in cucina

DSCF1365 gd

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20181028 182027 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20180911 130258

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20181120 141533 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

orto

Rucola selvatica

on Giovedì, 03 Maggio 2012. Posted in orto

un erba spontanea di casa!

Rucola selvatica

Vi potrà sembrare strano che inserisca la rucola fra le erbe spontanee... ma non mi sono sbagliata, per noi da un po' di anni è proprio così!

Ormai 4 anni fa comprammo una bustina di semini di rucola selvatica bio per provarla, senza sapere a cosa saremmo andati incontro!

Infatti non solo è stata molto produttiva, ma alcune piantine sono cresciute senza controllo diventando dei cespuglioni con fiori gialli, che essendo anche belli da vedere ci dispiaceva tagliare... 

Pensavamo di essercene liberati con l'inverno e con la zappatura del terreno e invece dopo poco abbiamo cominciato a sentire un caratteristico profumo passando per l'orto... eppure non avevamo riseminato la rucola!

E' stato così che abbiamo notato quante piantine erano nate spontaneamente in giro per l'orto. Ci dispiaceva proprio buttarle, quindi ne abbiamo fatto dei vasetti da regalare agli amici. In attesa di cambiar casa questi vasetti sono stati parcheggiati nel giardino davanti. Neanche a dirlo l'anno successivo ci siamo ritrovati decine di piantine che nascevano anche qui!

Morale della favola: mai più comprata rucola!

2012 0501004

Quella che nasce spontanea ha il pregio di essere molto più saporita (ne bastano poche foglie per dare gusto all'insalata) e di essere sempre fresca (da aprile a novembre basta aprire la porta di casa e raccoglierla, più km 0 di così!).

Ultimamente ci ho preparato il pesto per la pasta usando questa ricetta proposta nel menù settimanale di GenitoriVeg della settimana scorsa, uno spettacolo! Ho seguito anche il consiglio di congelarne una parte in modo da averlo già pronto!

Io l'ho semplicemente tritato perchè le bimbe non sopportano il frullatore e con loro in casa non potevo accenderlo, voi però potete frullare il tutto se preferite l'effetto cremina!

2012 0501013

Impariamo dall'orto

on Venerdì, 27 Aprile 2012. Posted in orto

Tempo di trapianti e riflessioni

Impariamo dall'orto

In questi giorni finalmente siamo riusciti a trapiantare sia le piantine autoprodotte che quelle biologiche acquistate col gas: le piogge e il freddo quest'anno hanno messo i bastoni fra le ruote ed è stato difficile trovare il momento adatto. Come sempre è stato un lavoro di equipe con Marco che preparava il terreno, io che avevo fatto il “progetto” dei trapianti con le consociazioni e le bimbe che a loro modo aiutavano.

2012 0423023

Per le bambine sicuramente è educativo aiutarci, ma anche noi abbiamo tanto da imparare!

In primo luogo la pazienza di attendere: attendere che le piante crescano, che sia la luna giusta per seminare o trapiantare, che smetta di piovere per lavorare il terreno o che piova per bagnarlo, attendere che i frutti maturino.

Poi la convivenza: fra le piante che “ci fanno comodo” e le erbacce da estirpare, fra le piante che intendiamo piantare (bisogna abbinarle correttamente che potrebbero non andare d'accordo! :-)), fra gli insetti e le piante, fra i piccoli animali e le piante!

Poi il riavvicinamento ai ritmi naturali: le lune giuste per trapiantare e seminare, quali piante nascono e crescono nei vari periodi dell'anno, il ciclo della vita che si ripete di anno in anno.

Abbiamo imparato a riconoscere le piantine di ortaggi che ormai nascono da sole nell'orto e approfittare di questo dono della natura, completamente gratuito!

Ormai ci siamo rassegnati che il giardino e l'orto non sono più solo nostri, ma che se il terreno è buono ci saranno tanti lombrichi che abitano nel terreno e che lo miglioreranno ulteriormente, che richiameranno le talpe che dei lombrichi si nutrono lasciando le loro tane ben visibili a rapaci e gatti che con pazienza attenderanno di prenderle...

Sappiamo che la pioggia oltre all'acqua per le piante porta anche le chiocciole golose di insalate e che queste belle farfalle che girano erano degli ingordi bruchini dei cavoli...

E ringraziando raccoglieremo quello che i nostri ospiti hanno lasciato intatto! :-)

Ecco cosa stiamo aspettando pazientemente di raccogliere:

piselli

patate

cipolle (di vari tipi)

cipollotti

aglio

pomodori

melanzane

pomodorimelanzanepeperoni e peperoncini

zucchine

cetrioli

zucche

sedano rapa

sedano

insalata gentile

indivia

cavoli capucci

2012 0410021

Spinaci e insalata a sorpresa

on Mercoledì, 14 Marzo 2012. Posted in orto

Regali dall'orto

Una delle cose belle di avere l'orto è il sapere che se anche si ha il frigo vuoto (la consegna di verdura del gas sarà domani), lì fuori c'è sempre un'ancora di salvezza che può offrire idee per completare pranzo o cena. Sicchè ieri pomeriggio sono uscita munita di coltellino e terrina con l'idea di raccogliere un po' di tarassaco (il nostro bel dente di leone, detto in dialetto veneto "radecio pedoco") adesso che le piantine sono ancora tenere, e magari un po' di "rosole" ovvero le piante di papavero, ottime cotte. Pensavo di trovarne nelle aiuole dell'orto, dove la terra non è ancora stata preaparata per le prossime semine. Invece, poco tarassaco e nessuna rosola, ma in compenso una bella sorpresa, anzi 3! Dove avevamo seminato gli spinaci e l'insalatina da taglio l'anno scorso, c'erano tante belle piantine già sufficientemente grandi da essere raccolte di spinacini e insalatina rossa e vicino dei germogli di ortica!

2012 0313010

2012 0313004

In un attimo la mia terrina si è riempita e sono tornata in casa felice!

L'insalatina è sparita subito come contorno per cena condita con semi misti (sesamo, lino, zucca e girasole) con le ortiche prossimamente farò un bel risotto e con gli spinacini?

Oggi mi ritrovavo con un po' di pasta madre avanzata dal rinfresco (sto facendo le prove per la colomba...) e in un attimo mi è balenata l'idea!

Ho aggiunto all'avanzo di pasta madre un po' di olio evo (diciamo 2 cucchiai), un pizzico di sale e farina di farro integrale quanto basta per avere un bell'impasto morbido che ho steso sulla carta forno col mattarello in forma circa rettangolare (spessore 3 mm circa). L'ho attolato e messo in frigo (sia mai che non avessi tempo di preparalo a pranzo lo avrei usato a cena!).

2012 0314002

Verso l'ora di pranzo ho pulito gli spinaci, li ho messi in padella con pochissima acqua e lasciato appassire. Aggiunto un pizzico di sale a fine cottura.

Ho ripreso dal frigo la pasta e un avanzo di ricotta di pecora. Ho srotolato l'impasto e ci ho spalamto sopra la ricotta, poi ci ho versato gli spinaci cotti e infine qualche cubetto di primo sale di capra (logicamente potete usare la ricotta di soia o anche il vegrino). Ho arrotolato di nuovo il tutto con l'aiuto della carta forno.

2012 0314004

Infine ho meso in forno per 30 minuti a 180°.

Ed eccolo qua il rotolo...

2012 0314006

accompagnato da bimba golosa!

2012 0314007

 

Prime semine

on Martedì, 21 Febbraio 2012. Posted in orto

Oggi si respira finalmente aria di primavera: caminetto spento, sole che picchia, ginestra in fiore, bimbe che possono tranquillamente uscire a giocare in giardino. 

Era da un po' che attendavamo una giornata così, stanchi del freddo delle settimane scorse, al caldo del camino si progettavano le semine e i trapianti primaverili. E se l'orto dovrà ancora riposare e attendere le piantine che saranno messe a dimora in aprile, adesso è ora di seminare.

Quest'anno oltre ai nostri semi, ho avuto in dono un po' di bustine da Gloria con la quale ho scambiato i miei, un gesto a mio avviso bellissimo, ogni volta che vedremo quelle piantine penseremo a chi ci ha donato i semi!

semi gloria

9788873073314

E dunque oggi io e Alice (con la presenza anche dell'apprendista Elena) ne abbiamo approfittato per seminare, proprio come fa Teodoro nel libro "Teodoro semina i fagioli" che Alice ha preso in prestito in biblioteca.

I primo luogo ci siamo porcurati tutto il materiale: paletta, rastrello, guanti, vasi (recuperati dagli anni precedenti), sottovasi, terriccio biologico e logicamente i semini.

Abbiamo preparato i vasi mettendo sui buchini sul fondo dei sassolini in mod che l'acqua non fuoriesca troppo velocemente.

Abbiamo riempito i vasi per 2/3 con terra recuperata e terriccio nuovo.

Alice ha sistemato i semini nei vasi. Uno o due per vaso per le zucche, di più per gli altri.

Abbiamo coperto con altro terriccio e premuto un pochino.

Abbiamo annaffiato il tutto.

E per ultima cosa messo i cartellini con il nome per non dimenticare cosa abbiamo messo nei vari vasi.

Adesso non ci rimane che aspettare che germoglino.

2012 02210012012 0221003

Alice sistema il terriccio, mentre Elena "assaggia" i vasi... :-)

2012 0221004

Vaso con i semini del melograno nano

2012 0221017

Il semenzaio

Sorpresa nell'orto! (con ospite...)

on Lunedì, 09 Gennaio 2012. Posted in orto

Quest'anno siamo riusciti per la prima volta ad avere l'orto piuttosto produttivo anche in inverno con finocchi, broccoli, cavoli capucci, insalatina da taglio e spinacinini, piantati e catalogna e bieta che ormai nascono spontaneamente. Nelle giornate di sole è quindi una gioia uscire a raccogliere verdura fresca tutti assieme e rientrare con terrine colme! Una di queste volte io e Alice ci stavamo accingendo a raccogliere questo bel finocchio

2011 1211003-200x300

e quale è stata la nostra sorpresa nello scoprire che qualcuno era passato a fare merenda prima di noi!Infatti all'interno il nostro gustoso ortaggio era stato completamente svuotato

2011 1211006-200x300

e sotto c'era il buco che portava dritto dritto alla sala da pranzo!

2011 1211007-200x300

Così visto che la talpa aveva già cenato ad Alice non è rimasto che lasciare qualche foglia per le lumachine che altrimenti (a detta sua!) sarebbero rimaste senza cibo visto che noi stavamo raccogliendo tutti i cavoli!

 

Ormai ci siamo rassegnati all'idea che sia inutile cercare di tenere lontani o eliminare tutti gli animali che girano per l'orto, preferiamo conviverci e dividere il raccolto piantando qualcosa in più!

L’orto d’autunno

on Martedì, 25 Ottobre 2011. Posted in orto

Si pensa sempre che con l’autunno la vita si fermi anche nell’orto e invece… arriva Alice di corsa agitata urlando: “Mamma, mammaaaaa, c’è un bruco bellissimo! Si, si, è proprio bello tutto colorato… solo che si sta mangiando i nostri finocchi!”
Ed eccolo qui in nostro amico bruco che fa merenda sui finocchi

2011 0909016

finocchie siccome anche lui ha diritto al suo pasto ci limitiamo a togliere il rametto su cui sta facendo merenda e portarlo lontano dai nostri finocchi!

2011 1023006

Ma cos’altro abbiamo nell’ormai freddo orticello che fa gola a lumache e lumachine? Cavoli cappucci, cavolfiori, cavolfiori romaneschi e broccoli, che nonostante le foglie bucherellate continuano a crescere.

2011 1023007

E poi spinacini e insalatina che a breve saranno sulla nostra tavola

2011 1023005

assieme agli ultimi pomodori che forse ce la faranno a diventare rossi e peperoni che invece rimarranno verdi. Eh, si, perché a noi dispiace togliere piante ancora produttive e quindi le teniamo lì finché proprio non seccano da sole col primo ghiaccio… e così può capitare che a novembre arrivi in tavola l’ultima zucchina!

2011 1023009

Zucche, zucchine, zucchette e calebasse

on Lunedì, 26 Settembre 2011. Posted in orto

Sei erano le piantine di zucchina trapiantate nell’orto a marzo, due mangiate dal grillo-talpa, un paio quasi stecchite dal caldo di aprile, salvate in extremis… insomma poche zucchine mangiate quest’anno! In compenso avevamo seminato e poi trapiantato con la nostra giovane contadina treenne le zucche marine, di cui avevamo conservato i semi, e loro si che hanno dato buon frutto: 8 belle zucche che dureranno tutto l’inverno!

2011 0915004-rit

zucche marine

 2011 0916004

riccioli di zucca

 Inoltre sono nate spontaneamente un sacco di piantine (che abbiamo lasciato nella speranza che fossero di zucchine commestibili) che invece erano di zucchette decorative, che hanno infestato l’orto producendo secchi pieni di zucchette delle più svariate forme, colori e dimensioni… Che farne?

2011 0911021

Zucchette di tutti i tipi!


Distribuite per la casa come decorazioni, regalate ad amici e parenti, abbiamo deciso di farne regalo ad Elena che ha subito apprezzato molto questo gioco, interessante da manipolare con la loro
superficie liscia o rugosa e la forma tonda o allungata, da vedere con colori, motivi e sfumature diverse e anche da assaggiare!

2011 0911026

Prova assaggio

2011 0911036

manipolazione

Messe al sole in luogo asciutto si possono seccare diventando una calebassa-maracas che potrà anche essere dipinta… e se si rompono? non c’è problema si tengono i semi e si ripiantano l’anno prossimo!

2011 0919016

Calebassa: zucchetta secca e sonante dell'anno scorso

Ah, e non dimenticarsi di tenere da parte e seccare i semi delle zucche marine: seccati nel forno sono ottimi come snack gustoso e salutare, inoltre si possono piantare in primavera per avere le piantine da trapiantare.
E se vi è venuta voglia di zucca per cena, ricettina veloce, facile e gustosa: tagliate a fette di 1-2 cm la zucca pulita (con tutta la sua buccia), chiedete ad un bambino di disporla a suo piacimento in una teglia unta di olio evo, chiedetegli di aggiungere un po’ di rosmarino e di origano (no sale) e passate in forno (180°) per una mezzoretta o finchè non è tenera! Buonissima e gradita anche a bimbi in (auto)svezzamento!

2011 0917004

zucca al forno!

5 risposte a Zucche, zucchine, zucchette e calebasse

•chiarina-ina
scrive:
26 settembre 2011 alle 12:05

Che belle queste zucche... sembrano anche molto gradite :-) quella foto è
tenerissima!
 •glores
scrive:
26 settembre 2011 alle 14:05
Mmmmmmm che volgie che mi è venuta di farci questa benedetta marmellata con la zucca quest'anno!
•daria
scrive: 26 settembre 2011 alle 14:14
Glores, visto che io non penso di avere tempo tu la devi fare la marmellata con la zucca e poi mandarmene un vasetto! :-)
••Mammafragolaecioccolato
scrive: 26 settembre 2011 alle 15:22
Io semplicemente adoro i tuoi post!Rispondi
•daria
scrive: 26 settembre 2011 alle 20:04
E io i tuoi, Valentina! Grazie!Rispondi



Fagioli...

on Sabato, 16 Luglio 2011. Posted in orto

Un’attività tipicamente estiva che tiene impegnata tutta la famiglia, che già mia mamma dava da fare a me e mia sorella per tenerci impegnate un po’ di tempo, adatto ad adulti e bambini?
Sgranare i fagioli!

2011 0709021

2011 0709024

2011 0709028

2011 0709030

2011 0709033

2011 0709036

La spesa? nell’orto!

on Mercoledì, 15 Giugno 2011. Posted in orto

km zero, biologici, di stagione… dove? Nell’orto dietro casa! (coltivato ancor prima che la casa
fosse finita!)Cosa ho raccolto? I primi fagiolini, qualche pomodoro ciliegino, fiori di zucca, lattughino, rucola selvatica, cicoria catalogna, cipolle rosse, malva e qualche spezia per insaporire (timo, rosmarino,
origano). Per il pranzo non rimane che scegliere!

dscf8457

 

3 risposte a La spesa? nell’orto!

•equAzioni
scrive: 15 giugno 2011 alle 16:44
fantastico! quest’anno purtroppo io non ce l’ho fatta. o meglio, sono stata boicottata da un nuovo micino del vicinato che ha gentilmente fatto la pipì dove io e Ale avevamo piantato i semi di ogni tipo di leccornia... :-(

•daria
scrive: 15 giugno 2011 alle 23:04
Ricordo! Poi col nuovo arrivo non è facile seguire anche l’orto… io ho avuto Marco a casa fino ai 2 mesi di Elena, il che ha aiutato moooooltooooo!
••Romina Danelon
scrive: 15 giugno 2011 alle 23:19
Daria, cmplimenti come sempre, la foto rende proprio l'idea della spesa a km 0 :-)

Passeggiata mattutina

on Mercoledì, 08 Giugno 2011. Posted in orto

dscf8148Ieri mattina Elena mi ha fatto un bel regalo! Si è svegliata presto, alle 6.00 e non intendeva
riprendere sonno…. così indosso la fascia e parto per una passeggiata per l’orto e il giardino.
Il sole che illumina da nord, l’erba ancora fresca di rugiada che bagna i piedi, i merli che ci
guardano meravigliati, un tripudio di colori di fiori che si aprono al mattino e gli insetti che fanno
colazione bastano a dissipare il nervosismo per il sonno interrotto e a riaddormentare Elena!
Grazie piccola!
dscf8153

dscf8157

 

2 risposte a Passeggiata mattutina
• kenzo scrive:
8 giugno 2011 alle 10:24
tra qualche giorno miglioriamo tutto!!!
Bello davvero

• daria scrive:
8 giugno 2011 alle 15:01
Mi sto impegnando prof!

<<  1 2 3 4 [5

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy