buona giornata
    Serena

    p.s. bellissima la vostra raccolta di foto del 2015 :D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Gennaio 2016 at 22:04 |
      Grazie, con le decorazioni sulla copertina ci si può sbizzarire!

      Rispondi

  • Consuelo

    Consuelo

    12 Gennaio 2016 at 18:10 |
    Che meraviglioso pane, il modo migliore di iniziare l'anno :-) Ancora tanti auguri e a presto

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      12 Gennaio 2016 at 22:05 |
      Grazie! Buon inizio anche a te!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    13 Gennaio 2016 at 05:35 |
    Bellissima.... adoro vedere queste pagnotte, non conoscevo la tecnica della copertina, mi hai illuminata, da provare :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Gennaio 2016 at 14:54 |
      Sono certa che tu saprai reinterpretare meravigliosamente!

      Rispondi

  • serena

    serena

    13 Gennaio 2016 at 22:27 |
    Cara Daria, apprezzo molto le tue passeggiate in montagna, da cui traggo ottimi spunti ma, le fate tutte in giornata o vi fermate nei week end per 2-3 giorni?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Gennaio 2016 at 15:04 |
      Ciao Serena e benvenuta! Solitamente facciamo le passeggiate che racconto in giornata approfittando del fatto che mia madre ha un appartamentino in zona che ci da la possibilità di accorciare di molto le distanze da percorrere in auto. Se dovessimo farle partendo da casa certamente valuteremmo la possibilità di passare una notte fuori. Le passeggiate sui Lessini invece le abbiamo fatte partendo da casa, ci si arriva presto usando l'autostrada.

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy