in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170127 104057

 

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

DSCF3423 2

 

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Nidi di rosole con zucca e noci

on Giovedì, 20 Marzo 2014. Posted in cucina

Nidi di rosole con zucca e noci

Fra le erbe spontanee di questo periodo una delle mie preferite sono le rosole (o rosolaccio) che in pratica non sono altro che le foglie della pianta del papavero selvatico (quello rosso che ci allieterà con i suoi fiori fra un mese o poco più). Rispetto ad altre erbe selvatiche ha un gusto dolce, assolutamente non amaro, che risulta quindi molto gradito anche alle bimbe (a differenza del tarassaco che io amo, ma che loro non gradiscono). Come tutte queste erbe l'uso è versatile, personalmente preferisco non lessarle, ma stufarle leggermente in padella con pochissima acqua, in modo da non disperdere le loro proprietà nutrizionali. L'anno scorso vi avevo proposto questa torta salata "quasi pasqualina" oggi invece vi propongo un contorno abbinato all'ultimo pezzetto di zucca dell'anno.

ingredienti:

  • 500 gr di foglie di rosole appena colte
  • un bel pezzo di zucca delica con la buccia
  • 5 cm di porro
  • 5-6 noci
  • olio evo qb
  • sale fino integrale qb

Preparazione:

Lavare bene le rosole e la zucca.

DSCF6872

Tagliare la zucca a dadini piccoli. Affettare finemente il porro. In un pentolino in acciaio dal fondo spesso disporre il porro con un po' d'acqua e un filino d'olio evo. Quando sarà appassito aggiungere la zucca, con altra acqua e lasciar cuocere a fuoco lento finchè sarà morbida. Nel frattempo in una pentola in acciaio capiente disporre le rosole con pochissima acqua e farle stufare per una decina di minuti finchè saranno tenere. Aprire le noci e tenerle da parte. Quando la zucca sarà tenera schiacciarla con la forchetta o frullarla secondo il proprio gusto. 

Impiattare disponendo un "nido" di rosole realizzato avvolgendole come gli speghetti con un forchettone in modo da ricavare un vuoto nella parte centrale. All'interno versare la crema di zucca e porro e completare con le noci.

DSCF6873

Golosissimo! 

DSCF6868-gd

Oltre alle rosole ecco cosa ho raccolto nel nostro giro in bici per argini di domenica:

DSCF6885

Silene (che da noi chiamiamo "carleti" o caletti) e bruscandoi (che sarebbero i germogli di luppolo).

DSCF6867

E voi usate le rosole e le altre erbette e come si chiamano dalle vostre parti?

 Questa ricetta partecipa anche alla raccolta di ricette con erbe spontanee di Annalisa, Passato tra le mani "Fitoalimurgia" sezione ricette con rosole (papavero).

logofitoalimurgiaAh, prima di salutarvi vi segnalo questo bel evento per il 6 aprile: Raduno autogestito delle Pentole Felici a Ferrara. Io non ho ancora la certezza di esserci, confermerò entro breve, ma spero tanto di farcela. Intanto spargo la voce! Trovate tutti i dettagli da Felicia: sarà sicuramente una bellissima giornata di condivisione, amicizia, conoscenza e buon cibo vegan!

definitivo bunner-blog

 

Commenti (8)

  • MARI

    MARI

    20 Marzo 2014 at 14:11 |
    Oltre che belle da vedersi devono essere molto buoni: li fai anche con il tarassaco? personalmente piace molto e lo trovo più facilmente.
    Ciao e grazie! :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Marzo 2014 at 14:39 |
      Certamente le puoi fare anche col tarassaco. Penso che sia ottimo anche il contrasto dolce amaro che ne risulterebbe.

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    21 Marzo 2014 at 06:06 |
    Bellissimo incorntro!!!! mi piace quando un ortaggio tipicamente invernale incorntra il cugino privamerile... ho ancora un paio di zucche, anche loro faranno qualche piacevole incontro. Non ho mai assagiato le rosole, dopo la tua descrizione dettagliata mi attirano tantissimo ;-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Marzo 2014 at 14:01 |
      Le devi provare, sono deliziose!

      Rispondi

  • Terry

    Terry

    27 Marzo 2014 at 10:55 |
    Qui a Venezia son le rosoline e le adoro, io di recente c'ho fatto una focaccia ripiena e poi ne ho altre in freezer, perchè quando le trovo faccio scorta! :)
    stupendo questo piattino, cremoso con il tocco croccante delle noci! :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      27 Marzo 2014 at 15:18 |
      Eh, si meglio sempre farne scorta visto che in effetti al giorno d'oggi non sono così semplici da reperire. E tu sei di Venezia? Allora siamo vicine!

      Rispondi

  • Terry

    Terry

    27 Marzo 2014 at 16:28 |
    Ho visto sí che siamo vicine! ...io sto in terraferma a Marghera. Prima o poi magari organizziamo un meeting! :) .... Magari ad erbette! :)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      27 Marzo 2014 at 23:12 |
      Uh, si l'idea mi piace!

      Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy