in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

"Fugassa" senza glutine con pesche e uvetta

on Lunedì, 01 Agosto 2016. Posted in montagna, cucina

Nei giorni passati in montagna non abbiamo solo camminato, ma mi sono dedicata anche alla cucina e in particolar modo alle paste madri, che viaggiano sempre con me e che grazie alle temperature più miti ho potuto usare senza rimpianti per il calore del forno! ;-P

Fra le varie cose, vi voglio lasciare la ricetta un dolce semplicissimo, senza glutine, con le uniche due farine che trovo senza problemi anche in montagna ovvero il grano saraceno e il mais, entrambi integrali. In particolare nele zone del bellunese che frequentiamo si trova come prodotto locale il mais sponcio, che viene venduto sia in farina per polenta integrale, che usato per confezionare la pasta o le gallette (ottime).

Si tratta di un dolce che nell'estetica richiama la focaccia salata, perfetto da portare con sè nello zaino nelle passeggiate per una comoda merenda e che si conserva morbido per più giorni. La lievitazione è naturale con la pasta madre di riso, la solita Bianca, che èsempre in ottima forma, soprattutto fra i monti! :-) In questo caso si trattava di un esubero di pasta madre, non rinfrescata di fresco, in frigo da 3 giorni circa. Voi potete usare sia un esubero che pasta madre rinfrescata.

Ingredienti per una teglia da 30 x 20 cm circa:

  • 150 gr di pasta madre senza glutine
  • 70 ml di siero di kefir di soia (o di siero di yogurt di soia o ancora di kefir d'acqua)
  • 200 ml di latte di soia
  • 3 cucchiai di zucchero di canna integrale tipo muscovado del commercio equo e solidale
  • 1 pesca barettiera molto matura
  • 3 cucchiai di uvetta del commercio equo
  • 150 gr circa di farina di grano saraceno integrale
  • 150 gr circa di farina di mais sponcio integrale
  • 1 pizzico di sale fino integrale

DSCF2937 gdPreparazione:

Versate la pasta madre in una ciotola capiente, aggiungete il siero di kefir e la bevanda di soia, sciogliete bene il lievito. Aggiungete lo zucchero di canna e l'uvetta e mescolate. Procedete aggiungendo la farina di grano saraceno e a seguire la farina di mais, tenete conto che l'impasto non deve risultare troppo denso, dovete mescolarlo al cucchiaio senza difficoltà, quindi se la farina vi sembra troppa fermatevi e non aggiungetela tutta, dipende molto dal grado di raffinazione e dal tipo di farina che userete.

Lasciate riposare per una mezzora e aggiungete la pesca e il sale. Mettete a riposare in frigo per la notte o anche per 24 ore. Quando avete tempo togliete l'impasto dal frigo, lasciatelo ambientare per un'oretta e poi versatelo su una teglia foderata di carta forno o oliata. Con le dita unte d'olio distribuitelo come fosse una focaccia e lasciate riposare per un'altra ora (se non fa troppo caldo, altrimenti potrebbe bastare mezz'ora). Accendete il forno a 180° statico, spolverate la superficie con poco zucchero di canna e infornate per mezz'ora. Una volta cotta fate raffreddare su una griglia.

IMG 20160717 202238 gd

Tagliate a fette e gustate sul terrazzo fiorito o in passeggiata!

Porto questa ricetta a Integralmente estate 2016 dedicata ai pasti all'aperto: vi aspetto con le vostre ricette!

integralmente estate2016

 

Salva

Salva

Commenti (8)

  • Felicia

    Felicia

    02 Agosto 2016 at 20:08 |
    Bellissima e golosissima!!! la pasta madre senza glutine è una certezza, sempre pronta e attiva, anche la mia che è molto più giovane va alla grande ottimi risultati anche con farine con glutine.
    Ottime le farine che hai utilizzato, purtroppo ho dovuto smettere di utilizzare farine "artigianali" ho avuto problemi, per poi scoprire che viene utilizzato lo stesso mulino per farine con glutine. Mi è spiaciuto tantissimo, le trovavo ottime... sopratutto quelle acquistate dai piccoli produttori che appunto essendo piccoli si affidano ad un unico mulino.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      07 Agosto 2016 at 20:25 |
      In effetti spesso per chi soffre di celiachia la contaminazione con le altre farine lavorate nello stesso mulino è un problema... chissà che in futuro riescano a risolverlo...

      Rispondi

  • Consuelo

    Consuelo

    03 Agosto 2016 at 10:55 |
    Come sempre le tue ricette non deludono mai e questa focaccia è un vero sogno, complimenti cara :-)
    ps: non dimenticare di partecipare al mio contest
    http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2016/07/di-cucina-in-cucina-un-souvenir-nel.htmlù
    c'è tempo fino a fine mese..ti aspetto!!!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      07 Agosto 2016 at 20:23 |
      Grazie Consuelo della segnalazione, spero di riuscire a partecipare!

      Rispondi

  • fiore

    fiore

    06 Agosto 2016 at 18:23 |
    Grazie x essere passata. Un caro saluto e complimenti come sempre x la tua bravura

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      07 Agosto 2016 at 20:22 |
      Grazie a te!

      Rispondi

  • Alessandra

    Alessandra

    26 Febbraio 2017 at 09:30 |
    Super complimenti!!! Davvero ottima!!!!!!
    Hai mai pensato ad una versione salata? Che sia così golosa e soffice?

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Marzo 2017 at 22:07 |
      Grazie Alessandra, son contenta che sia piaciuta... una versione salata con questo tipo di impasto non l'ho ancora provata...però in effetti con delle belle verdure sopra... ci penso su! Grazie del suggerimento!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy