in cucina

IMG 20161208 122722

Salva

Salva

Salva

con i piccoli

IMG 20170901 193948 l

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

a piedi o in spalla

IMG 20170902 170039 2

 

Salva

Salva

Salva

Salva

orto e giardino

DSCF2486 gd

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Buon inverno con Integralmente!

on Lunedì, 22 Dicembre 2014. Posted in cucina

Buon inverno con Integralmente!

Quasi d'un fiato è volato questo autunno e da oggi siamo in inverno, pochi giorni a Natale anche se le temperature anche quest'anno sono ancora miti. Complici le bimbe qui il clima natalizio si sente già da un po' l'albero campeggia da inizio mese e ora è circondato dai doni che abbiamo preparato per le persone care. Nei giorni scorsi ogni giorno arrivava un corriere o il postino con qualche pacco da aprire, attività irresistibile per le piccole! Fra questi è arrivato il dono di Shane per lo swap di Natale di Fiore, guardate che bellissimi orecchini! Grazie cara!

DSCF3443

Io invece le avevo inviato una boccettina di olio di iperico fatto da me, una saponetta di Linda, una mollettina con decorazione all'uncinetto e un bel sacchettino di frutta essiccata da noi. Dovrebbe essere arrivato tutto sano e salvo!

Con l'arrivo dell'inverno parte anche la nuova raccolta di Integralmente che a breve compie un anno e che mi/ci ha regalato tante ricette per tutti i gusti e per tutte le stagioni con cereali e farine integrali. La raccolta autunnale è stata ricchissima di panificati e dolci, alcuni deliziosissimi sono già arrivati sulla nostra tavola e apprezzati.

DSCF3422-gd

La bellissima e ottima torta al cioccolato con gianduia di Felicia l'ho scelta come dolce di compleanno, ho provato anche le variazioni alle mie ricette proposte da Roberta e da Emanuela e i piccoli muffins di Mari. Insomma vi invito a scaricarvi il PDF e vedervi tutte le ricette che sono arrivate.

SCARICA PDF

Questa volta prima ancora che finissi di scrivere questo post è arivata ad aprire la raccolta la fantastica ricetta di Felicia, sorgo con salsa ai porri, assolutamente da provare! Un fantastico inizio! E anch'io voglio partire dal salato lasciandovi una zuppa di cavolfiore con avena, che potrete proporre anche in questo periodo natalizio. Io l'ho presentata come un paesaggio innevato dai ciuffetti di cavolfiore che è stato molto apprezzato dalle bimbe.

Zuppa ai gambi di cavolfiori e avena

DSCF3438-gd

ingredienti:

  • gambi di due cavolfiori grandi più qualche cimetta per decorare (avanzo di qualche altra preparazione)
  • due patate
  • 100 gr di fiocchi di avena integrale
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 porro intero
  • qualche foglia di alloro
  • sale fino integrale qb
  • olio evo qb

Preparazione:

Lavate bene i gambi dei cavolfiori e il porro (comprese le foglie), togliete la parte esterna più fibrosa dei gambi, tagliateli a pezzettini e metteteli a rosolare in una pentola in acciaio dal fondo spesso con un filo d'olio, un po' d'acqua e una foglia di alloro.

Aggiungete le patate sbucciate e tagliate a dadini. Quando saranno teneri aggiungete il brodo e portate ad ebollizione. Aggiungete i fiocchi tenendone da parte qualche manciata per deorare e dopo 5 minuti spegnete e frullate il tutto. Aggiustate di sale e tenete in caldo. (Se troppo densa allungate con ulteriore brodo vegetale). Tagliate i ciuffetti di cavolfiore in tanti pezzettini e confezionate il piatto distribuendo sulla zuppa da una parte un po' di fiocchi a mo' di terra, una foglia di alloro come alberello, tante cimette di cavolfiore (crude) come neve e un filo d'olio per completare.

Aggiungo questa zuppetta anche alla mia raccolta natalizia "Natale in veg". Mi raccomando vi aspetto con le vostre proposte fino alla mezzanotte di domani 23 dicembre, non fatevi spaventare dal calcolo del costo... vedrete che è più facile di quanto pensate! In questo caso i gambi sarebbero uno scarto, quindi costo 0, avena integrale bio in fiocchi presa col gas 1,90 di 500 gr, quindi 0,20€, patate e porro prese col gas rispettivamente 0.90€/kg e 2,60 €/kg, quindi patate circa 2 etti, 0.20 e porro circa 2 etti 0.50€. Per tutto il resto si tratta di prodotti che si hanno abitualmente in casa in quantità minime, quindi direi che per tutte e 4 le porzioni si spende all'incirca 1,00!

nataleinveg

E con questo lascio a voi lo spazio per le vostre ricette, potete lasciare come sempre il link qui o sul post generale di  Integralmente o anche scrivermi in privato.

integralmente-rid

Antipasti

farro

Strudel di farro integrale con cavolo e cipolle di Alice Ricettevegolose

grano saraceno

Muffins al radicchio senza glutine di Felicia Le delizie di Feli

sorgo

Crostatine di sorgo al pesto di "carleti" di Daria GocceD'aria

Primi piatti

avena

Zuppa di gambi di cavolfiore e avena di Daria GocceD'aria

grano duro senatore Cappelli

Eliche con cipolle, cavolini di Bruxelles e avocado di daria GocceD'aria

grano saraceno

Crema di zucca con grano saraceno e cavolfiore di Roberta

Per la zuppa:

  • 1 tazza di grano saraceno
  • 350g di zucca decorticata tagliata a cubetti
  • 2 carote
  • gambo di 1 cavolfiore
  • 2 cucchiaini di dado vegetale autoprodotto

In una pentola mettere le verdure e i grani di grano saraceno e coprire con acqua, portare a bollore, aggiungere il dado e lasciare cuocere per circa 30 minuti, quindi frullare la zuppa con il frullatore ad immersione fino a raggiungere la consistenza preferita.

Accompagnamento:

  • fiori del cavolfiore
  • 2 spicchi di aglio schiacciato
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 pizzico di sale integrale

In una padella fare saltare i fiore del cavolfiore con gli spicchi di aglio l’olio. Personalmente ho aggiunto un goccio di acqua per evitare che bruciassero e li ho cotti per circa 15 minuti, lasciandoli quindi molto croccanti e belli verdi! Si potrebbe anche aggiungere del peperoncino che ho preferito evitare perché l’avrebbe mangiata anche Anita.

  • 2 fette di pane al latte di soia
  • 1 filo di olio EVO
  • 1 cucchiaino di salvia-rosmarino-timo (trito essiccato che utilizzo come insaporitore)

Fare arrostire in padella il pane tagliato a cubetti con l’olio e gli odori.
Ora si può comporre il piatto e gustare!!!

DSCN2436

Gnocchetti di saraceno in salsa di verdure di Laura Cucina dell'anima

miglio

Pappa al pomodoro invernale  di Roberta
(Io adoro la pappa al pomodoro e, siccome mi mancava tanto, ho deciso di adattarla ai prodotti che avevo in casa)

  • 350g di pane raffermo (io avevo un paio di avanzi dei tuoi magnifici pani ai cereali e quello con miglio - buonissimi!!!!)
  • 1 vaso(300g circa) di pomodorini pelati (produzione della nonna di questa estate)
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 cucchiai di dado vegetale autoprodotto
  • 1 litro di brodo vegetale (carote sedano e cipolla)
  • 2 spicchi di aglio vestito
  • un filo di olio EVO
  • pepe secondo il gusto

In una pentola rosolare l’aglio nell’olio, appena prendono colore versare i pomodorini e il rosmarino aggiungere quindi il dado e del pepe, quindi cuocere per 15 minuti. Aggiungere 1 litro di brodo vegetale, portare a bollore e aggiungere il pane raffermo tagliato a fettine sottile. Fare cuocere 10 minuti continuando a girare e poi spegnere la fiamma.
Dopo circa un’oretta mescolare la minestra per disfare bene il pane. La minestra è pronta, consiglio di mangiarla tiepida o fredda, mai bollente e servirla con un filo di olio a crudo.
E’ eccezionale!

DSCN2419

Miglio e lenticchie con broccoletti di Roberta

1 tazza di miglio
1/2 tazza di lenticchie rosse
1 cipolla rossa
1 broccoletto
olio EVO
2 cucchiai di dado autoprodotto
1 cucchiaino di curcuma
1 pizzico di pepe nero
1 peperoncino
1 spicchio di aglio
Aghi di rosmarino
(Gli ingredienti usati sono biologici o provenienti da commercio equo)
In una padella ho fatto rosolare la cipolla tagliata a striscioline, ho aggiunto il miglio e le lenticchie sciacquate, i gambi del broccoletto “decorticati" e li ho coperti di acqua. Ho aggiunto il dado, il rosmarino le spezie e lasciato cuocere circa 30 minuti aggiungendo acqua all’occorrenza.
Ho sporcato di olio un'altra padella e, a crudo, ho messo l’aglio schiacciato, il peperoncino delle nostre piantine essiccato, le cimate del broccoletto, ho salato e fatto cuocere per circa 15 minuti con il coperchio.
Ecco fatto il pranzo è pronto!!!

DSCN2407

riso

Cestini di riso all'arancia di Felicia Le delizie di Feli

riso basmati

Riso, ceci neri e carote stufate di Ale Golosità vegane

sorgo

Sorgo ai porri con fagioli neri di Daria GocceD'aria

Sorgo con salsa ai porri di Felicia Le delizie di Feli

Secondi piatti

grano tenero

Crespelle con pesto di cavolo nero e stufato di zucca di Roberta

200g di pasta madre senza glutine rinfrescata da 4h
200g di farina di grano tenero integrale
100g di farina di farro integrale
300ml di acqua
(con queste dosi riesco a realizzare 7 crespelle piccole o 5 grandi come un piatto piano!)
 
1 cucchiaio di pesto di cavolo nero per il quale vi rimando alla ricetta speciale di Ravanello Curioso
 
1 tazza di lenticchie
200g di zucca decorticata
1 cipolla
succo di mezzo limone
1 rametto di rosmarino 
1 foglia di alloro
2 cucchiai di olio EVO 
sale integrale q.b.
 
Per le crespelle: amalgamare la pasta madre con l’acqua quindi aggiungere le farine, aggiungere eventualmente altra acqua necessaria ad ottenere una crema abbastanza fluida e far lievitale per almeno 4h.
Con un cucchiaio da cucina prelevare la crema e far cuocere le crespelle in una padella appena sporca di olio.
 
Per la zucca: in una padella mettere un filo di olio EVO in cui fare appassire la cipolla, versare le lenticchie ed aromatizzare con rosmarino e alloro, coprire con acqua e salare; dopo 10 minuti circa aggiungere la zucca tagliata a cubetti e lasciare cuocere ancora 20 minuti circa. Passato il tempo richiesto, spegnere il fuoco e versare sullo stufato il succo di mezzo limone ed amalgamare.
Montare il piatto spalmando un cucchiaio di pesto sulla crespella e sopra lo stufato di lenticchie e zucca.
Spero che possa piacere anche a voi, noi le abbiamo divorate!!!

DSCN2417

riso

Arancini di riso thay e lenticchie con carote e cavolo nero di Daria GocceD'aria

Burger alla rapa rossa con maionese piccante di avocado di ALice RicetteVegolose

Torte e biscotti

farro

Torta dolce con le barbabietole di Broccolo & Carota

Ciambella farcita di Felicia Le delizie di Feli

Kugelhupf all'arancia di Roberta

150g di lievito madre senza glutine (io la Clara rinfrescata da la sera precedente)
100g di lievito madre con glutine (per me la 3° Acida rinfrescata la sera prima)
200g di H2O
200g di farina di grano tenero setacciata
200g di farina di farro integrale
1 arancia
2 cucchiai di malto di riso
2 cucchiai di zucchero di canna integrale del commercio equo
1 cucchiaio di semi di anice e finocchio in polvere
1 cucchiaio di polvere di bucce di agrumi essiccate
1 manciata di mandorle intere
30g di olio EVO
1 pizzico di sale integrale

Emulsionare l’olio con la stessa quantità di H2O presa dalla dose totale e riporre in frigorifero.
Fare sciogliere le paste madri con una parte di acqua (io di solito ne uso 50ml), il malto, gli odori e le bucce essiccate. In un’altra bacinella miscelare i due tipi di farina ed amalgamarle con la parte restante di acqua aggiungendo poi lo zucchero di canna e un pizzico di sale integrale; in ultimo aggiungere l’emulsione di H2O e olio.
Impastare bene e fare lievitare almeno 4-5h dopodiché fare un paio di giri di pieghe e lasciare lievitale ancora 7h circa.
Ungere uno stampo da Kugelhupf a dovere e deporre sul fondo le mandorle.
A questo punto stendere delicatamente l’impasto, tagliare a pezzetti gli spicchi di arancia e farli cadere sopra la pasta, arrotolare e riporre nello stampo.
Cuocere a 180°C, forno statico, per circa 1 ora.

DSCN2408 DSCN2412

Torta Pasqualina di Roberta

Per la frolla: 100g di farina di grano tenero integrale
100g di farina di farro integrale
90g di zucchero integrale del commercio equo
60g di olio di girasole
2 cucchiaini di semi di lino lasciati in ammollo per circa 30 minuti in circa 20ml di acqua
1 limone (succo per il bicarbonato 1 cucchiaino raso) succo e buccia
cannella
Per il ripieno: 200ml di latte di mandorle
150ml di acqua
100g di sbramato di risone ribe
1 arancia scorza e succo
1 pugno di uvetta sultanina del commercio equo
1 cucchiaino di zucchero integrale di canna
1 pizzico di sale integrale
Lessare il riso in latte, l’H20 e succo di arancia, aromatizzare il tutto con la scorza dell’arancia stessa e salare. Far cuocere per almeno 30minuti, il riso deve risultare ben cotto.
Quando sarà pronto frullarlo con un mixer ad immersione e aggiungervi dello zucchero a piacere e l’uvetta.
Preparare la frolla come sempre aggiungendo la miscela di limone e bicarbonato in ultimo (io faccio reagire il bicarbonato con il succo di limone completamente, prima di mescolarlo con i restanti ingredienti, ho notato che non mi lascia quella fastidiosa sensazione che attacchi in gola!).
Stendere la pasta, bucherellarla e versarvi la crema precedentemente preparata. Cuocere in forno statico a 180° per circa 35-40 minuti.
Le dosi che ho usato sono per una crostata non molto grande 18 cm circa.

DSCN2405

grano antico

Crostata al limone e cocco di Francesca La tana del riccio

grano saraceno

Pan del doge veg senza glutine di Daria GocceD'aria

grano tenero

Biscotti al cioccolato di Manuela Vegeintable

Torta di pane dolcificata con stevia homemade di Daria GocceD'aria

Cous cous con la frutta di Roberta

  • 100g cous cous integrale del commercio equo da reidratare con 150 g tra H2O, succo di mandarino e limone
  • 50g di mandorle bio tagliate a lamelle
  • 5 albicocche essiccate 
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 2 cucchiai di zucchero tipo mascobado del commercio equo
  • Frutta fresca a piacere, noi arance mandarini e kiwi bio acquistati con il gas
  • 1stecca di cannella
  • 2bacche di cardamomo del commercio equo
Scaldare i succhi di frutta e l' acqua per reidratare il cous cous tenendolo in una padella coperto da un coperchio.  Farlo raffreddare quindi condirlo con le mandorle e le albicocche tagliate a dadini e addolcire con il malto di riso (io l' ho diluito con succo di 1mandarino).
In una padella ho caramellare spicchi di mandarini di arance kiwi tagliati a cubetti, aromatizzato poi con cannella e cardamomo e spolverato con lo zucchero. 
Servire il couscous in forma accompagnando con la frutta e la sua salsa.
20150114 200812

Brioche arrotolate alla marmellata di Alessandra Golosità Vegane

Crostata arrotolata di Daria GocceD'aria

Biscotti al cacao con nocciole e liquore di caffè espresso di Manuela Vegeintable

Biscotti integrali all'arancia e crema di arachidi di Michela Mammaveg

miglio

Torta dolce con le barbabietole di Broccolo & Carota

riso

Biscottini per il thè di Roberta

  • 150g di farina di riso integrale
  • 40g di okara di mandorle
  • 50g circa di zucchero di canna del commercio equo
  • 1 bergamotto (succo e buccia)
  • 1 punta di cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale integrale

Impastare tutti gli ingredienti con la buccia dell’agrume mentre, a parte, fare reagire il succo del bergamotto con il bicarbonato; quando la reazione è terminata, aggiungere anche il liquido ottenuto. Impastiamo per bene e cerchiamo di formare delle palline di circa 10-12g l’una, appoggiandole sulla placca da forno coperta con un foglio di carta forno, pratichiamo degli avvallamenti al centro delle palline con il dito e quindi inforniamo per circa 15-20 minuti.
Noi li abbiamo trovati delazioni, sono friabili al punto giusto ed il giorno dopo risultano un po’ più morbidi… sempre che arrivino al giorno dopo!!!

unnamed

Pane, panini, focacce

Avena

Filoncini della pazienza all'avena di Patrizia

mi sono ispirata alla ricetta "PANE D'ORZO" di Annalisa De Luca libro "Facciamo il pane"
INGREDIENTI:

  • 300 gr di pasta madre rinfrescata da 6- 8 ore
  • 5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 200 gr di farina di farro
  • 200 gr di farina d’avena
  • 100 gr di latte di miglio (avanzato dalla colazione del mio buongustaio)
  • 100 gr di latte di mandorle (avanzato dalla colazione del mio buongustaio)
  • 2 belle manciatone di semi di sesamo
  • 1 cucchiaino di sale
  • qualche rametto di rosmarino sminuzzato (avanzati dalla ricetta pan ramerino)

SI PARTE :
Fate tostare la farina d’avena con un cucchiaio d’olio finchè nn emana un buon profumo,senza farle scurire.
Diluite la pasta madre con i latti vegetali tiepidi, aggiungere l’olio rimasto, i semi di sesamo, il sale e la farina d’avena. Lavorate un poco l’impasto e lasciatelo riposare circa una mezz’ora..ma meglio se avete tempo di lasciarlo ”meditare”.

Poi quando vi sentite pronti..cominciate ad aggiungere il rosmarino sminuzzato, la farina di farro e lavoratelo BENE BENE( io ho il mio kenwood impastatore ) fino a che diventerà bello elastico .Mettete l’impasto in una grande insalatiera di vetro, copritelo con un canovaccio pulito e sopra un piatto e..DIMENTICATEVELO IN FRIGO PER 16 ORE…poi dopo tutto quel tempo passato al freddo riscaldatelo a temperatura  ambiente per altre 2 ore...PAZIENZA…ci siamo quasi…DATE AL FORMA DEI FILONCINI e lasciate riposare altre 3 ore..infornate a 180 gradi per circa 1 ora .MOLTO SAPORITI..ottimi per “stuzzicare l’appettito”. Misurano circa 10 x 20 cm... uno direbbe TUTTO QUESTO TEMPO per 2 filoncini??? EH!! L'HO DETTO CHE SI CHIAMANO "DELLA PAZIENZA" :-D

10305604 837300379678408 2057548990047619409 n 10941907 837300139678432 8430777694932461319 n

Farro

Pane al latte di soia di Roberta

  • 150g di Pasta Madre con glutine (la mia Terza Acida)
  • 200g di farina di farro integrale
  • 200g di farina di grano tenero integrale
  • 300ml di latte di soia autoprodotto
  • 2-3 cucchiai di olio EVO
  • 7 g di sale integrale
  • 1 cucchiaio di malto di orzo

Dopo aver sciolto la pasta madre nel latte con il malto, ho aggiunto le farine e per ultimo, il sale. Ho impastato per una decina di minuti integrando l’impasto con l’olio; l’ho fatto riposare per circa 30 minuti poi ho fatto un giro di pieghe, dopo circa 2 ore ho fatto un altro giro di pieghe ed ho riposto l’impasto in frigorifero.
Al mattino l’ho tolto dal frigorifero, ho atteso 1 oretta, ho fatto un giro di pieghe ed ho atteso che raddoppiasse di volume.
Portato il forno a 200°, ho bagnato la pagnotta e l’ho fatta cuocere per circa 30-40 minuti (purtroppo non ricordo bene!). Consiglierei di fare attenzione perché il mio si è colorito molto quindi controllare la cottura, al massimo coprire con un foglio di alluminio per evitare che si bruci.

DSCN2441

Pan-bauletto ai 5 cereali di Daria GocceD'aria

Petali di farro con carote e zucca di Daria GocceD'aria

Pagnotta con noci e olive di Felicia Le delizie di Feli

Panini con spinaci e zenzero di Felicia LedeliziediFeli

Grano tenero

Pagnotta alla zucca di Ely elylife

Pizza in teglia alta di Sara

  • 100 gr di Pasta madre rinfrescata 
  • 350 gr di Farina INTEGRALE meglio se macinata a pietra molto finemente                                        
  • 150 gr di Farina tipo 2 (oppure per un prodotto spettacolare: farina manitoba)
  • 350 gr di Acqua
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo
  • 2 cucchiai di Olio EVO
  • 1 cucchiaio di sale marino integrale

Impastare assieme tutti gli ingredienti: le farine, il lievito, il malto, l’acqua, e lavorare fino a che l’impasto non diventa liscio ed omogeneo. Aggiungere poi  l’olio e il sale. Quindi lasciarlo riposare una mezz’ora  coprendo con un canovaccio o con la ciotola capovolta. Trascorso questo tempo, fare due giri di pieghe di rinforzo a tre. (stendere l’impasto sul piano infarinato cercando di farne un quadrato, dividere idealmente l’impasto in tre parti uguali, e piegare le parti laterali su quella centrale sovrapponendole. Ora sul rettangolo ottenuto, rifare la stessa cosa, poi girare per tenere la falda della piega sotto, e arrotondare tutto). Poi mettere l'impasto in un contenitore ermetico unto d'olio, sufficientemente capiente: l'impasto aumenterà il suo volume di circa 1/3). Far lievitare in frigorifero per 48 ore.

Passati due giorni togliere la ciotola dal frigo e lasciare a temperatura ambiente per circa due ore. Ungere una teglia con olio (eventualmente si può usare anche carta forno bene unta d'olio), ribaltarvi sopra l’impasto lievitato e con le mani leggermente unte, stenderlo delicatamente. Coprire con un canovaccio asciutto e lasciar riposare ancora un ora. Accendere il forno a 250°C statico, e mentre la temperatura sale, farcire la pizza con la sola salsa di pomodoro ed eventualmente altri ingredienti. Cuocere per 5 minuti nel ripiano più basso del forno, poi spostare la teglia nel ripiano centrale e cuocere ancora circa 15 minuti (vedere la doratura).

CIMG0260

Panzerotti integrali al radicchio di Ale Golosità Vegane

Quadrotti rustici con patate di Daria GocceD'aria

Pane di Ennio Clusaz

15 grammi noci tritate
40 grammi uva passa tritata
350 g farina integrale grano tenero
35 grammi farina di riso
45 grammi soia
70 grammi farro
100 grammi pasta madre
350 g acqua
11 grammi sale
Un cucchiaino di malto

Ho macinato col mulino domestico tutti i chicchi mescolando assieme anche le noci. Aggiunto l'uvetta tagliata a coltello. Impastato in planetaria per 20 minuti, incordato messo a lievitare in ciotola unta leggermente di olio sino a triplicare (5-6 ore 29º), fatto tre pieghe a tre formato palla, messo capovolto in contenitore con telo cosparso di farina integrale per due ore, spruzzato acqua nel forno, infornato ricapovolto su teglia calda a 240° per 15 minuti poi 40 minuti a 200º.

pane ennio clusaz

Pane morbido con semi di lino di Roberta

150g di Terza Acida PM con glutine (rinfrescata da 4 ore)
200g farina di grano tenero integrale
150g farina di farro integrale
50g di farina di grano duro
2 cucchiai colmi di semi di lino
300ml di acqua
10g di sale integrale

Coprire i semi di lino con 100ml di acqua presi dalla quantità totale e con la restante idratare le farine miscelate. Dopo un’oretta aggiungere sia la pasta acida che i semi di lino con tutta la loro mucillagine e per ultimo il sale, quindi impastare per bene. Fare un giro di pieghe e lasciare lievitare per circa 1 o 2 ore. Riprendere l’impasto e fare un’altro giro di pieghe, mettere di nuovo a lievitare per 4 h o più (aspettare che raddoppi di volume). Attendere ancora un paio di orette quindi portare il forno a 200 gradi e cuocere il pane per circa 30 minuti. Io e Anita, nel primo quarto d’ora di cottura, lo bagniamo con dell’acqua con l’aiuto di uno spruzzino mentre facciamo i nostri giochi di acqua (la cucina diventa regolarmente un bel laghetto!!!).

DSCN2424

Chioccioline ai ceci piccanti, hummus e germogli di alfa alfa di Ale Golosità Vegane

Pagnotta morbida ai cereali e sesamo di Daria GocceD'aria

Commenti (46)

  • Mari

    Mari

    22 Dicembre 2014 at 21:31 |
    Mi scarico molto volentieri la raccolta, un po' all volta vorrei provarle tutte! Carissima Daria, auguro un felice Natale a te alla tua fantastica famiglia! Un abbraccio. :-)

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      22 Dicembre 2014 at 22:12 |
      Carissima Mari, grazie a te! Contraccambio l'abbraccio!

      Rispondi

  • Fiore

    Fiore

    22 Dicembre 2014 at 23:15 |
    Felice che
    anche questo swap sia stato felicemente concluso
    scarico il pdf con molto piacere!
    Auguriva te e alla tua allegra famigliola e ancora grazie x il gradito dono ed augurio

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      23 Dicembre 2014 at 09:20 |
      Di nuovo grazie a te Fiore per le tue idee swap che permettono di unire tante belle persone! Un buon Natale anche a voi!

      Rispondi

  • Alice

    Alice

    24 Dicembre 2014 at 14:10 |
    Che meraviglia la raccolta...felice di aver partecipato :)
    Che dire della zuppa, io in inverno sono zuppa-dipendente, quindi ogni nuova ricetta è sempre ben accolta!
    Spero di riuscire a partecipare con qualche bella ricettina anche nella raccolta invernale...ti lascio un abbraccio e i miei auguri per un sereno Natale!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      24 Dicembre 2014 at 14:54 |
      Grazie Alice, buine feste anche a te e grazie per il tuo contributo sempre originale! A presto!

      Rispondi

  • Manuela

    Manuela

    06 Gennaio 2015 at 17:21 |
    Ciao Daria, grazie per avermi ricordato della tua raccolta: penso sempre di lasciarti il link quando faccio ricette integrali, ma poi mi dimentico! Sono un po' svampita :-) Ecco il link dei biscotti al cacao con nocciole e liquore di caffè espresso: http://vegeintable.blogspot.it/2015/01/biscotti-al-cacao-con-nocciole-e.html
    La farina integrale è di grano tenero :-) A presto

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      06 Gennaio 2015 at 23:32 |
      Grazie a te per la ricetta golosissima!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    14 Gennaio 2015 at 15:40 |
    Ciao Daria! Eccomi qui, all'inizio non ci avevo pensato, ma visto che tu lo organizzi ancora ecco anche le briochine :)

    http://golositavegane.blogspot.it/2015/01/brioche-arrotolate-alla-marmellata.html

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Gennaio 2015 at 22:09 |
      Grazie Alessandra, inserisco subito questa brioche golose!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    20 Gennaio 2015 at 14:11 |
    Daria, ho provato settimana scorsa, ad inviarti una ricetta dolce con cous-cous, non so se può andare bene però. Spero che ti sia arrivata, ultimamente il pc a casa mi da dei problemi...è impazzito! Si connette e sconnette, la tv si accende e si spegne da sola... folletti dispettosi!!!!!!!
    Abbracci

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      20 Gennaio 2015 at 21:52 |
      L'ho recuperata ora e la vado a inserire... era finita nelle mail di spam, ogni tanto succede. La ricetta è originalissima, la prossima volta che la fai mandami la foto che la aggiungo! Intanto grazie!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    21 Gennaio 2015 at 08:18 |
    Carissima ti ho mandato la fotografia. Fammi sapere se la ricevi.
    Baci baci !

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      21 Gennaio 2015 at 09:32 |
      Perfetto, inserita!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    29 Gennaio 2015 at 10:42 |
    Carissima! La torta Pasqualina inganna ma è un dolce; la versione salata la preparo con una pasta matta, riso e zucchine... devo trovare l'ispirazione perché non saprei con quale ortaggio, di stagione, sostituire le zucchine... se hai consigli, li accetto volentieri.
    Baci

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      29 Gennaio 2015 at 15:12 |
      Ops, scusa... il bello è che lo sapevo, ma inconsciamente l'ho inserita fra gli antipasti... Ora la sposto!

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    29 Gennaio 2015 at 22:25 |
    Carissima oggi é passato il corriere ma noi eravamo al lavoro, che peccato! Domani organizzeremo il ritiro come aegnalato sull'avviso che ci hanno lasciato. Un bacio e buonanotte!

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      29 Gennaio 2015 at 22:43 |
      Di già? velocissimi! Un bacio a voi!

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    02 Febbraio 2015 at 05:46 |
    Buongiorno.... eccomi (e questa volta nella giusta sezione) con una nuova pagnotta..... ;-) http://www.ledeliziedifeli.net/2015/02/02/pagnotta-con-noci-e-olive/#more-11830

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Febbraio 2015 at 10:38 |
      Ma che buona! Come ti dicevo di là mi sa che la farò già oggi... ho bisogno del calore del pane per tirarmi su di morale, ieri dei ladri hanno sfondato una porta-finestra e ci sono entrati in casa :-(

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    02 Febbraio 2015 at 12:43 |
    Che brutta esperienza, cara! Ti sono vicina, è come sentirsi violati e non più al sicuro in casa propria... un abbraccio forte!
    Spero che le piccole non ne soffrano troppo...

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Febbraio 2015 at 22:32 |
      Grazie del sostegno...

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    03 Febbraio 2015 at 05:33 |
    Mi dipiace tantisimo.... riesco ad immaginarmi lo sgomento nel scoprire la violazione, vi auguro di dimenticare presto il brutto episodio e di ritrovare la serenità domenistica. Un abbraccio ♥

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      03 Febbraio 2015 at 10:11 |
      Grazie Felicia, la cosa fastidiosa è soprattutto lo spavento che hanno preso le bimbe, soprattutto Alice: per loro è davvero difficile capire il senso di queste violazioni del loro spazio domestico, nel quale si sentono al sicuro.

      Rispondi

  • Roberta

    Roberta

    04 Febbraio 2015 at 21:19 |
    Ciao Daria , come promesso, ti ho mandato la ricetta del kugelhupf! Ti ho mandato anche la foto di Anita con la sua nuova passione, il bellissimo cuscinetto fonte di calore e di nuove storie. ..
    Grazie ancora
    Un bacione grande ai tuoi bimbi

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      04 Febbraio 2015 at 21:47 |
      Grazie a te, ricevuta! Ora vado a inserirla!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    05 Febbraio 2015 at 13:03 |
    Ciao cara, eccomi con un riso etnico, con il cece nero :)
    Ho letto della disavventura, che rabbia pensare che delle persone si permettono di violare i tuoi spazi ... spero che vi siate ripresi, soprattutto Alice, un abbraccio

    http://golositavegane.blogspot.it/2015/02/riso-ceci-neri-e-carote-stufate.html

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      05 Febbraio 2015 at 21:45 |
      Come ti dicevo da te, il cece nero non ho ancora avuto il piacere di assaggiarlo, spero di poterlo fare presto, invece il riso basmati integrale è fantastico, prufumatissimo, anche le bimbe lo adorano! Grazie della ricetta!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    11 Febbraio 2015 at 23:52 |
    Ciao Daria, ti propongo dei piccoli e sfiziosi paninetti per San Valentino, un abbraccio :)

    http://golositavegane.blogspot.it/2015/02/chioccioline-ai-ceci-piccanti-hummus-di.html

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      13 Febbraio 2015 at 15:53 |
      Grazie cara, ottimi panini, l'hummus di barbietola poi è da provare!

      Rispondi

  • Manuela

    Manuela

    14 Febbraio 2015 at 17:46 |
    Ciao Daria, oggi sono brava e arrivo da te senza promemoria :-D Ti lascio il link di altri biscotti integrali (sempre grano tenero): sono al cacao con pezzetti di cioccolato in tre versioni speziate diverse :-)
    http://vegeintable.blogspot.it/2015/02/alla-ricerca-della-spezia-perfetta.html

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      14 Febbraio 2015 at 23:19 |
      Golosissimi! Grazie li proveremo a breve, qui i biscotti vanno sempre alla grande, se sono al cioccolato ancora meglio! ;-)

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    02 Marzo 2015 at 05:34 |
    Buongiorno!!!! eccomi con una golosa colazione http://www.ledeliziedifeli.net/2015/03/02/ciambella-farcita/ buona giornata

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      02 Marzo 2015 at 10:15 |
      Mamma mia che colazione strepitosa, la vorrei subito!

      Rispondi

  • Ale

    Ale

    08 Marzo 2015 at 23:35 |
    • Daria

      Daria

      09 Marzo 2015 at 09:43 |
      Grazie a te!

      Rispondi

  • xcesca

    xcesca

    11 Marzo 2015 at 15:39 |
    Ciao Daria,
    ti porto questa crostata fatta con farina semintegrale di grani antichi. Spero ti piaccia!
    https://latanadelriccio.wordpress.com/2015/03/11/crostata-al-limone-e-cocco/

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      11 Marzo 2015 at 16:17 |
      Ma certo che mi piace! Mi sa che la faccio già domani, anche se dovrò sostituire alla tua fantastica farina di grani antichi della "semplice" farina di farro appena macinata...

      Rispondi

  • Felicia

    Felicia

    16 Marzo 2015 at 05:55 |
    Buongiorno :-) finalmente riesco a pubblicare una ricetta... http://www.ledeliziedifeli.net/2015/03/16/muffin-al-radicchio-senza-glutine/ spero sia adatta alla raccolta. Buona giornata :-D

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Marzo 2015 at 10:54 |
      Adattissima e ottima! Mi sa che la proverò a breve!

      Rispondi

  • ilmondodici

    ilmondodici

    16 Marzo 2015 at 13:46 |
    Manco da un po', principalmente perché panifico poco, faccio pochi dolci, cuocio poco in generale... ma tornerò a breve e intanto vi leggo. Un abbraccio.

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      16 Marzo 2015 at 22:04 |
      Non ti preoccupare, ti aspettiamo! Poi a breve con la primavera partirà la nuova raccolta!

      Rispondi

  • cristina

    cristina

    18 Marzo 2015 at 18:11 |
    Eccomi!
    https://broccolocarota.wordpress.com/2015/03/17/torta-dolce-con-le-barbabietole-e-5-anni-da-festeggiare/
    a te la ricetta con o senza glutine della torta alla barbabietola.
    grazie

    Rispondi

    • Daria

      Daria

      18 Marzo 2015 at 21:36 |
      Fantastico grazie!

      Rispondi

  • cristina

    cristina

    25 Marzo 2015 at 18:08 |
    Ciao Daria,e questa ricetta la vuoi?
    Un abbraccio.
    https://broccolocarota.wordpress.com/2015/03/25/strudel-con-le-bietoline/

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Login

Per commentare più agevolmente (senza che ti venga richiesto il codice captcha) registrati e fai il login quando entri nel sito. In questo modo l'approvazione dei commenti verrà richiesta solo la prima volta e poi sarà automatica
PS: purtroppo sono stata costretta per gli utenti non registrati a inserire i codici captcha a causa dell'eccesso di spam che finiva col bloccare il sito. Grazie!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie policy