in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Sorgo ai porri con fagioli neri

on Sabato, 21 Febbraio 2015. Posted in cucina

Sorgo ai porri con fagioli neri

Giorni un po' pesanti questi con Elena prima e poi Lorenzo malati... ricordo che il primo anno di materna aveva fatto ammalare anche Alice, e di conseguenza tutti noi, tre anni fa, ora è il turno di Elena. Fortuna che lei si riprende in tempi tutto sommato veloci... speriamo che anche Lorenzo si riprenda in fretta. Stessa fretta che in questi giorni ho cercato di lasciare invece io: sono convinta che questi momenti siano per noi un richiamo a rallentare, a riprenderci il nostro riposo e i nostri tempi. Ecco perchè mi avete vista poco on-line, ho volutamente deciso di non dedicare più di 15 minuti al giorno a FB e soprattutto di non accendere il pc la sera dopo cena, neppure per lavoro: il mio riposo ne ha decisamente giovato!  Nel frattempo abbiamo bisogno di cibi sani e nutrienti e ho pensato di proporre il sorgo che finalmente sono riuscita a trovare nel negozio bio. Mi era rimasto in mente grazie alla ricetta di Felicia che parzialmente ho riprodotto, modificandola di poco e aggiungendo l'accompagnamento di fagioli neri.

Se vi chiedete che cosa sia il sorgo vi rimando alle informazioni che trovate QUI e QUI. A me ha colpito molto che sia utile contro gli stati infiammatori. Esteticamente si presenta come dei simpatici piccoli chicchi bianchi e rotondi con un puntino nero, alle piccole è piaciuto subito il suo aspetto che ricorda loro quello delle perline per le collane!

Veniamo alla ricetta!

Cosa vi serve per prepararlo per 4 persone:

  • 200 ml di sorgo (1 bicchiere)
  • 200 gr di fagioli neri (pesati cotti)
  • un porro
  • 400 ml di acqua
  • qualche foglia di radicchio rosso
  • semi di zucca
  • 2-3 foglie di salvia
  • olio evo qb
  • vino bianco qb
  • sale fino integrale qb

Preparazione:

Se non avete già pronti i fagioli ricordatevi di metterli in ammollo il giorno prima in acqua con una foglia di alloro e un pezzetto di alga kombu e cuocerli la mattina per un'oretta in acqua non salata. Il sorgo va preventivamente ammollato per un paio d'ore. Affettate il porro e mettetene metà in una padella e metà in una pentola in acciaio dal fondo spesso. In entrambe le pentole aggiungete poco olio evo, una foglia di salvia e acqua, accendete il fuoco e fate appassire il porro. Nella padella aggiungere i fagioli e nella pentola aggiungere il sorgo. Ripassare i fagioli in padella finchè saranno morbidi. Far tostare il sorgo nel porro, sfumare con il vino bianco, lasciarlo evaporare e aggiungere i 400 ml di acqua. Coprire e far cuocere per 15 minuti. Spegnere e lasciar assorbire l'acqua in eccesso. Aggiustare di sale. Riempire una ciotolina di sorgo e rovesciarla in un piatto. Disporre tutto attorno i fagioli neri e completare con i semi di zucca e il radicchio rosso tagliato a listarelle sottili.

DSCF5123 gd

Vi chiederete che gusto ha il sorgo, vero? Anch'io ero curiosa di assaggiarlo proprio perchè non sapevo che sapore attribuirgli: delicato e dolcetto a me ricorda il riso. Con i fagioli neri dal gusto delicato e dolce ci stava proprio bene! Gradito anche alle bimbe. Tra l'altro è anche senza glutine il che non guasta. In questi giorni l'ho rifatto anche con la zucca butternut e non vedo l'ora di provarlo con ingredienti più primaverili (tipo con delle erbe appena colte) o con le colorate verdure estive. Voi lo conoscete? L'avete mai preparato?

Questa ricetta partecipa alla mia raccolta di ricette con cereali e farine integrali "Integralmente" : partecipate anche voi con le vostre ricette invernali!

integralmente-rid

 

Commenti (8)

  • Felicia

    Felicia

    21 Febbraio 2015 at 19:47 |
    Bellissimo e buonissima la tua versione!!!! lo sapevo che vi sarebbe piaciuto, è buonissimo. Come dici tu il sapore è delicato, neutro... ma la consistenza è unica!!! a noi piace tantissimo e costa davvero poco, un sano ed economico cereale. :-) Un augurio a tutta la famiglia...

    Rispondi

  • moira

    moira

    21 Febbraio 2015 at 21:54 |
    non lo conoscevo ! lo proveremo pure noi :-D Bella l'abbinata di colori nel piatto !!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Febbraio 2015 at 13:28 |
      Si, Moira, provalo, vedrai che piacerà anche a MariaRosa, anche Lorenzo ha apprezzato! ;-)

      Rispondi

  • francesca

    francesca

    22 Febbraio 2015 at 11:17 |
    Sono così tante le cose che ancora non conosco in cucina. Del sorgo avevo sentito parlare ma non l'ho mai mangiato!!! Questa ricetta è semplice e sfiziosa, oltre che esteticamente piacevole, perchè anche l'occhio vuole la sua parte!!!
    Approposito di piante selvatiche... io non vedo l'ora di poter cominciare a raccogliere qualcosa. E' ancora troppo presto per quasi tutto, valerianella selvatica e allium vineale a parte, e davvero fremo come un lupo in gabbia!!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Febbraio 2015 at 13:30 |
      Eh, si, aspetto con ansia di poter uscire con le bimbe a raccogliere... febbraio è ogni anno un mese un po' di stanca dei prodotti invernali... si sente giàà voglia di cibo primaverile. Io speravo che ci fosse un po' di rosolaccio nell'orto, ma per ora nulla...
      Un abbraccio a te!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    22 Febbraio 2015 at 12:12 |
    Ho visto il sorgo al supermercato bio e sono stata tentata di acquistarlo, ma sono sincera finora non l'ho mai fatto proprio perché ero incerta sul sapore...ora però posso provarlo senza paure :) Grazie per la scoperta e per la buonissima ricetta ;)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Febbraio 2015 at 13:31 |
      Si, assolutamente, il suo gusto delicato si sposa bene con tutto proprio come il riso. Aspetto una tua versione!

      Rispondi

  • Elena

    Elena

    24 Febbraio 2015 at 08:52 |
    Ciao Daria,
    devo dire che il Sorgo non lo conoscevo ed in sincerità penso di non averlo mai visto nei vari supermercati! Questa sarà l'occasione per cercarlo e provarlo! Grazie mille per questa bella ricetta!

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy