in cucina

IMG 20190422 094320

Salva

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 5396

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20190713 155254

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

IMG 20190728 145232

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Articoli taggati con: consumo critico

I due pappagalli pigliatutto

on Venerdì, 29 Gennaio 2016. Posted in libri

I due pappagalli pigliatutto

Il libro di cui ho deciso di parlarvi oggi era invece nella calza della Befana, in particolare in quella di Alice. E' un libro che mi ha colpito subito, per prima cosa per l'argomento trattato, in secondo luogo per la modalità: infatti si tratta di un libro senza parole (vi ho già detto che li adoro?). Anche il tema mi è molto caro, ovvero il consumismo, l'accumulo di oggetti caratteristico della nostra epoca, ma temevo che fosse una tematica di difficile comprensione per Elena. Invece ho dovuto ricredermi, infatti non solo il libro è stato compreso appieno anche da Elena, ma sia lei che Alice lo "leggono" a Lorenzo, che lo apprezza molto per via della quantità incredibile di oggetti che si moltiplicano pagina dopo pagina e che lui cerca di individuare.

Independence day: come è andata e le ricette

on Sabato, 30 Maggio 2015. Posted in cucina

Independence day: come è andata e le ricette

Pant pant... finalmente riesco a pubblicare questo post! Giorni un po' troppo pieni con i bimbi a casa e sole che ci tiene lontani dal pc! Vi avevo promesso un resoconto del mio giorno dell'indipendenza, questo era il menù previsto e devo dire che in buona parte sono riuscita a mantenere fede a ciò che mi ero proposta. Quella che vedete qui sopra e qui sotto era la colazione, kefir di soia autoprodotto con latte di soia autoprodotto con fragole bio (del fornitore gas e mie in parte), ribes del nostro cespuglietto, gelsi del nostro albero: una golosità!

DSCF7260 gd

I condizon (che vedete qui sotto) sono venuti buoni, perfetti per la merenda assieme ad altra frutta essiccata. Preparazione facilissima: frullare mezzo kg di fragole con mezza mela, stendere sui vassoi dell'essicatore foderati di carta forno, essiccare con programma P3 crudista finchè la sfoglia sarà completamente seccata. Staccare dalla carta e tagliare della misura preferita. Durano a lungo come tutta la frutta essiccata se non ve li mangiate prima! ;-)

Il mio menù per l'independence day

on Sabato, 30 Maggio 2015. Posted in cucina

Il mio menù per l'independence day

Eccezionalmente eccomi a postare di sabato, per un motivo validissimo, ovvero l'Independence day, iniziativa di Un tuffo nell'insalata.

La sfida non è da poco: per un giorno consumare solo alimenti autoprodotti, ottenuti da materie prime possibilimente locali, facendo a meno della grossa distribuzione. La volontà sarebbe quella di mangiare così tutti i giorni, purtroppo pur autoproducendo molto per alcune cose mi rendo conto di essere anch'io molto dipendente dagli acquisti, anche se il canale preferenziale è quello del gruppo di acquisto e quindi per lo meno evito il passaggio nella grossa distibuzione andando direttamente alla fonte.

Independence Day

Mi sono divertita nei giorni scorsi a pensare un menù con prodotti solo di stagione e il più possibile autoprodotti o locali e bio, oggi ve lo lascio e domani sera o lunedì posterò le foto relative e le eventuali varianti.

Gas Calebassa: il decennale

on Lunedì, 10 Novembre 2014. Posted in daria

Gas Calebassa: il decennale

Fine settimana piuttosto impegnativo quello appena passato, che prevedeva due momenti importanti, la festa del decennale dell'associazione Al ritmo del tam tam e il battesimo di Lorenzo. Quindi oggi nessun post di cucina in senso stretto, ma vorrei cogliere l'occasione del decennale per parlarvi dei g.a.s., gruppi di acquisto solidali, a partire dal nostro. Mi sono in effetti resa conto che accenno nei miei post a questa "modalità di acquisto" dandola per scontata perchè in effetti per me lo è visto che la uso da dieci anni, quando invece per molti che mi leggono non è così. Infatti spesso ricevo delle mail private in cui mi vengono chieste informazioni per sapere di cosa si tratta, sul loro funzionamento e sulle modalità per aderire. Spero quindi che questo post possa essere utile e incuriosire qualcuno.

"El panadero" e tarallini velocissimi

on Mercoledì, 10 Settembre 2014. Posted in all'aperto, cucina

Ma voi che come me ospitate uno o più pugni di pasta madre sapevate di essere dei pericolosi rivoluzionari? Questo pugno di acqua e farina popolato di fermenti vitali che magari spacciate in lungo e in largo per l'Italia, che recupera tradizioni antiche, che fa riscoprire il gusto vero del pane, che non ci obbliga ad acquistare lievito di birra e che ci ci invoglia ad autoprodurci di tutto, senza dovere recarci dal fornaio, in pizzeria, in pasticceria, al supermercato, che ci fa ritrovare la casa piena di profumo naturale e ci fa affondare le mani in farine bianche, gialline, marroncine, grigette, rossicce e tutte profumatissime e gustose. Che ci fa riscoprire il valore del tempo, la pazienza dell'attesa e quello della condivisione

Label, questioni di etichetta

on Venerdì, 05 Settembre 2014. Posted in libri

Label, questioni di etichetta

 E lo fanno per tante merci.

Per esempio un pomodoro ciliegino che nasce vicino a Vittoria in Sicilia, attraversa lo stretto, va su per la calabria, su su per la Campania, e lo confezionano in provincia di Latina. Poi ritorna a Vittoria in Sicilia, che è la capitale della distribuzione nel Sud. 1636 chilometri solo per impacchettarlo. Ma come si fa a non arrabbiarsi?

E per forza che costano tanto le cose. Solo la benzina...

Non per fare la moralista, ma se compri una cosa che ti producono vicino a casa, intanto non c'è bisogno di conservarla, perchè sufficiente coglierla.

Ma poi quella stessa mela, quella zucchina, quel pomodoro. Quel limone, coltivato come tutti gli altri, per niente speciale... una semplicissima pera che se ne trovano mille così: vuoi mettere lasciarla sull'albero fin quando è matura invece che tirarla giù ancora acerba e deportarla a friggere sull'autostrada? Vuoi mettere coglierla al momento giusto  lasciandola nutrirsi delle sostanze che prenderebbe da sola senza sforzo, come vuole la Natura, essì, cazzarola! Come vuole la Natura!Che un po' di esperienza più di noi ce l'avrà anche, no?

 

 

B&B Il girasole, il progetto di Stefy

on Martedì, 22 Luglio 2014. Posted in all'aperto

B&B Il girasole, il progetto di Stefy

Lo sapete che abitualmente non faccio pubblicità, ma stavolta voglio parlarvi e attirare l'attenzione su un progetto di Stefania Rossini, grande donna con cui condivido la passione per l'autoproduzione, lo stile di vita sobrio e l'attenzione al'ambiente in tutte le nostre azioni. Non consoco Stefania personalmente, ma la seguo attraverso il suo blog, su Fb e nei suoi libri e la sento vicina nello spirito. Dopo anni in cui attraverso il blog ci da consigli di autoproduzione e dal quale molti (anch'io) attingono idee e risolvono i dubbi, stavolta è lei a chiedere il nostro sostegno per un bel progetto, che è più di quanto il nome lasci trasparire.

Primi passi verdi (per il giveaway con swap libri di SemplicementeOggi)

on Venerdì, 04 Luglio 2014. Posted in libri

Primi passi verdi (per il giveaway con swap libri di SemplicementeOggi)

Il libricino di cui vi parlo oggi fa parte delle miniguide del progetto "Io lo so fare" di Altreconomia, dal formato agile e tascabile come tutti questi libretti, ma non per questo dal contenuto scontato. L'avevo letto vari anni fa appena uscito e l'ho ripreso in mano sia in occasione della gravidanza e primi mesi di Elena, che ora con l'arrivo di Lorenzo. SI tratta di "Primi passi verdi - manuale per genitori e bimbi eco-sostenibili, da 0 a 6 anni: allattamento, pappe, pannolini, pulizie, vestiti, giochi e vacanze responsabili" di Nicoletta Pennati e Rita Imwinkelried. In modo sisntetico vengono affrontati i vari argomenti di cui sopra con un occhio all'ambiente e al consumo critico.

Opto e il mercastupore

on Giovedì, 26 Giugno 2014. Posted in libri

Opto e il mercastupore

Oggi vi voglio parlare di un libro per bambini che però non troverete ancora in libreria, un libro del tutto speciale che verrà pubblicato solo con l'impegno di chi crederà in questo progetto e ne sosterrà la pubblicazione. Si tratta del primo libro per bambini di Altreconomia, editore che da anni si occupa di nuovi stili di vita ed economie solidali, sia attraverso la rivista mensile di informazione indipendente, sia attraverso i suoi libri ( di cui sono una grande lettrice, di alcuni ne ho parlato anche qui sul blog). Il libro pensato per bambini dai 7 anni, parla ai più piccoli del valore del cibo, di ciò che vi si nasconde dietro (ma anche dentro), svela loro le "magagne" della grande distribuzione e la trasparenza e la qualità che si possono trovare alla fattoria di Arturo.

Cuscino da allattamento e preparativi per il nuovo arrivo

on Mercoledì, 23 Aprile 2014. Posted in salotto

Cuscino da allattamento e preparativi per il nuovo arrivo

La domanda che mi viene rivolta più spesso in questo periodo è: "quanto manca?" chiaramente rivolta al pancione che domina la mia figura... e in effetti non manca molto, meno di due mesi e la mia attenzione comincia ad essere rivolta ai vari preparativi alla nascita. Intendiamoci non sono in preda ad acquisti compulsivi, piuttosto sto recuperando quanto prestato in giro o messo da parte in precedenza. Sono sempre stata convinta che ad un neonato non serva molto di più che la presenza di mamma e papà (e nel nostro caso di due sorellone premurose!), che ciò che serve in primis sia tempo e spazio mentale dedicato a vivere e godersi insieme i primi tempi e le mie esperienze non hanno fatto che confermare questa idea. La mia personale lista delle cose utili è molto breve:

  • pannolini lavabili
  • fascia
  • pochi abitini comodi e qualche copertina per avvolgere
  • seggiolino per l'auto

Libro liberato #zebuk day, International book giving day e swap cuori di Fiore

on Giovedì, 13 Febbraio 2014. Posted in libri

Libro liberato #zebuk day, International book giving day e swap cuori di Fiore

zbd1Settimana intensa e così mi ritrovo già a venerdì sera dopo avervi salutato lunedì... un ritaglio di tempo oggi dovevo trovarlo perchè in questa giornata (14 febbraio) si accavallavano un po' di iniziative di cui volevo rendervi partecipi... Lo so che state già pensando a S.Valentino! invece vi sbagliate perchè non sono mai stata una fissata con questa festa... invece le iniziative di cui volevo parlarvi riguardano in primo luogo i libri e in secondo luogo lo scambio. Infatti anche quest'anno come lo scorso anno ho deciso di partecipare all'iniziativa organizzata da Zebuk di liberazione di un libro. La scelta stavolta è caduta su un libricino appartenente alle miniguide di Altreconomia. La versione che avevo in casa non è la più recente, però direi che i concetti sono ancora assolutamente attuali.

Crema di lenticchie e sedano rapa

on Lunedì, 18 Novembre 2013. Posted in cucina

Crema di lenticchie e sedano rapa

salutiamoci300Finalmente riesco a pubblicare qualcosa con il fantastico ingrediente di Salutiamoci di questo mese che sono le mie adorate lenticchie ospitate dall'amica Cì di "Il mondo di Cì". Adoro questo legume e non lo relego al solo inverno (o ancor peggio al periodo natalizio), è versatile, si trova in tantissimi tipi (grandi e piccole) e colori e si può declinare in tantissimi modi, dalla zuppa, al contorno, al ragù, alle polpette. Mi piace anche macinarle per aggiungerle al pane o alle focacce e soprattutto le bimbe le adorano e le mangiano molto volentieri! Vi invito a passare dal blog di Salutiamoci per leggere il bel articolo della Ravanella sulla storia e proprietà di questi ottimi legumi, che stavolta ho voluto abbianare al sedano rapa (se non lo conoscete potete leggere qualcosa qui) e a dei buoni crostini di pane casereccio con pasta madre per avere un bel piattone completo e gustosissimo! 

.... (continua)...

Io lavo eco, I love eco - il contest: il pdf e i vincitori

on Mercoledì, 11 Settembre 2013. Posted in in casa, daria

Io lavo eco, I love eco - il contest: il pdf e i vincitori

Pensavate che mi fossi dimenticata del contest per il secondo compleanno di GocceD'aria? E invece no, mi sono presa un mesetto di tempo per studiare le ricette partecipanti, provarle, sentire i commenti di chi le aveva provate e decidere e ora eccomi qua! Per prima cosa il regalo che vi avevo promesso, ovvero il pdf con tutte le ricette che hanno partecipato al contest che potete scaricare cliccando qui sotto:

SCARICA PDF RICETTE DETERSIVI

Spero vi piaccia e possa contenere dei suggerimenti utili per le vostre pulizie ecologiche e autoprodotte.

E poi i tanto attesi vincitori:

Ragazze mandatemi in privato il vostro indirizzo che provvedo alla spedizione! Ringrazio anche tutti gli altri partecipanti per le idee che hanno avuto e per la condivisione! Trovate lelenco dei partecipanti sul file da scaricare  e anche QUI.

E infine in tema di pulizie vi lascio il mio metodo per pulire i vetri e gli specchi, facilissimo, come sempre! E' un metodo che ho sempre usato fin da piccola quando aiutavo mia madre, vi servono:

  • giornali vecchi (o panno in microfibra)
  • aceto
  • spruzzino
  • acqua
  • finestre sporche (come le mie... :-) )

DSCF2156

Come fare?

Diluire l'aceto nell'acqua al 20% (ovvero per 500 ml metto 100 ml di aceto e 400 di acqua), spruzzare sui vetri e passare con i giornali vecchi accartocciati fino ad asciugare la superficie. Se non avete giornali passate con uno straccio in microfibra. Vi assicuro che vengono perfetti!

 

Sanitari splendenti? Detergente in crema facile facile

on Mercoledì, 24 Luglio 2013. Posted in in casa, bagno

Sanitari splendenti? Detergente in crema facile facile

Avete presente quel detergente per i sanitari del bagno in crema, molto pubblicizzato? Mia madre ci è sempre stata affezionata e in effetti il fatto che sia in crema è una bella comodità perchè non scivola via dalla spugna... però, come immaginerete la composizione non è delle migliori (provate a cercare gli ingredienti nel biodizionario...), oltre al fatto che viene prodotto da un'azienda che per il suo comportamento boicotto da anni ormai. Le alternative ci sono, ma tutte sono liquide, e allora mi sono abituata a usare una semplice crema autoprodotta al momento, non sevono neanche barattoli per conservarla, perchè va preparata al bisogno e gli ingredienti sono semplicissimi e sempre disponibili in casa: bicarbonato e liquido piatti ecologico (io uso quello VerdeVero o OfficinaNaturae).

DSCF1981Prepararla è questione di un attimo: basta prendere una tazzina, versare un cucchiaio di bicarbonato, aggiungere a filo il liquido piatti, mescolando fino ad avere una crema della consistenza preferita. Versarlo direttamente sulla spugna bagnata con acqua calda e procedere a pulire. Lasciare agire per qualche minuto e sciacquare con acqua calda. Oltre che per i sanitari è un modo per migliorare l'efficienza del liquido piatti in caso di stoviglie molto sporche. Vi rimando a DetersiviBioAllegri e a Bicarbonato.it per ulteriori informazioni sul bicarbonato. Conoscevate questo uso semplice ed efficace?

DSCF1983

Questa ricetta per detergente sanitari partecipa alla raccolta di ricette di detersivi e detergenti autoprodotti del contest "Io lavo eco, I love eco" di GocceD'aria e VerdeVero.

lavoecoGoccedaria 06

Logicamente la ricetta non partecipa al concorso, invece voi avete ancora una settimana per partecipare con le vostre proposte! Vi ricordo che potete postare anche più di una ricetta e anche già pubblicata, basta che il post sia aggiornato con l'aggiunta del banner.... e se non avete un blog contattatemi!

Il signor formica

on Venerdì, 19 Luglio 2013. Posted in libri

Il signor formica

Non so voi, ma spesso mi ritrovo col tavolo della cucina stracolmo di cose... in primis era il solitario cestino, sempre pieno di frutta comoda da prendere per gli spuntini giornalieri, poi il cellulare, anzi i cellulari, poi il quaderno (o meglio l'ammasso di foglietti) su cui segno le ricette, a seguire l'ultimo numero di altreconomia, di terranuova, del libro attualmente in lettura, qualche penna, forcine di Alice, il portatile, così è comodo, un bicchiere, il carica batterie... ogni tanto alzo gli occhi e mi dico che ci sono troppe cose... e non solo sul tavolo... e si, mi sento proprio come il signor formica, di questo librino edizioni Artebambini di Simona Gambaro, Romina Panero e Paolo Racca, che sguardo un po' imbronciato se torna a casa trasportando con fatica il suo bel pisello, verde, dolce, fresco e profumato e grande... ma anzichè gustarselo subito lo ripone in una bella scatola di buccia d'arancia e lavora senza sosta per procurarsi tutto quello che gli serve per mangiarlo: per prima cosa un coltello per tagliarlo e poi una forchetta e un piatto e un tavolo su cui posarlo e la sedia... insomma una lista senza fine.

DSCF0545

Finchè arriva il giorno in cui dopo tanto lavoro si accorge di avere proprio fame, ma... una brutta sorpresa lo aspetta: trova il pisello tutto secco, raggrinzoso, spuncio con una puzza di vecchia ciabatta. 

DSCF0546

Ed ecco che con un'azione da formica rivoluzionaria si accorge di essere stato proprio stupido e butta via tutto. Poi trova un lampone...

DSCF0547

Cosa deciderà di farne? Vi lascio il finale a sopresa...

Ogni tanto fa bene ricordarsi di fermarsi e godere subito di ciò che abbiamo la fortuna di avere e di non lasciarsi tentare dalla frenesia di dedicare la propria vita al lavoro per  accumulare oggetti... io inizio dal tavolo della cucina! :-)

PS: questo librino ci è piaciuto subito anche per la grafica che alterna parti disegnate a personaggi in fil di ferro, foto e ritagli di oggetti, carta strappata e oggettini recuperati il tutto mescolato al testo che cambia dimensione, colore e direzione in base al disegno che accompagna.

PPS: Questo post partecipa al VdL di Paola Homedemama e alla condivisione di libri per bambini "La biblioteca di Filippo" su FB.

e infine: per chi se lo fosse perso segnalo il contest per il 2° compleanno di GocceD'aria in collaborazione con VerdeVero, trovate tutte le indicazioni qui:    http://www.goccedaria.it/item/io-lavo-eco-io-test-per-il-2%C2%B0-compleanno-di-gocced-aria.html Non siate timidi, partecipate!
[12  >>  

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy